martedí, 17 ottobre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

press    campionati invernali    volvo ocean race    regate    porti    vele storiche    altura    j24    classi olimpiche    nautica    minitransat    guardia di finanza    gc32    windsurf    soling   

ALTURA

A Palermo l'Invernale d'Altura

palermo invernale altura
redazione

Domenica 26 Febbraio si è svolta la seconda giornata di regate del 40° Campionato Invernale di Vela D’Altura di Palermo. La manifestazione, giunta appunto alla quarantesima edizione, rappresenta il Trofeo Velico più antico della Sicilia, ed è organizzata dal Centro Velico Siciliano.
In una giornata insolitamente grigia e cupa per il golfo di Palermo, e con un vento debole e variabile in direzione ed intensità, si è dato inizio alla prima prova con circa un’ora di ritardo rispetto all'orario previsto.
In acqua sono scese, come ogni anno, una quarantina di barche appartenenti a varie categorie.
In questa edizione, in particolare, al fine di garantire a tutti la possibilità di gareggiare con imbarcazioni simili, ma senza il rischio di interferenze tra equipaggi con obiettivi e caratteristiche diverse, il comitato organizzatore, in collaborazione col comitato di regata, ha programmato dei campi di regata separati per le diverse categorie, differenziando appunto i percorsi delle barche iscritte in categoria Gran Crociera e Vele Bianche (per lo più di tipo costiero), da quelli della categoria Crociera/regata (principalmente incentrati su percorsi a bastone).
In occasione della seconda giornata è stato predisposto un percorso a bastone per tutte le categorie, con l’accortezza di traslare il campo di regata della categoria Gran Crociera e Vele Bianche di circa un quarto di miglio rispetto al bastone dei Crociera/Regata e Senior, posizionando un’unica linea di partenza, ma due arrivi distinti.
La prima prova è partita con un vento sui 5-6 nodi, abbastanza incostante e difficile da interpretare anche per gli equipaggi più esperti; nel corso della prova si è rilevato una decisa rotazione del vento verso destra, e pertanto il Comitato ha provveduto a segnalare tempestivamente un cambio di percorso e a spostare la boa di Bolina.
Alla fine è stata l’imbarcazione Joy di Giuseppe Cascino (C.V.S.) a spuntarla nella categoria Crociera Regata, su QQ7 di Michele Zucchero (L.N.I.) e su Cochina di Piergiorgio Fabbri (S.C.P.).
In Categoria Senior si piazza prima invece Scursunera (C.V.S.) seguita da Joshua II (C.V.S.)  e da Sole di Giada (L.N.I.).
Nella Categoria Gran Crociera troviamo prima La gatta Frettolosa (L.N.I.), seguita da Silver Bullet (C.V.S.) e Oxidiana (C.V.S.)
In categoria Vele Bianche a spuntarla su tutti è My Wind (C.V.S.), secondo May Be III (C.V.S.), e terza La Cicala (C.V.S.).
Alla fine della prima prova, viste le condizioni di vento estremamente instabili e le conseguenti difficoltà nel piazzare i campi di regata, il Comitato decide di rimandare a terra le imbarcazioni delle Categorie Gran Crociera e Vele Bianche, e di temporeggiare nella speranza di riuscire a piazzare un campo per i Crociera/Regata e Senior.
Dopo una lunga attesa, e una rotazione del vento di più di 100 gradi verso destra, finalmente si riesce a piazzare un bastone discretamente allineato e a dare la seconda partenza.
Anche in questo caso le previsioni del Comitato di Regata sono azzeccate e, nonostante un generoso salto di vento a sinistra, si riesce, visto il numero contenuto di imbarcazioni e l’omogeneità della flotta, a gestire la situazione e a comunicare lo spostamento della boa di bolina, riuscendo così a “regolare” il campo sulle nuove condizioni meteo.
Alla fine della seconda prova, disputata con un vento più sostenuto (tra i 7 e i 9 nodi di intensità), è di nuovo Joy, il J122 di Giuseppe Cascino, a tagliare per primo il traguardo (e a mantenere la posizione anche in tempo compensato), seguito da Emy Too, Solaris 37 di Giovanni Paolo Sieli, e dal solito QQ7, il Vismara 42 di Michele Zucchero.
Anche nella categoria Crociera Regata Senior la situazione non cambia, e troviamo di nuovo primo Scursunera, lo Stag 38 di Giorgio Chiri, seguito da Joshua II di Salvatore Caradonna e da Sole di Giada di Carlo Bruno.
Le classifiche generali provvisorie  dopo le 2 giornate sono le seguenti:
Crociera regata: 1°  JOY -   2° QQ7   -  3° EMY TOO
Crociera regata Senior:   1° SCURSUNERA -  2° JOSHUA  -  3° SOLE DI GIADA
Gran Crociera:  1° OXIDIANA  -  2° SILVER BULLET  -  3° LA GATTA FRETTOLOSA
Vele Bianche:   1° MAY BE III  -  2° MY WIND  -  3°  WIND BLUE



01/03/2017 20:14:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Fincantieri consegna gli ultimi due OPV alla Guardia Costiera Del Bangladesh

“Urania” e “Danaide” dismesse dalla Marina Militare sono state convertite

Mini Transat: Lipinski il migliore. Buona la prova di Beccaria ed "intrigante" la velocità di Fornaro

Vincono Ian Lipinski tra i Proto e Valentin Gautier tra i Serie. Beccaria 6° nei Serie e Fornaro 16° nei Proto per una scelta tattica eccentrica ma con un'ottima velocità media

Iniziativa di BCsicilia per ricordare i naufraghi della Loreto

La nave degli schiavi affondata a Isola delle Femmine

Germania sul podio con Ungheria e Italia

Gli azzurri di ITA 212 Puthod-Benedetti-Kostner del Circolo Vela Bellano, i quali nonostante avessero iniziato alla grande con due primi posti nelle prime due regate di venerdì, alla fine hanno ceduto agli avversari

Sul Garda la 65° Regata dell'Odio tra Salò e Gargnano

Star Fighter-Docktrime” e l’ufetto “Escopazzo” i primi sul Garda nel 65° Trofeo dell’Odio-3 Campanili

A Serenity e Strale la Coppa A.I.V.E. dell’Adriatico 2017

Entrambe le imbarcazioni hanno bissato il successo già ottenuto nel 2016

Conftrasporto, porti: bene la riforma ma troppa burocrazia

Secondo il presidente di Conftrasporto Uggè, in Italia, nonostante le possibilità operative offerte dal nuova legge, "c'è ancora troppa burocrazia e tutto ciò sta producendo un rallentamento complessivo nel traffico merci"

Spirit of Portopiccolo e Ca' Sagredo Hotel conquistano la Venice Hospitality Challenge 2017

Spirit of Portopiccolo continua infatti a conservare e incrementare la propria imbattibilità inanellando il terzo successo consecutivo dopo le vittorie al Trofeo Bernetti e alla Barcolana

Spagna pigliatutto al The Nations Trophy

Bene l'Italia al secondo posto nella classifica per nazioni e sul podio di tutti e tre i campionati

La Germania allunga il passo nella classifica per nazioni del The Nations Trophy

La Spagna continua a guidare la classifica del The Nations Trophy, a un solo giorno dal termine dell'evento.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci