mercoledí, 24 maggio 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

starr    guardia costiera    nave italia    benetti    confitarma    fincantieri    regate    melges 24    ostar    j/70    calvi network    optimist    laser    fraglia vela riva    alinghi    america's cup    hobie cat16    mare    press   

RS X

Nicolò Renna campione europeo RS:X Under 17

nicol 242 renna campione europeo rs under
redazione

Il Circolo Surf Torbole torna al vertice delle cronache windsurfistiche, non solo come organizzatore di regate di alto spessore con grande attenzione al settore giovanile (un memorabile mondiale Techno 293 nello scorso ottobre e pronto ad organizzare il Mondiale Youth della tavola olimpica RS:X a fine giugno), ma come guidone di appartenenza di giovani atleti, che vincono manifestazioni internazionali di massimo livello. E’ successo nel week end a Nicolò Renna, figlio d’arte di Vasco, che quasi inaspettatamente ha conquistato il gradino più alto del podio al Campionato Europeo RS:X (attuale tavola olimpica) categoria Under 17, disputato a Marsiglia, Francia. L’Italia si conferma un Paese con una forte tradizione di tavole a vela ed è grande soddisfazione vedere che la strada tracciata dall’olimpionica e neo vice-Presidente CONI Alessandra Sensini, ha lasciato una tradizione, che sta formando moltissimi giovani atleti, che si stanno affermando nelle principali regate internazionali. Questa volta è toccato a chi è nato e vissuto nella patria del windsurf, il Garda Trentino e il Circolo Surf Torbole, in cui tutte le attività commerciali e turistiche del comune di Nago-Torbole ruotano proprio attorno al mondo del windsurf. Grande soddisfazione al Circolo Surf Torbole e naturalmente di Vasco Renna, papà di Nicolò e riferimento delle tavole a vela anche per la storica scuola di windsurf a fianco al Circolo, che ha insegnato la disciplina a migliaia di persone. Grande accoglienza nella sede del Circolo Surf Torbole in cui non sono mancati cartelloni e scritte di congratulazioni per Nicolò.
“Nicolò è un grande orgoglio di questo circolo; ho visto nascere e crescere questo ragazzo, che ama il windsurf in tutte le sue forme; ho anche fatto con lui grandi battaglie in acqua ed ora "me le suona” per bene! Come circolo lo supporteremo, affinché possa sentirsi sicuro e tranquillo a casa sua, in vista del Mondiale Youth RS:X di fine giugno, durante il quale  potremo fare ottimi risultati. Tutta la nostra squadra sta andando bene e sarà un motivo in più di stimolo per Nicolò, che seguito dal nostro allenatore Dario Pasta darà il massimo” ha così commentato la vittoria europea il riconfermato Presidente del Circolo Surf Torbole Armando Bronzetti.
Il Campionato si è deciso con la disputa di 8 regate durante le quali Nicolò è riuscito a mantenere una buona media nella classifica Youth assoluta, che gli ha permesso di infliggere ben 17 punti al francese Fabien Pianazza, vecchia conoscenza del circus Techno 293, così come il greco Tsortanidis, che proprio ai mondiali Techno 2016 soffiò la medaglia di bronzo a Nicolò, ora terzo U17 a Marsiglia. Per Nicolò una grande iniezione di fiducia considerando che è stata la prima regata sull’RS:X dopo soli 3 mesi di preparazione sulla nuova tavola, assai più tecnica e fisica (vela 8,5 mq): in vista dei Mondiali Youth previsti al Circolo Surf Torbole l’ultima settimana di giugno ci sono dunque gli elementi per impegnarsi al massimo e cercare nuovamente di conquistare il podio, questa volta iridato.
Naturalmente grande soddisfazione e merito dell’allenatore Dario Pasta, che è riuscito a rendere più regolare Nicolò rispetto al mondiale Techno 293 dello scorso anno a Torbole: ”Un successo un po’ inaspettato, ma arrivato grazie al lavoro che stiamo facendo insieme al fratello di Nicolò, Riccardo, presente anche lui a Marsiglia nella categoria Under 19, ma troppo altalenante per riuscire ad entrare nella parte alta della classifica (un 5-13-11 sbilanciati da 40-27-35). E’ stata la prima esperienza con l’olimpico RS:X e quindi un importante banco di prova in vista del mondiale. Il primo obbiettivo era quello di entrare nella Gold fleet, poi -così come indica il nuovo format - nei primi 12 della categoria youth. L’obbiettivo di Nicolò ad un certo punto è stato il podio assoluto giovanile, perchè il passo c’era: dopo l’ultima regata non si è nemmeno reso conto di aver vinto l’under 17; era solo arrabbiato per aver preso un buco di vento e con esso perso l’occasione di entrare nella finale a 6 ed eventualmente a 3, puntando così al podio nella classifica assoluta youth, vinta dall’altro azzurro Luca Di Tomassi. Un buon modo di affrontare la gara, puntando in alto”.
“E’ andato tutto molto bene, anche se è stata una regata impegnativa per le condizioni di vento molto varie con vento forte del primo giorno, a leggero e molto variabile anche nella direzione nel giorno decisivo della finale. La tavola mi piace, mi sono trovato subito bene, nonostante sia molto più tecnica e fisica rispetto al Techno 293, con cui avevo regatato finora, che in confronto è un giocattolino” ha raccontato Nicolò una volta tornato a casa. Ora si pensa al Mondiale Youth: giocare in casa potrebbe facilitarlo, ma la pressione potrebbe farsi sentire. Per i colori del Circolo Surf Torbole vedremo a fine giugno impegnati al Mondiale sia Nicolò che il fratello Riccardo, che se trovasse maggiore continuità potrebbe anche lui dire la sua.


16/05/2017 09:47:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Cinquecento, la faccia dura dell'Adriatico

La Cinquecento X2 e XTutti è la grande vela d’altura del Circolo Nautico Santa Margherita

Firmato da Marina Cala de' Medici il protocollo di insediamento per le aree di crisi di Livorno e Piombino

Due accordi di programma tra Governo nazionale, Regione Toscana ed Enti locali relativi a progetti industriali finalizzati a garantire nuova occupazione nella aree di crisi industriale della fascia costiera

Friuli: l'adrenalina pura della "Caccia al Tonno Rosso"

In Friuli dal 16 giugno inizia la stagione della pesca al tonno rosso, un Big Game che si pratica in alto Adriatico dal 1970. E per chi ama la fotografia subacquea i fondali di Lignano saranno una scoperta incredibile

La Fraglia Vela Riva con il progetto FIV-MIUR VelaSCUOLA

In pieno svolgimento alla Fraglia Vela Riva il progetto della Federazione Italiana Vela “VelaScuola” Kinder + Sport, che fa conoscere la vela a centinaia di ragazzi

Veneto e Friuli Venezia Giulia insieme nel brand "Alto Adriatico"

L’idea è di unire le forze per presentare all’estero le spiagge delle due regioni sotto un unico brand ispirato all’area geografica di appartenenza: l’Alto Adriatico

Mare: allarme plastica

Quante micro e nano plastiche ci sono in mare? E quali effetti hanno sulla catena alimentare? Da dove provengono e quali sono le soluzioni applicabili?

Ad Eraclea gli atleti Optimist del Circolo della Vela Mestre con Giovanni Grandi sul gradino piu’ alto del podio

Quasi 60 ragazzini, di cui 25 Juniores e 34 Cadetti, si sono sfidati nelle acque di Eraclea con un vento molto difficile, instabile e in continua rotazione verso destra, di intensità iniziale di 7 nodi e provenienza da Nord Est nella prima prova

Riva di Traiano - La Maddalena: parte il 2 giugno la 1000 Vele per Garibaldi

125 miglia di traversata e due regate costiere nell'arcipelago de La Maddalena

Tutto pronto per l'Audi - Italian Sailing League

La prima selezione del 2017 organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda, si svolge a Porto Cervo: dodici gli equipaggi al via

Il Circolo Canottieri Aniene vince l'Audi - Italian Sailing League

Al secondo posto il Circolo Velico Ravennate e ottimo esordio da terzi per il Centro Velico 3V

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci