giovedí, 22 febbraio 2018

ALTURA

A Palermo l'Invernale d'Altura

palermo invernale altura
redazione

Domenica 26 Febbraio si è svolta la seconda giornata di regate del 40° Campionato Invernale di Vela D’Altura di Palermo. La manifestazione, giunta appunto alla quarantesima edizione, rappresenta il Trofeo Velico più antico della Sicilia, ed è organizzata dal Centro Velico Siciliano.
In una giornata insolitamente grigia e cupa per il golfo di Palermo, e con un vento debole e variabile in direzione ed intensità, si è dato inizio alla prima prova con circa un’ora di ritardo rispetto all'orario previsto.
In acqua sono scese, come ogni anno, una quarantina di barche appartenenti a varie categorie.
In questa edizione, in particolare, al fine di garantire a tutti la possibilità di gareggiare con imbarcazioni simili, ma senza il rischio di interferenze tra equipaggi con obiettivi e caratteristiche diverse, il comitato organizzatore, in collaborazione col comitato di regata, ha programmato dei campi di regata separati per le diverse categorie, differenziando appunto i percorsi delle barche iscritte in categoria Gran Crociera e Vele Bianche (per lo più di tipo costiero), da quelli della categoria Crociera/regata (principalmente incentrati su percorsi a bastone).
In occasione della seconda giornata è stato predisposto un percorso a bastone per tutte le categorie, con l’accortezza di traslare il campo di regata della categoria Gran Crociera e Vele Bianche di circa un quarto di miglio rispetto al bastone dei Crociera/Regata e Senior, posizionando un’unica linea di partenza, ma due arrivi distinti.
La prima prova è partita con un vento sui 5-6 nodi, abbastanza incostante e difficile da interpretare anche per gli equipaggi più esperti; nel corso della prova si è rilevato una decisa rotazione del vento verso destra, e pertanto il Comitato ha provveduto a segnalare tempestivamente un cambio di percorso e a spostare la boa di Bolina.
Alla fine è stata l’imbarcazione Joy di Giuseppe Cascino (C.V.S.) a spuntarla nella categoria Crociera Regata, su QQ7 di Michele Zucchero (L.N.I.) e su Cochina di Piergiorgio Fabbri (S.C.P.).
In Categoria Senior si piazza prima invece Scursunera (C.V.S.) seguita da Joshua II (C.V.S.)  e da Sole di Giada (L.N.I.).
Nella Categoria Gran Crociera troviamo prima La gatta Frettolosa (L.N.I.), seguita da Silver Bullet (C.V.S.) e Oxidiana (C.V.S.)
In categoria Vele Bianche a spuntarla su tutti è My Wind (C.V.S.), secondo May Be III (C.V.S.), e terza La Cicala (C.V.S.).
Alla fine della prima prova, viste le condizioni di vento estremamente instabili e le conseguenti difficoltà nel piazzare i campi di regata, il Comitato decide di rimandare a terra le imbarcazioni delle Categorie Gran Crociera e Vele Bianche, e di temporeggiare nella speranza di riuscire a piazzare un campo per i Crociera/Regata e Senior.
Dopo una lunga attesa, e una rotazione del vento di più di 100 gradi verso destra, finalmente si riesce a piazzare un bastone discretamente allineato e a dare la seconda partenza.
Anche in questo caso le previsioni del Comitato di Regata sono azzeccate e, nonostante un generoso salto di vento a sinistra, si riesce, visto il numero contenuto di imbarcazioni e l’omogeneità della flotta, a gestire la situazione e a comunicare lo spostamento della boa di bolina, riuscendo così a “regolare” il campo sulle nuove condizioni meteo.
Alla fine della seconda prova, disputata con un vento più sostenuto (tra i 7 e i 9 nodi di intensità), è di nuovo Joy, il J122 di Giuseppe Cascino, a tagliare per primo il traguardo (e a mantenere la posizione anche in tempo compensato), seguito da Emy Too, Solaris 37 di Giovanni Paolo Sieli, e dal solito QQ7, il Vismara 42 di Michele Zucchero.
Anche nella categoria Crociera Regata Senior la situazione non cambia, e troviamo di nuovo primo Scursunera, lo Stag 38 di Giorgio Chiri, seguito da Joshua II di Salvatore Caradonna e da Sole di Giada di Carlo Bruno.
Le classifiche generali provvisorie  dopo le 2 giornate sono le seguenti:
Crociera regata: 1°  JOY -   2° QQ7   -  3° EMY TOO
Crociera regata Senior:   1° SCURSUNERA -  2° JOSHUA  -  3° SOLE DI GIADA
Gran Crociera:  1° OXIDIANA  -  2° SILVER BULLET  -  3° LA GATTA FRETTOLOSA
Vele Bianche:   1° MAY BE III  -  2° MY WIND  -  3°  WIND BLUE



01/03/2017 20:14:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La X-Yachts Med Cup 2018

L'evento che coniugherà un week end di regate a momenti di socializzazione tra armatori, si svolgerà nel golfo del Tigullio, a Chiavari nei giorni 18-20 Maggio

Wine: Prosecco e Chianti star sul web

Kristina Isso a Londra con la sua Prosecco House e Sting in Toscana hanno catalizzato l'attenzione sul web in questa settimana. Cordoglio per la morte di Bruno Giacosa, storico produttore di Barolo e Barbaresco. Due vini foggiani premiati in Giappone

Volvo Ocean Race: Turn the Tide on Plastic incontra barca alla deriva

Turn The Tide on Plastic ha avvistato Sea Nymph mercoledì 14 febbraio a circa 360 miglia ad est di Guam (VIDEO)

Nasce Seatec Academy, un centro di formazione per ingegneri e architetti nautici

In programma dal 5 al 7 aprile, IMM CarraraFiere lancia Seatec Academy un’offerta formativa rivolta ai professionisti della nautica da diporto che necessitino di CFP, Crediti Formativi Professionali

Ferretti Group conquista anche l’America

Al “Miami Yacht Show” il Gruppo espone 17 modelli, fra cui tre première per il mercato statunitense: Custom Line Navetta 33, Riva 56’ Rivale e Ferretti Yachts 920

Fumo in spiaggia, la sfida verde di Bibione

Permane il divieto sulla battigia, mentre sotto l’ombrellone si punta a un patto con i turisti

Gommoni a gas e con tecnologia Foil il progetto di Coastal Boat e Newtak

Le due importanti innovazioni emerse, che potrebbero rivoluzionare il settore della nautica, sono HEB (Hybrid Ecological Boat) e FRB (Foil Rubber Boat).

De Magistris: “Nauticsud, bilancio positivo per l’economia del mare”

63mila presenze e trend positivo di vendite, il resoconto del 45° salone nautico di Napoli. Nauticsud Award 2018 per le aziende: Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

Rinviata causa allerta meteo la ripresa del Memorial Pirini

È al comando il vincitore delle ultime due edizioni, Kismet, armato da Francesca Focardi e timonato da Dario Luciani, battente bandiera del circolo ospitante

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci