sabato, 24 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

ucina    perini    press    volvo ocean race    soldini    saetec    altura    nautica    crn    radar    mascalzone latino    giovanni soldini    reale yacht club canottieri savoia    pesca    marevivo    cala de medici    ferreti group   

ORC

L'ORC Worlds Trieste 2017 si deciderà domani all'ultima prova

orc worlds trieste 2017 si decider 224 domani all ultima prova
redazione

Dopo una lunga attesa in mare per l’arrivo del vento, la penultima giornata dell’ORC Worlds Trieste 2017, il campionato del mondo di vela d’altura, mette nel carniere la sesta prova della serie, che scombina la parte alta solo della classifica overall della classe C. Domani l’evento si avvia alla conclusione e basterà disputare una sola regata per far entrare in gioco lo scarto elemento che può rivoluzionare la classifica.
I primi ad aprire la sfide odierne sono stati gli scafi delle classi A e C, che il Comitato di Regata ha mandato oggi a regatare sul campo in acque slovene.
Intorno alle 15:00 i classe A cominciano con una partenza pulita e un percorso di 1.6 miglia per lato da percorrere tre volte con una brezza da 270° intorno ai 7 nodi. Dopo il primo giro, uno scarto di 30 gradi a sinistra del vento e un suo incremento di intensità impongono il riposizionamento della boa di bolina e consentono la disputa di una bella prova caratterizzata dal duello tra Hurakan e Freccia Rossa. Al calcolo dei compensi la vittoria di giornata va però ad Altair 3 (Scuderia 50 di Massimo Paniccia), che riesce così a scavalcare nuovamente il Cookson 50 Mascalzone Latino di Vincenzo Onorato nella classifica generale provvisoria, la cui leadership rimane nelle mani dello Swan 42 Sheraa Yacht Club Hannibal di Maurizio Poser.
La classe B, che oggi ha avuto il suo debutto nel campo al centro del Golfo (fino a ieri ha regatato in acque slovene, sul campo che oggi ha ospitato le classi A e C), rimane inoperosa fino alle 16, quando si distende una leggera brezza da ovest utile a mettere in scena una gara ricca di cambiamenti al vertice per i tre Swan 42 protagonisti della manifestazione. Selene Alifax di Massimo De Campo, Bewild di Renzo Grottesi e Digital Bravo di Alberto Franchi finiscono in quest’ordine una regata accorciata alla seconda bolina. Nella graduatoria overall i croati di Nube (X-41 di Diego Zanco) sono ancora al comando, incalzati da Selene Alifax e Bewild.
La flotta C non riesce a sfruttare immediatamente il vento presente sul campo posizionato tra Capodistria e Isola (lo stesso della classe A). La prima partenza si conclude con un richiamo generale per le troppe barche in anticipo oltre la linea di partenza al momento dello sparo, mentre la seconda – per la quale si procede solo a richiami individuali – viene annullata dopo meno di 0.2 miglia a causa della consistente rotazione del vento a sinistra. Sarà la terza procedura a dare il via a una regata su percorso a bastone di 1.4 miglia accorciata alla seconda bolina e vinta da Sarchiapone Fuoriserie, Italia 9.98 di Gianluigi Dubbini. Piccolo terremoto in cima alla graduatoria dopo 6 prove con Sease, il Farr30 di Giacomo e Franco Loro Piana, che stacca il gemello Mummy One Lab Met di Alessio Querin, mentre gli estoni di Aivar Tuulberg su Katariina II (Arcona 340) mantengono la terza piazza.
Domani il Comitato ha deciso di sfruttare l’intera giornata e ha fissato la partenza della prima prova alle ore 11:00. Le previsioni meteo non indicano evoluzioni interessanti rispetto al resto della settimana.
 
DICHIARAZIONI
Pietro Loro Piana - "Siamo felicissimi per il risulatto odierno perchè è arrivato con grande sofferenza, lottando fino all'ultimo, dopo un avvio difficilissimo. Siamo in testa, nulla è deciso, e per noi il rivale più pericoloso è il Melges 32 Airis che con lo scarto può risalire la classifica. Domani sarà durissima, dobbiamo restare concentrati e pensare solo a dare il nostro meglio."

CLASSIFICHE GENERALI PROVVISORIE
Classe A
SHERAA (Swan 42), Maurizio Poser, ITA
ALTAIR 3 (Scuderia 50), Sandro Paniccia, ITA
MASCALZONE LATINO (Cookson 50), Vincenzo Onorato, ITA
FRECCIA ROSSA (TP52), Vadim Yakimenko, RUS
AERONAUTICA MILITARE DUENDE (Vismara 46), Raffaele Giannetti, ITA
Classe B
NUBE (X-41), Diego Zanco, CRO
SELENE ALIFAX (Swan 42), Massimo De Campo, NED
BEWILD (Swan 42), Renzo Grottesi, ITA
HORUS TEMPUS FUGIT (M45), Nadia Canalaz, ITA
DIGITAL BRAVO (Swan 42), Alberto Franchi, ITA
Classe C
SEASE (Farr 30), Giacomo e Franco Loro Piana, ITA
MUMMY ONE – LAB MET (Farr 30), Alessio Querin, ITA
KATARIINA II (Arcona 340), Aivar Tuulberg, EST
HANSEN (X-37), Michael Mollmann, DEN
AIRIS (Melges), Cesare Bressan, ITA


07/07/2017 19:51:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La X-Yachts Med Cup 2018

L'evento che coniugherà un week end di regate a momenti di socializzazione tra armatori, si svolgerà nel golfo del Tigullio, a Chiavari nei giorni 18-20 Maggio

Wine: Prosecco e Chianti star sul web

Kristina Isso a Londra con la sua Prosecco House e Sting in Toscana hanno catalizzato l'attenzione sul web in questa settimana. Cordoglio per la morte di Bruno Giacosa, storico produttore di Barolo e Barbaresco. Due vini foggiani premiati in Giappone

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70: arrivati nella Manica

L’arrivo a Londra è previsto domani verso le 11 UTC

De Magistris: “Nauticsud, bilancio positivo per l’economia del mare”

63mila presenze e trend positivo di vendite, il resoconto del 45° salone nautico di Napoli. Nauticsud Award 2018 per le aziende: Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design

Gommoni a gas e con tecnologia Foil il progetto di Coastal Boat e Newtak

Le due importanti innovazioni emerse, che potrebbero rivoluzionare il settore della nautica, sono HEB (Hybrid Ecological Boat) e FRB (Foil Rubber Boat).

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

VOR: Turn the Tide on Plastic prende il comando

Il giovane equipaggio di Turn the Tide on Plastic, con la triestina Francesca Clapcich, ha preso il comando della Leg 6 della Volvo Ocean Race, quando mancano meno di 1.500 miglia ad Auckland

Soldini e Maserati a 1.000 miglia dall'arrivo

Ultime 1000 miglia per Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70. L’arrivo a Londra è previsto nella mattinata di venerdì 23 febbraio

Rinviata causa allerta meteo la ripresa del Memorial Pirini

È al comando il vincitore delle ultime due edizioni, Kismet, armato da Francesca Focardi e timonato da Dario Luciani, battente bandiera del circolo ospitante

Record per il Nauticsud: in crescita del 13% i visitatori

Trend positivo di vendite per la 45.ma edizione. Award 2018 a Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design ed ai giornalisti Antonino Pane (Il Mattin) e Sandro Donato Grosso (Sky)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci