martedí, 21 novembre 2017

GIANCARLO SIMEOLI

"Odisseo": in Sardegna un bel progetto di solidarietà verso i minori

quot odisseo quot in sardegna un bel progetto di solidariet 224 verso minori
redazione

Si è svolto con successo il primo appuntamento per esporre al pubblico il progetto ODISSEO supportato dal navigatore Giancarlo Simeoli. La presentazione è avvenuta a Roma, nella sede della associazione Onlus Proximate. "Quando sono venuto a conoscenza che (dati ISTAT ) la località dove avrei dovuto svolgere questo progetto ovvero Domusnovas (Cagliari) ha dichiarato Simeoli - è considerata la città più povera d'Italia ho da subito sentito che sarebbe stato un ottimo inizio quello di iniziare da zero". La mia parte in questo progetto è del tutto volontaria e personale ma devo ringraziare l'armatore Raffaele Giannetti che si è messo da subito a disposizione per supportarmi in questa avventura. La nostra frase di battaglia è : eja chi ti ha detto che non sono nessuno  ! ( in riferimento a Ulisse e le sue avventure ) 

IL PROGETTO - 

L’attività a bordo di una barca per aiutare dei minori ad avere una possibilità esistenziale.

ALLA SCOPERTA DI SE STESSI CON LA BARCA A VELA

Nasce tra la collaborazione tra Roma e Cagliari il progetto “Odisseo”  organizzato dagli psicoterapeuti Isabella Fiume (Associazione di volontariato Proximate e Michele Vargiu (cooperativa Grigioazzurra) e lo skipper Giancarlo Simeoli. L’iniziativa coinvolgerà minori  tra i 15 ed i 17 anni inseriti nel circuito penale sardo, messi alla prova o allontanati dalla famiglia a causa di situazioni famigliari maltrattanti o abusanti. I ragazzi faranno per una settimana, dal 5 al 12 settembre, lezioni di formazione  a terra  (nel Centro Polifunzionale sinergie a Domunovas) ed in mare a Cagliari. Studieranno  l’odissea e le stelle attraverso i miti legati alle costellazioni . Durante la serata di presentazione Isabella Fiume spiega: “Odisseo nasce tra i punti in comune tra le due associazioni. Non si tratta di velaterapia, ma di gruppi educativi per insegnare ai ragazzi a confrontarsi con le emozioni ,con se stessi ed il proprio passato. La navigazione in barca a vela diventa simbolicamente cosi il ponte tra un’infanzia infelice e la possibilità di una nuova famiglia o un nuovo progetto di vita. Il viaggio in mare è anche un po’ la metafora dell’adolescenza: ci si sente a volte in balia delle onde, a volte si è euforici per la veleggiata, altre si è costretti a lasciare gli ormeggi ed un porto  per lasciarsi indietro il passato, per guardare l’orizzonte e il futuro”. 


08/08/2016 08:54:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Montura presenta la linea Keep Sailing

Linea di abbigliamento destinato alla nautica e all'agonismo velico ricca di soluzioni innovative e realizzata con tecnologie applicate per la prima volta nel mondo della vela

Invernale Riva di Traiano: i Big subito in evidenza

Sole, mare calmo e poco vento. Ma la regata si fa e brilla lo Swan 45 Aphrodite

Nauta firma il Tender 48’ dei cantieri Maxi Dolphin di Erbusco

Nasce come progetto di imbarcazione veloce da appoggio e connessione per un superyacht di maggiori dimensioni; è dotata di un bottazzo continuo e morbido di protezione che agevola l’appoggio alla barca “madre”

Riva Boutique: eccellenza e artigianalità per un Natale in grande stile

Lo store online ufficiale di Riva si arricchisce di nuovi accessori realizzati con lo stile e la qualità del cantiere mito della nautica mondiale, perfette idee regalo per le festività

L’Ocean Film Festival World Tour fa tappa a Roma

Kayak, surf, vela, esplorazione subacquea: una selezione di medio e cortometraggi per tutti gli appassionati di mare e avventura - Il 20 novembre al cinema Moderno ore 20:15

All'Arsenale della Marina Regia si presenta il progetto “Sirene nel blu tra mare e cielo”

Il progetto nasce dall’idea congiunta tra la Soprintendenza del Mare e “l’Associazione amici della Soprintendenza del Mare”, di volere attivare una campagna di sensibilizzazione rivolta al rispetto del mare

Terza giornata all'Invernale del Circeo

La classifica generale IRC dopo 5 prove e uno scarto vede in testa TAHRIBA l’Elan E5 dello skipper Francesco Di Diodato portacolori del Nautilus Yacht Club con al timone Pino Stillitano

Francesco Cappuzzo campione nazionale Wave Windsurf per la seconda volta

Il campione in carica ha prima battuto nella finale del single elimination il milanese Jacopo Testa, campione nazionale Freestyle 2017, giunto terzo, e nell'avvincente finale del double elimination ha sconfitto di misura Andrea Rosati

Besenzoni vince il Dame Design Award 2017

Besenzoni ha ottenuto il riconoscimento finale della sua straordinaria capacità di innovazione: la poltrona pilota P400 Matrix ha ricevuto il più prestigioso premio dato nell’industria marina

Il nipponico Sikon si porta al comando del Melges 40 Grand Prix di Palma de Mallorca

La giornata odierna, iniziata con vento sui 15 / 17 nodi di intensità (poi andato a calare nel corso della seconda e terza prova) ed oscillante tra i 300 e 330 gradi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci