domenica, 22 aprile 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

formazione    volvo ocean race    regate    calvi network    melges 20    fraglia vela    cnsm    lega italiana vela    primavela    kitesurf    press    151 miglia    pesca    marina di varazze    superyacht   

ALTURA

A Palermo l'Invernale d'Altura

palermo invernale altura
redazione

Domenica 26 Febbraio si è svolta la seconda giornata di regate del 40° Campionato Invernale di Vela D’Altura di Palermo. La manifestazione, giunta appunto alla quarantesima edizione, rappresenta il Trofeo Velico più antico della Sicilia, ed è organizzata dal Centro Velico Siciliano.
In una giornata insolitamente grigia e cupa per il golfo di Palermo, e con un vento debole e variabile in direzione ed intensità, si è dato inizio alla prima prova con circa un’ora di ritardo rispetto all'orario previsto.
In acqua sono scese, come ogni anno, una quarantina di barche appartenenti a varie categorie.
In questa edizione, in particolare, al fine di garantire a tutti la possibilità di gareggiare con imbarcazioni simili, ma senza il rischio di interferenze tra equipaggi con obiettivi e caratteristiche diverse, il comitato organizzatore, in collaborazione col comitato di regata, ha programmato dei campi di regata separati per le diverse categorie, differenziando appunto i percorsi delle barche iscritte in categoria Gran Crociera e Vele Bianche (per lo più di tipo costiero), da quelli della categoria Crociera/regata (principalmente incentrati su percorsi a bastone).
In occasione della seconda giornata è stato predisposto un percorso a bastone per tutte le categorie, con l’accortezza di traslare il campo di regata della categoria Gran Crociera e Vele Bianche di circa un quarto di miglio rispetto al bastone dei Crociera/Regata e Senior, posizionando un’unica linea di partenza, ma due arrivi distinti.
La prima prova è partita con un vento sui 5-6 nodi, abbastanza incostante e difficile da interpretare anche per gli equipaggi più esperti; nel corso della prova si è rilevato una decisa rotazione del vento verso destra, e pertanto il Comitato ha provveduto a segnalare tempestivamente un cambio di percorso e a spostare la boa di Bolina.
Alla fine è stata l’imbarcazione Joy di Giuseppe Cascino (C.V.S.) a spuntarla nella categoria Crociera Regata, su QQ7 di Michele Zucchero (L.N.I.) e su Cochina di Piergiorgio Fabbri (S.C.P.).
In Categoria Senior si piazza prima invece Scursunera (C.V.S.) seguita da Joshua II (C.V.S.)  e da Sole di Giada (L.N.I.).
Nella Categoria Gran Crociera troviamo prima La gatta Frettolosa (L.N.I.), seguita da Silver Bullet (C.V.S.) e Oxidiana (C.V.S.)
In categoria Vele Bianche a spuntarla su tutti è My Wind (C.V.S.), secondo May Be III (C.V.S.), e terza La Cicala (C.V.S.).
Alla fine della prima prova, viste le condizioni di vento estremamente instabili e le conseguenti difficoltà nel piazzare i campi di regata, il Comitato decide di rimandare a terra le imbarcazioni delle Categorie Gran Crociera e Vele Bianche, e di temporeggiare nella speranza di riuscire a piazzare un campo per i Crociera/Regata e Senior.
Dopo una lunga attesa, e una rotazione del vento di più di 100 gradi verso destra, finalmente si riesce a piazzare un bastone discretamente allineato e a dare la seconda partenza.
Anche in questo caso le previsioni del Comitato di Regata sono azzeccate e, nonostante un generoso salto di vento a sinistra, si riesce, visto il numero contenuto di imbarcazioni e l’omogeneità della flotta, a gestire la situazione e a comunicare lo spostamento della boa di bolina, riuscendo così a “regolare” il campo sulle nuove condizioni meteo.
Alla fine della seconda prova, disputata con un vento più sostenuto (tra i 7 e i 9 nodi di intensità), è di nuovo Joy, il J122 di Giuseppe Cascino, a tagliare per primo il traguardo (e a mantenere la posizione anche in tempo compensato), seguito da Emy Too, Solaris 37 di Giovanni Paolo Sieli, e dal solito QQ7, il Vismara 42 di Michele Zucchero.
Anche nella categoria Crociera Regata Senior la situazione non cambia, e troviamo di nuovo primo Scursunera, lo Stag 38 di Giorgio Chiri, seguito da Joshua II di Salvatore Caradonna e da Sole di Giada di Carlo Bruno.
Le classifiche generali provvisorie  dopo le 2 giornate sono le seguenti:
Crociera regata: 1°  JOY -   2° QQ7   -  3° EMY TOO
Crociera regata Senior:   1° SCURSUNERA -  2° JOSHUA  -  3° SOLE DI GIADA
Gran Crociera:  1° OXIDIANA  -  2° SILVER BULLET  -  3° LA GATTA FRETTOLOSA
Vele Bianche:   1° MAY BE III  -  2° MY WIND  -  3°  WIND BLUE



01/03/2017 20:14:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Banque Polulaire IX: Armel Le Cléac'h racconta la scuffia e il salvataggio

Un elicottero della Marina Reale del Marocco li ha tratti in salvo nel pomeriggio e trasportati a Casablanca

Marina Cala de' Medici, rimettiti in forma con Ego e Volvèr

È un’attività aperta a tutti, è sufficiente iscriversi

North Sails invela il Farr 400 Freccia del Chienti

Ad occuparsi del progetto vele è stato Stefano Schiaffino del team North Sails che, su mandato di Paniccia, ha sviluppato un set completo, pensato per coprire qualsiasi regime di vent

Tutti i vincitori della Garmin Marine Roma per 1/2/Tutti

O' Guerriero si prende la rivincita sul secondo posto in reale perso per soli 8" e vince la Roma per Tutti in IRC e ORC. Conferma del primo posto di Fantini. Alberto Bona e Oris D'Ubaldo vincono la X2 in IRC e ORC

Al via la campagna di solidarietà 2018 di Nave Italia

Equipaggi “speciali” da tutta Italia e dall’estero navigheranno per progetti di educazione, formazione, riabilitazione e inclusione sociale

Evo Yachts torna negli USA per il Newport Boat Show

Prossima tappa: Newport Boat Show. Dal 19 al 22 aprile Il cantiere partenopeo sarà presente a uno dei saloni più attesi della stagione grazie alla nuova partnership con Walter Johnson Yachts

Campionato Italiano per Club 2018: al via la 1ª tappa di selezione

L'evento è organizzato dal Circlo Vela Antignano insieme all’Accademia Navale di Livorno e farà parte del programma velico della celebre “Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno 2018”

Perini Navi partecipa a YARE 2018

Perini Navi ospiterà i workshop dedicati a comandanti, yacht manager e imprese, che potranno confrontarsi su temi specifici di interesse per il mercato del refit

Mostre: apre domani "D'Aprés la nature" personale di Virgilio Guzzi

l percorso stilistico dell'artista, scomparso 40 anni fa, ha attraversato i decenni più fervidi della storia mondiale dell’arte, partendo da una impostazione ottocentesca sino a giungere alla sua personale scomposizione del reale

Luise Group: nuovi uffici a Portofino, Viareggio, Capri e Castellammare di Stabia

Il viaggio partito da Napoli nel 1847 della famiglia Luise continua dunque nei porti più importanti al mondo, con l'apertura di nuovi uffici e creando addirittura a Napoli nuovi dipartimenti tecnici

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci