lunedí, 25 settembre 2017

PALERMO-MONTECARLO

Palermo-Montecarlo: Line Honours per Rambler

palermo montecarlo line honours per rambler
redazione

Rambler aggiunge un altro prestigioso trofeo al suo palmares. Ieri sera, poco dopo le 22.00, il bolide americano di George David, 27 metri di lunghezza e un equipaggio di 20 campioni di Coppa America e Giro del Mondo, si è aggiudicato la line honours della XII Palermo-Montecarlo.

“Questa Palermo-Montecarlo è stata una grande regata. Abbiamo avuto vento leggero, forse 58 ore sono state un po’ troppe per fare 500 miglia, ma siamo stati condizionati da un paio di stop (il primo pomeriggio dopo il passaggio di Ustica e la seconda notte risalendo la Corsica). Il vento ha girato, prima da nord e poi da sud. In complesso una regata veramente bella”.

Rambler 88 (27 metri di lunghezza su un albero di 41 metri) è stata progettata dal famoso architetto franco-argentino Juan Kouyoumdjian (Juan K), ed è costruita interamente in carbonio. Ha peculiarità tecniche all’avanguardia, inclusa canting keel (chiglia basculante), derive con foil, linee d'acqua estreme: tutto su Rambler è al top dell’high-tech.

Mentre Rambler ha sofferto per la carenza di vento, il resto della flotta è invece incorsa in una forte perturbazione che ha colpito duramente la Sardegna la seconda notte di navigazione. Questo ha provocato il ritiro di una decina di barche, inclusa Extra 1 dell’armatore siciliano Massimo Barranco con Matteo Ivaldi a bordo, data tra le favorite della vigilia e vincitrice dell’edizione 2015.

 

La regata ha preso il via domenica scorsa dalle acque del Golfo di Mondello, sede del Circolo della Vela Sicilia, organizzatore della manifestazione insieme allo Yacht Club de Monaco, e in collaborazione con lo Yacht Club Costa Smeralda. 57 le barche di questa edizione, in rappresentanza di 11 paesi: Italia, USA, Francia, Monaco, Germania, Spagna, UK, Malta, Turchia, Russia e Ungheria. Ne hanno fatto parte anche 6 Maxi, tra cui la barca del Circolo della Vela Sicilia, Buena Vista, arrivata a Montecarlo stamattina: oltre che prima classificata degli italiani, sarà anche la prima  in tempo compensato tra tutti i maxi. Grande la soddisfazione degli armatori baresi Beppe e Gigi Pannarale, che hanno affidato il timone ad Alberto La Tegola; il resto dell’equipaggio era un mix di giovani velisti del Circolo della Vela Sicilia e di velisti pugliesi.

 

“Chi ha sempre considerato la Palermo-Montecarlo come una regata con poco vento, questa volta dovrà ricredersi – ha detto l’armatore di Be Wild Renzo Grottesi –. Noi abbiamo preso molto vento, tutto di bolina, per 15 ore. La barca è andata molto forte e l’equipaggio ha lavorato bene. È stata una bellissima regata”. Be Wild è uno dei candidati alla vittoria in tempo compensato e si è anche aggiudicato il Campionato italiano off shore, che qui metteva in palio il doppio dei punti rispetto alle altre regate del circuito, a testimonianza della sua complessità. Fondamentale a bordo è stato l’apporto del navigatore oceanico Andrea Caracci, unico “straniero” (in quanto genovese) in un equipaggio composto prevalentemente da un gruppo di affiatati velisti anconetani.

 

Attualmente sono arrivate in porto 9 barche, mentre la maggior parte della flotta sta ancora navigando per raggiungere Montecarlo, dove si svolgerà la premiazione venerdì 26 agosto alle 19.30 presso la sede dello Yacht Club de Monaco. Le prime 5 classificate in tempo reale sono:

 

 

            SAIL N°

      NAME

     Start 21 at 1200 (Day) TIME

           1            

       USA 25555

    Rambler

(23) 22 14’’ 11

2

        HUN 7002

    Wild Joe

(24) 03 21’’ 09

3

        GER 7007

  Black Pearl

(24) 09 52’’ 07

4

       GBR 4945R

       Maverick Infinity 46

(24) 10 28’’ 05

5

        ITA 16426

   Buena Vista

(24) 10 40’’ 51

 

Per seguire la regata dal vivo: www.palermo-montecarlo.it o www.ycm.org

 

La Palermo-Montecarlo fa parte del Campionato Italiano Off shore della FIV e contribuisce ad assegnarne il titolo con il più alto coefficiente. Inoltre, da un anno è stata inserita nel calendario dell'IMA (International Maxi Association) e pertanto è inclusa nel circuito offshore per i grandi Maxi yacht, di cui fanno parte anche la Rolex Middle Sea Race, la Volcano Race 2016 e la Giraglia Rolex Cup. 


24/08/2016 22:16:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

SAAR Depositi Portuali compie 85 anni

Il più grande polo logistico di olii alimentari nel Mediterraneo festeggia la sua storia e guarda al futuro con nuovi progetti

È iniziato il Campionato Europeo Ufo 22

Domani alle ore 13:00 è previsto il segnale di avviso della prima prova. Le prove (ne sono previste un massimo di nove) proseguiranno quindi fino a domenica 24 settembre, e si svolgeranno in un numero massimo di tre al giorno

L’ Altura è la nuova sfida dell’Invernale di Riva di Traiano

Per gli equipaggi in doppio saranno possibili una o più regate d’altura verso Giglio/Giannutri che faranno parte integrante del Campionato Invernale 2017/2018

Ad Ancona la quinta ed ultima tappa del trofeo Optimist Italia Kinder + Sport

Attesi 250 timonieri da tutta Italia, compreso il campione del mondo Marco Gradoni

Trento vince nella vela il Trofeo CONI Kinder + Sport 2017

La squadra, accompagnata dal tecnico Mauro Berteotti, ha realizzato due primi nell’Equipe e nell’Optimist, insieme al quarto posto nelle tavole,

Tre regate nel primo giorno della V Tappa del Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport

In testa Davide Nuccorini (juniores) e Alessandro Cortese (cadetti)

Frauscher 858 Fantom Air vince il Concorso di Eleganza a Cannes 2017

Frauscher 858 Fantom Air, motor yacht di 8,6 metri, combina le linee esclusive e le straordinarie caratteristiche tecniche del precedente modello cabinato

Este24 a Porto Rotondo per la Coppa Fideuram

Inserito nell'evento d'altura "La Lunga Bolina & Coastal Race Sardinia", la flotta degli Este24 torna a Porto Rotondo per la 5ª tappa del Circuito Nazionale Este24 - Coppa Fideuram.

Carrani Tours a TTG Rimini 2017

Digital e traveler experience: la dmc romana è pronta per la fiera del turismo più attesa dell’anno

Successo di Nautor’s Swan Adriatic di San Giorgio di Nogaro a Cannes

Il 92 piedi: oltre trenta metri di lunghezza, per uno sloop che fa sognare anche chi è abituato a vivere il mare senza rinunciare al massimo comfort

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci