domenica, 22 settembre 2019

GC32

NORAUTO di Franck Cammas vince la GC32 Villasimius Cup

norauto di franck cammas vince la gc32 villasimius cup
Redazione

Il vento leggero dell’ultimo giorno della GC32 Villasimius Cup non ha garantito le stesse velocità dei tre precedenti, ma la giornata è stata comunque ricca di colpi di scena, con l’ordine del podio più volte modificato. Si è regatato in condizioni non facili da interpretare, a poche centinaia di metri dal Marina di Villasimius, con un vento da est-sudest sui 5/7 nodi che poi è girato sud-sudest.

NORAUTO powered by Team France del francese Franck Cammas ha iniziato la giornata con un vantaggio di quattro punti sugli svizzeri di Realteam, ma questo margine è evaporato a causa di un sesto posto, mentre gli elvetici riuscivano a interpretare il campo di regata in modo molto più efficace.

Nella prova successiva NORAUTO recuperava un punto, finendo secondo, lasciando i due team a pari punti prima dello scontro finale, come ha spiegato Cammas: “Abbiamo cercato di fare loro pressione in partenza, è andata bene perchè eravamo avanti dopo la prima virata. Realteam è molto veloce in queste condizioni, quindi era giusto cercare di star loro davanti.”

Cammas ha fatto di tutto per tenere la sua poppa davanti alle prue degli svizzeri, che intanto cercavano una corsia di sorpasso sopravento. E così è stato, NORAUTO ha quindi potuto aggiudicarsi il terzo evento del circuito GC32 Racing Tour 2018. 

“Sono felice di essere davanti, ma non è facile, in realtà diventa sempre più difficile, a Lagos (in Portogallo a giugno) avevamo più margine.” Ha spiegato il transalpino. NORAUTO ha anche vinto l’ANONIMO Speed Challenge, grazie alla velocità media massima di 22.5 nodi fatta registrare sabato. “Ci siamo allenati sulle strambate e con vento ci è riuscita molto bene.” Ha detto Cammas. A ogni evento, il vincitore dell’ANONIMO Speed Challenge si aggiudica un prestigioso ANONIMO Nautilo GC32 Racing Tour in edizione limitata.

Realteam è il campione in carica del GC32 Racing Tour, ma a Villasimius schierava un nuovo timoniere, Arnaud Psarofaghis in prestito da Alinghi e in sostituzione di Jérôme Clerc, assente per l’imminente uscita del secondo figlio. “Nell’ultima prova volevamo partire bene e fare la nostra regata. Ma loro sono andati a destra e hanno preso un bel vantaggio, tenendosi sul sicuro.”  A proposito del fatto che Realteam possa preferire le condizioni di vento leggero tipiche del Lago di Ginevra da dove proviene, Psarofaghis ha detto: “Il team è forte in tutte le condizioni, sono molto felice di aver regatato con questi ragazzi.”

Lo skipper Loic Forestier a aggiunto: “E’ stata una cosa positiva, abbiamo imparato molto e il team è andato bene con Arnaud. Abbiamo battagliato per bene con NORAUTO nell’ultima prova, una specie di match-racing… Abbiamo iniziato bene la giornata, vincendo la prima, ma poi nella seconda le condizioni erano più complicate.”

Il settimo posto di Zoulou nel secondo test della giornata, vinto da INEOS Team UK del campione britannico Ben Ainslie , ha fatto sì che il team guidato da Erik Maris scendesse dal podio. Un passo falso prontamente recuperato, con la vittoria nella regata conclusiva, che però non è bastata e quindi i francesi hanno concluso un punto dietro agli inglesi. “Sarebbe stato meglio finire terzi overall. Ma abbiamo fatto il massimo.” Ha detto Maris, che comunque si è tolto la soddisfazione di vincere la speciale classifica riservata agli Owner-driver per la prima volta in questa stagione. 

Ainslie si è detto felice della prestazione di oggi, in quello che è solo il suo secondo evento del GC32 Racing Tour. “Siamo tornati alle partenze di bolina.” Ha detto Sir Ben. “E’ ovviamente tutto più facile quando sei davanti e non sei nei rifiuti. Siamo partiti bene l’ultima prova ma la sinistra non ha funzionato. Abbiamo tenuto duro abbastanza da conquistare il terzo posto e siamo soddisfatti di essere sul podio.”

Una delle sorprese del giorno è arrivata oggi dal team argentino guidato da Federico Ferioli, Codigo Rojo Racing, che da dietro è riuscito a trovare un buon canale di aria nel secondo lato. Dopo aver virato, è riuscito a recuperare quasi tutto lo svantaggio, chiudendo secondo alle spalle di  Realteam. 

Il GC32 Racing Tour ritornerà, per il quinto e conclusivo evento, la  GC32 TPM Med Cup in programma a Tolone, in Francia, dal 10 al 14  ottobre prossimi.

Classifica Overall

Pos

Team

R1

R2

R3

R4

R5

R6

R7

R8

R9

R10

R11

R12

R13

R14

Tot

1

NORAUTO

1

4

6

1

3

1

1

5

2

2

3

6

2

2

39

2

Realteam

5

1

2

7

5

2

2

2

5

1

1

1

3

3

40

3

INEOS TEAM UK

3

2

1

2

4

4

3

4

6

4

5

4

1

4

47

4

Zoulou

2

3

5

4

2

7

4

1

1

6

2

3

7

1

48

5

Frank Racing

4

5

4

3

1

6

6

7

4

3

6

5

4

7

65

6

Argo

6

DNF/8 

3

5

7

5

5

3

3

5

4

DNF/8 

5

5

72

7

Código Rojo Racing

7

6

7

6

6

3

7

6

7

7

7

2

6

6

83


Classifica Owner-driver
 

Pos

Team

R1

R2

R3

R4

R5

R6

R7

R8

R9

R10

R11

R12

R13

R14

Tot

1

Zoulou

2

3

5

4

2

7

4

1

1

6

2

3

7

1

48

2

Frank Racing

4

5

4

3

1

6

6

7

4

3

6

5

4

7

65

3

Argo

6

DNF/8 

3

5

7

5

5

3

3

5

4

DNF/8 

5

5

72

4

Código Rojo Racing

7

6

7

6

6

3

7

6

7

7

7

2

6

6

83

GC32 Racing Tour - classifica overall dopo quattro prove

Pos

Team

GC32 Worlds

GC32 Lagos Cup

Copa del REY

GC32 Villasimius Cup

Total

 

 

Riva del Garda

Portugal

Palm

Sardinia

 

1

NORAUTO

1

1

2

1

5

2

Realteam

2

4

5

2

13

3

Zoulou

5

2

4

4

15

4

INEOS TEAM UK

DNS

3

1

3

16

5

Argo

3

6

3

6

18

6

Frank Racing

4

5

7

5

21

7

.film Racing

6

7

6

DNS

28

8

Código Rojo Racing

DNS

8

8

7

32

 


16/09/2018 21:14:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Vele d’epoca: Pia, Nembo II, Flora e Shahrazad vincono l’lnternational Hannibal Classic 2019

Pia del 1936 nella categoria ‘Epoca’, Nembo II del 1964 tra le ‘Classiche’, Flora nei Classici FIV e Shahrazad nella categoria ‘Sciarrelli’

Campionato Italiano Este24: vince Ricca D’Este 27 di Federica Archibugi

Con grande consistenza tattica, Ricca d’Este 27 di Federica archibugi si laurea Campione Italiano della Classe Este24, davanti a Ricca D’Este 37 di Marco Flemma, medaglia d’argento e a La Poderosa 2.0 di Roberto Ugolini, medaglia di bronzo.

Offshore: finisce in tragedia il record sulla Montecarlo/Venezia

L'imbarcazione si è schiantata su una diga prima dell'arrivo ed era condotta dal pluricampione Fabio Buzzi, deceduto insieme a due piloti inglesi che lo accompagnavano nel tentativo di record

Figaro: il Tour de Bretagne va a Alexis Loison e Frédéric Duthil

Per Giancarlo Pedote e Anthony Marchand un buon nono posto che consente alla coppia di affiatarsi in vista dei successivi impegni sull'Imoca 60

Concluso sul Garda il CICO 2019

Gli atleti delle dieci classi olimpiche riprenderanno adesso il loro cammino versoTokyo 2020, che passerà prima dalla conquista della qualifica per la nazione laddove manca, e del tanto ambito posto in squadra

Il Cantiere Postiglione riporta in mare lo storico yacht in legno “Grazia II”

È stato varato venerdì scorso, 6 settembre 2019, Grazia II, yacht a motore interamente in legno costruito nello storico cantiere Chris Craft negli anni Sessanta

Alinghi vince la GC32 Riva Cup sul filo di lana

Questa è stata la seconda vittoria della stagione per il team di Ernesto Bertarelli dopo la conquista del mondiale di Lagos in Portogallo a giugno

CNRT: 10 giorni alla Roma Giraglia

Parte da Civitavecchia una delle regate più belle del Mediterraneo, con 255 miglia da percorrere tra il fascino discreto delle isole toscane

CAMBUSA - BIWA: Sassicaia Tenuta San Guido miglior vino italiano 2019

Al secondo posto il Barolo Monvigliero DOCG di Burlotto seguito da Terminum Gewurztraminen vendemmia tardva. L’ELENCO DEI MIGLIORI 50 VINI ITALIANI SELEZIONATI DA UNA GIURIA INTERNAZIONALE (by First&Food)

Pedote e Marchand verso la Transat Jacques Vabre

I due sembrano essere una coppia che non scoppia e si sono concentrati soprattutto ad affinare la fiducia reciproca e la visione comune in regata

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci