giovedí, 21 marzo 2019

151 MIGLIA

Partita oggi la 151 Miglia-Trofeo Cetilar

partita oggi la 151 miglia trofeo cetilar
redazione

Erano passate da poco le quattro del pomeriggio di oggi, quando la flotta della 151 Miglia-Trofeo Cetilar ha finalmente dato vita alla nona edizione della regata organizzata da un Comitato formato dallo YC Punta Ala, YC Repubblica Marinara di Pisa e YC Livorno, con la collaborazione del Porto di Pisa, Marina di Punta Ala e dei partner PharmaNutra, SLAM, Rigoni di Asiago e Acqua dell’Elba.
Ben 196 le barche, sulle 218 inizialmente iscritte, che suddivise nei raggruppamenti ORC International e IRC, dopo la partenza hanno girato una boa di disimpegno posta al vento, per poi sfilare davanti a Marina di Pisa (con in palio il Trofeo Porto di Pisa riservato al primo, vinto dal Maxi Vera di Miguel Galluccio) e puntare la prua verso l’isolotto della Giraglia, in condizioni di vento che alla partenza si era stabilizzato intorno ai 12 nodi di intensità (tra 270° e 295° la direzione). 
Doppiata la Giraglia, le imbarcazioni scenderanno verso le Formiche di Grosseto, lasciandosi l’isola d’Elba a sinistra, e una volta passate le Formiche, saranno impegnate nell’ultimo, breve sprint prima dell’arrivo posizionato davanti al Marina di Punta Ala, dove i primi sono attesi a partire dal pomeriggio di domani (previsione che chiaramente dipende dalle condizioni meteo). 
Tanti i Maxi Yachts a caccia del Trofeo Challenge della 151 Miglia per la vittoria in tempo reale (il secondo Trofeo è per il primo della classifica ORC Overall), del Trofeo messo in palio dall’International Maxi Association e del record stabilito nel 2011 dal Maxi OurDream in 16 ore, 25 minuti e 23 secondi: tra questi, il già citato Vera, SuperNikka di Roberto Lacorte, Atalanta II di Carlo Puri Negri e Pendragon di Nicola Paoleschi, che a bordo può contare sulla presenza illustre della Campionessa Olimpica (4 medaglie) Alessandra Sensini, attuale Vicepresidente del CONI e Direttore Tecnico Giovanile della Federazione Italiana Vela (rappresentata al briefing dal Vicepresidente Alessandro Mei). “Che bello, finalmente si ritorna in mare… Sono davvero felice, erano anni che non partecipavo a una regata e poi qui alla 151 Miglia per me è la prima volta e non vedo l’ora di vivere questa regata, di cui tutti mi hanno parlato molto bene”, ha dichiarato la Sensini, che torna alle regate dopo un lungo periodo e con un entusiasmo irrefrenabile. “Sono imbarcata su Pendragon, mi stanno aspettando quindi devo correre, ma sono emozionatissima e super contenta di passare un po’ di tempo in mare, almeno una notte, sotto la luna… Una meraviglia”.
Oltre alla Sensini, alla 151 Miglia-Trofeo Cetilar di quest’anno sono presenti tanti altri grandi nomi della vela, da un nutrito gruppo di giovani delle classi olimpiche agli ex eroi di Coppa America Tommaso Chieffi e Francesco de Angelis, fino alla nuova promessa degli oceani, il francese Ian Lipinski, vincitore delle ultime due edizioni della Mini Transat. Un vero parterre de roi, che conferma come la 151 Miglia-Trofeo Cetilar sia la regata d’altura più importante e seguita del momento.
Da segnalare che al briefing di oggi allo YC Livorno, oltre ai Presidenti dei club organizzatori (il padrone di casa Gianluca Conti, Roberto Lacorte dello YCRMP e Alessandro Masini dello YCPA) e al Vicepresidente FIV Mei, erano presenti il Sindaco di Livorno Filippo Nogarin, il Presidente dell’Unione Vela d’Altura Italiana Fabrizio Gagliardi, i rappresentanti della Capitaneria di Porto locale, il Segretario Generale dall’International Maxi Association Andrew McIrvine e il Consigliere FIV Dodi Villani, nella veste di Presidente del Comitato di Regata.
Tra le numerose barche partecipanti, anche il Baltic 78 Lupa of the Sea di Fabio Cannavale, con a bordo una troupe della trasmissione Rai Linea Blu, capeggiata dal conduttore Fabio Gallo, che realizzerà una puntata sulla 151 Miglia vissuta “on board”.


31/05/2018 20:16:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Traiano: Tevere Remo Mon Ile concede il bis

E' Tevere Remo Mon Ile di Gianrocco Catalano il vincitore assoluto del Campionato Invernale di Riva di Traiano 2018/2019. In regata 2 vincono Vulcano 2 e Canopo, nei Crociera Soul Seeker

Torre del Greco pronta per il Campionato Nazionale Meteor

Si lavora con lena perché tutto sia pronto per la 46esima edizione del Campionato Nazionale Meteor, quest’anno ospitato del Circolo Nautico di Torre del Greco, in collaborazione con il Club Nautico della Vela e con la Lega Navale Italiana sez. di Napoli

Invernale Otranto: in testa c'è "Il Gabbiere"

La nona regata del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ che si è svolta domenica nelle acque di Otranto è stata la più impegnativa del campionato

Spettacolo Swan a Scarlino

Un weekend con vento da quadranti meridionali ha fatto da scenario a tre giorni di vela One Design che hanno visto convergere alla Marina di Scarlino le imbarcazioni della classe ClubSwan 50 e della classe Swan 45.

Marina di Loano: numeri da record nel 2018

Citata tra le dieci marine più belle a livello internazionale da “Yachting Pages”, nel 2018, Marina di Loano ha ottenuto dal RINA la certificazione MaRINA Excellence 24 Plus, i ‘5 Timoni’ e “50 Gold”

RS Feva Italia: nell’anno del mondiale di Follonica ecco come parte la stagione nazionale

In questo avvio di stagione anche il doppio giovanile FIV RS Feva inizia ad organizzare le prime attività 2019

Genova: Slow Fish al Porto Antico dal 9 al 12 maggio

Petrini: «Giovani di tutto il mondo, venite a Slow Fish e fatelo vostro»

IV Women’s Sailing Cup Italia per AIRC

Al Porto Turistico di Chiavari dal 22 al 24 marzo 2019 3 giorni di regate, azioni eco-friendly, fitness, mercato dell’artigianato e alimentare, talent show in cucina e tanto altro ancora

Torna a Pozzallo il premio internazionale "Trofeo del Mare"

Al Mediterraneo e al suo essere elemento di unione, legame indissolubile e centro propulsivo da cui si irradiano flussi e riflussi inarrestabili, è dedicato il “Trofeo del Mare

Paul & Shark Trophy: vincono i russi di Bunker Prince all’ultimo respiro

La classifica generale dopo sette prove quindi vede due team a pari punti, gli inglesi di Blue Haze i russi di Bunker Prince, che tuttavia grazie a migliori piazzamenti parziali si aggiudicano il Paul & Shark Trophy 2019

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci