domenica, 22 ottobre 2017

ORC

L'ORC Worlds Trieste 2017 si deciderà domani all'ultima prova

orc worlds trieste 2017 si decider 224 domani all ultima prova
redazione

Dopo una lunga attesa in mare per l’arrivo del vento, la penultima giornata dell’ORC Worlds Trieste 2017, il campionato del mondo di vela d’altura, mette nel carniere la sesta prova della serie, che scombina la parte alta solo della classifica overall della classe C. Domani l’evento si avvia alla conclusione e basterà disputare una sola regata per far entrare in gioco lo scarto elemento che può rivoluzionare la classifica.
I primi ad aprire la sfide odierne sono stati gli scafi delle classi A e C, che il Comitato di Regata ha mandato oggi a regatare sul campo in acque slovene.
Intorno alle 15:00 i classe A cominciano con una partenza pulita e un percorso di 1.6 miglia per lato da percorrere tre volte con una brezza da 270° intorno ai 7 nodi. Dopo il primo giro, uno scarto di 30 gradi a sinistra del vento e un suo incremento di intensità impongono il riposizionamento della boa di bolina e consentono la disputa di una bella prova caratterizzata dal duello tra Hurakan e Freccia Rossa. Al calcolo dei compensi la vittoria di giornata va però ad Altair 3 (Scuderia 50 di Massimo Paniccia), che riesce così a scavalcare nuovamente il Cookson 50 Mascalzone Latino di Vincenzo Onorato nella classifica generale provvisoria, la cui leadership rimane nelle mani dello Swan 42 Sheraa Yacht Club Hannibal di Maurizio Poser.
La classe B, che oggi ha avuto il suo debutto nel campo al centro del Golfo (fino a ieri ha regatato in acque slovene, sul campo che oggi ha ospitato le classi A e C), rimane inoperosa fino alle 16, quando si distende una leggera brezza da ovest utile a mettere in scena una gara ricca di cambiamenti al vertice per i tre Swan 42 protagonisti della manifestazione. Selene Alifax di Massimo De Campo, Bewild di Renzo Grottesi e Digital Bravo di Alberto Franchi finiscono in quest’ordine una regata accorciata alla seconda bolina. Nella graduatoria overall i croati di Nube (X-41 di Diego Zanco) sono ancora al comando, incalzati da Selene Alifax e Bewild.
La flotta C non riesce a sfruttare immediatamente il vento presente sul campo posizionato tra Capodistria e Isola (lo stesso della classe A). La prima partenza si conclude con un richiamo generale per le troppe barche in anticipo oltre la linea di partenza al momento dello sparo, mentre la seconda – per la quale si procede solo a richiami individuali – viene annullata dopo meno di 0.2 miglia a causa della consistente rotazione del vento a sinistra. Sarà la terza procedura a dare il via a una regata su percorso a bastone di 1.4 miglia accorciata alla seconda bolina e vinta da Sarchiapone Fuoriserie, Italia 9.98 di Gianluigi Dubbini. Piccolo terremoto in cima alla graduatoria dopo 6 prove con Sease, il Farr30 di Giacomo e Franco Loro Piana, che stacca il gemello Mummy One Lab Met di Alessio Querin, mentre gli estoni di Aivar Tuulberg su Katariina II (Arcona 340) mantengono la terza piazza.
Domani il Comitato ha deciso di sfruttare l’intera giornata e ha fissato la partenza della prima prova alle ore 11:00. Le previsioni meteo non indicano evoluzioni interessanti rispetto al resto della settimana.
 
DICHIARAZIONI
Pietro Loro Piana - "Siamo felicissimi per il risulatto odierno perchè è arrivato con grande sofferenza, lottando fino all'ultimo, dopo un avvio difficilissimo. Siamo in testa, nulla è deciso, e per noi il rivale più pericoloso è il Melges 32 Airis che con lo scarto può risalire la classifica. Domani sarà durissima, dobbiamo restare concentrati e pensare solo a dare il nostro meglio."

CLASSIFICHE GENERALI PROVVISORIE
Classe A
SHERAA (Swan 42), Maurizio Poser, ITA
ALTAIR 3 (Scuderia 50), Sandro Paniccia, ITA
MASCALZONE LATINO (Cookson 50), Vincenzo Onorato, ITA
FRECCIA ROSSA (TP52), Vadim Yakimenko, RUS
AERONAUTICA MILITARE DUENDE (Vismara 46), Raffaele Giannetti, ITA
Classe B
NUBE (X-41), Diego Zanco, CRO
SELENE ALIFAX (Swan 42), Massimo De Campo, NED
BEWILD (Swan 42), Renzo Grottesi, ITA
HORUS TEMPUS FUGIT (M45), Nadia Canalaz, ITA
DIGITAL BRAVO (Swan 42), Alberto Franchi, ITA
Classe C
SEASE (Farr 30), Giacomo e Franco Loro Piana, ITA
MUMMY ONE – LAB MET (Farr 30), Alessio Querin, ITA
KATARIINA II (Arcona 340), Aivar Tuulberg, EST
HANSEN (X-37), Michael Mollmann, DEN
AIRIS (Melges), Cesare Bressan, ITA


07/07/2017 19:51:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

“Piu’ Vela per Tutti” IX Edizione Campionato Invernale Otranto 2017 – 2018

Quello di domneica è stato un inizio impegnativo per le 15 barche in acqua, poiché il mare era formato e il vento non scendeva sotto i 18 nodi

Al via la 12ª edizione della Totano’s Cup

La manifestazione prevede una regata per imbarcazioni a vela e un trasferimento in flottiglia per quelle a motore da Marina Cala de’ Medici fino all’Isola di Capraia

Sabato 21 ottobre al via La Cinquanta del Circolo Nautico Santa Margherita

A Caorle anche Michele Zambelli che sarà alle ore 21.00 presso l’Aula Magna Parrocchiale per un incontro aperto a tutti dal titolo “Il mio Oceano”

Fincantieri: al via i lavori in bacino della sesta unità per Viking

La nave, la cui consegna è prevista nel 2019, si posizionerà nel segmento di mercato di unità di piccole dimensioni

Sul Garda la 65° Regata dell'Odio tra Salò e Gargnano

Star Fighter-Docktrime” e l’ufetto “Escopazzo” i primi sul Garda nel 65° Trofeo dell’Odio-3 Campanili

Match Race Internazionale l’Argentario è pronto a ben figurare

La squadra del CNVA, nelle acque dell’Argentario, affronta quotati campioni internazionali nell’ evento di match race di Grado 2

Germania sul podio con Ungheria e Italia

Gli azzurri di ITA 212 Puthod-Benedetti-Kostner del Circolo Vela Bellano, i quali nonostante avessero iniziato alla grande con due primi posti nelle prime due regate di venerdì, alla fine hanno ceduto agli avversari

Video - Volvo Ocean Race: In Port Race Alicante

Le belle immagini della In Port Race di Alicante

Spirit of Portopiccolo e Ca' Sagredo Hotel conquistano la Venice Hospitality Challenge 2017

Spirit of Portopiccolo continua infatti a conservare e incrementare la propria imbattibilità inanellando il terzo successo consecutivo dopo le vittorie al Trofeo Bernetti e alla Barcolana

La Coppa Italia d’Altura cambia pelle e sceglie Riva di Traiano per il 2018

Una nuova formula, con il Circolo vincente che sceglierà la sede per il 2019, e nuove date per le regate, che si svolgeranno a metà luglio 2018

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci