sabato, 10 dicembre 2016


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

gaetano mura    altura    marina di varazze    52 super series    press    alinghi    vela oceanica    guardia costiera    suzuki    regate    campionati invernali    windsurf    yacht club sanremo    laser    nautica   

PALERMO-MONTECARLO

Palermo - Montecarlo: Scricca e Lunatika i migliori del lotto

palermo montecarlo scricca lunatika migliori del lotto
redazione

E’ stata una regata insolita, l’edizione 2016 della Palermo-Montecarlo. Non solo caratterizzata da ariette estive, ma anche da una burrasca (nella seconda notte di navigazione) che ha decisamente lasciato il segno tra i partecipanti. Paradossalmente, Rambler, la barca che avrebbe risentito meno del duro nord-est abbattutosi sulla flotta la seconda notte, è stata l’unica a non esserne stata coinvolta: mentre gli altri infatti risalivano la costa della Sardegna e lottavano contro un grecale con raffiche oltre i 25 nodi e mare incrociato, Brad Butterworth, al timone dello scafo in carbonio di George David, attraversava le Bocche di Bonifacio con 25 nodi, non riuscendo poi ad agganciare la seconda perturbazione lungo la navigazione della Corsica. Questa ha invece condizionato il proseguimento della regata di tutti gli altri, dopo il passaggio del “cancello” di Porto Cervo.

Il calcolo dei tempi compensati di questa 12° edizione ha premiato Scricca (Comet 38s), Lunatika (Sun Fast 3600) e Be Wild (Swan 42) nell’ordine. A Scricca viene assegnato il “Trofeo Angelo Randazzo” per la vittoria assoluta nella classe più numerosa (ORC). Rambler, 1° in reale, si è aggiudicato invece il “Trofeo Tasca d’Almerita”.

 

E’ stata una grande stagione per noi: dopo la vittoria della Giraglia questo nuovo successo è veramente una soddisfazione - dice l’armatore di Scricca Leonardo Servi -. Ringrazio tutto il gruppo, che è molto affiatato e regata insieme da tre stagioni: il navigatore Franco “Ciccio” Manzoli, Matteo Teglia, Ivan Scimonelli, Claudio Arborea, Giuseppe Filippis, Roberto Innamorato e Marco Attanasio”.

Nella classifica “x 2” non ha tradito le previsioni Lunatika di Stefano Chiarotti, con Giancarlo Pedote a bordo: per Lunatika questa vittoria è la conferma di una stagione veramente da incorniciare, che gli assegna per il secondo anno consecutivo anche il premio di Campione italiano off shore nella categoria “x 2”. “Sono felicissimo - ha detto in banchina Chiarotti -. E’ stata un regata dura da affrontare in due, ma con Giancarlo abbiamo trovato il feeling giusto”.

 

“Da un punto di vista organizzativo la Palermo-Montecarlo 2016 è stata un’ottima edizione, veramente di alto profilo internazionale - dice Agostino Randazzo, Presidente del Circolo della Vela Sicilia -, sia per l’incremento del 50% degli iscritti rispetto al 2015, sia per il meteo molto vario, che l’ha resa impegnativa e divertente. Scricca, una barca tra le favorite della vigilia, ha vinto grazie a un team che si era preparato con determinazione. Bravi anche Chiarotti e Pedote, tra i più forti velisti oceanici in circolazione, vincitori nella “x 2” e secondi assoluti”.

 

La regata ha preso il via domenica scorsa dalle acque del Golfo di Mondello, sede del Circolo della Vela Sicilia, organizzatore della manifestazione insieme allo Yacht Club de Monaco, e in collaborazione con lo Yacht Club Costa Smeralda. 57 le barche di questa edizione, in rappresentanza di 11 paesi: Italia, USA, Francia, Monaco, Germania, Spagna, UK, Malta, Turchia, Russia e Ungheria. Ne hanno fatto parte anche 6 Maxi, tra cui la barca del Circolo della Vela Sicilia: Buena Vista è arrivata a Montecarlo 5° in tempo reale, dietro a Rambler/US, Wild Joe/HUN, Black Pearl/GER e Maverick/GB). Per gli armatori Beppe e Gigi Pannarale e tutto il team grande la soddisfazione. La barca dello Yacht Club de Monaco, Majic 2 con Pietro D’Alì alla tattica, ha chiuso in 4° posizione assoluta.

 

La Palermo-Montecarlo fa parte del Campionato Italiano off shore della FIV e contribuisce ad assegnarne il titolo, che è andato allo Swan 42 Be Wild dell’armatore Renzo Grottesi. Inoltre, da un anno è stata inserita nel calendario dell'IMA (International Maxi Association) e pertanto è inclusa nel circuito offshore per i grandi Maxi yacht, di cui fanno parte anche la Rolex Middle Sea Race, la Volcano Race 2016 e la Giraglia Rolex Cup.

C’è da scommettere che l’anno prossimo la regata crescerà ancora.

 

Classifica finale

1° Scricca

2° Lunatika

3° Be Wild

 


26/08/2016 09:24:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Tir: sicurezza stradale a rischio per autisti stranieri senza formazione

Sono circa il 20% della forza lavoro alla guida nelle imprese di autotrasporto italiane, ma il coinvolgimento di patenti estere nel totale degli incidenti che vedono protagonisti mezzi pesanti supera ampiamente il 40%

Gaetano Mura: danni per Italia sdraiata da 65 nodi di vento

Gaetano Mura:"Ho lottato invano per 40 minuti che mi sono sembrati un' eternità, sotto quello sforzo, spendendo sino all'ultima goccia di energia e di forza dentro le mie braccia e tutto il mio corpo".

Invernale Riva di Traiano: di Lunatika il primo centro nella "Per2"

Vincono Lunatika (Per2), Ulika (Regata), Twins (Crociera) e Giuly del Mar (Gran Crociera) in una giornata caratterizzata da un grande equilibrio in tutte le classi

Campionato Meteor del Golfo di Napoli: Yanez vince il Trofeo Circolo Canottieri Napoli

Una flotta di 30 imbarcazioni che ospita anche alcuni team provenienti da Bracciano e dal Trasimeno

Matteo italo Ratti nuovo Presidente sezione cantieristica Confindustria Livorno Massa Carrara

Inoltre è stato eletto Graziano Giannetti, Amministratore dell’Azienda Metalquattro di Cecina

Extreme Sailing Series: Alinghi in testa dopo la prima giornata

Condizioni di vento extreme a Sydney, ma Alinghi c’è e guida la classifica provvisoria. Spettacolari le foto delle regate odierne con le imbarcazioni in full foiling

L’austriaco Christian Binder vince la 12ª edizione dell’International Christmas J24 Match Race

Atleti da 8 nazioni del vecchio continente si sono dati battaglia in un week end di regate a match race a bordo dei J24, organizzato dalla Sezione di Trieste della Lega Navale

Giro di boa per la Monteargentario Winter Series e l’Argentario Coastal Race

Ottimo riscontro di partecipanti e gradimento per l’innovativa formula proposta dai Circoli dell’Argentario

Gaetano Mura e Italia, con il vento forte arriva il record di percorrenza in 24 ore

Passato il meridiano di Greenwich, Capo di Buona Speranza è a un passo. In arrivo un fronte con vento a 40-45 nodi

RORC Transatalntic Race: MaseratiMulti70 a 142 miglia da Grenada

Vittoria per Phaedo nella categoria multiscafi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci