giovedí, 26 aprile 2018

OPTIMIST

Nella seconda giornata dei Campionati Nazionali Giovanili in Singolo ancora venti leggeri

nella seconda giornata dei campionati nazionali giovanili in singolo ancora venti leggeri
Roberto Imbastaro

Ai Campionati Nazionali Giovanili in singolo, che dal 3 al 6 settembre hanno a Porto San Rocco (Muggia, Trieste) la loro base logistica, è andata in scena un’altra giornata che ha affinato le doti di pazienza dei 450 atleti giunti nel Golfo di Trieste per contendersi i titoli tricolore nelle rispettive classi e categorie.

Si è cominciato posticipando di un’ora la partenza di tutti i campi – inizialmente fissata alle 11 – per permettere a una timida brezza di distendersi e raggiungere i 5 nodi, minimo consentito per avviare lo start delle regate.

Molta aspettativa per la classe Optimist, che non avendo disputato alcuna prova nella giornata di avvio dei Campionati doveva fare il proprio debutto per misurare i valori degli atleti.

La classica brezza da sud-ovest è entrata nel primo pomeriggio, ma con un’intensità non sufficiente per completare le tre prove odierne su tutti i campi: alla fine una sola gara conclusa per gli Optimist, due per i Laser e tre per le tavole.

Per domani l’orario di avvio delle procedure rimane invariato alle 11 con una previsione Osmer FVG che segnala l’ingresso di una perturbazione che potrebbe portare bora anche abbastanza tesa.

Optimist

La grande flotta di 140 Optimist selezionati per il Campionato nazionale è stata divisa in due batterie che si sono date battaglia fin dalle rispettive partenze, comportando un richiamo generale per partenza anticipata a ciascuna e oltre una ventina di squalifiche comminate dal Comitato di regata. Nella squalifica per BFD è incappato pure lo sloveno Daniel Cante, vincitore della seconda batteria, ma non in corsa per il titolo.

La classifica provvisoria vede appaiati al vertice i vincitori delle rispettive batterie Tommaso Boccuni (FV Riva) e Federico Grilli (CN Cesenatico), seguiti da Filippo Battisti del (CDV Muggia) e dalla slovena, prima femmina, Celestina Sabadin di Portorose.

Laser 4.7 e Radial

Campo al confine con le acque slovene per le flotte Laser 4.7 (103 partenti nati tra il 2001 e il 2004) e Laser Radial (102 atleti degli anni tra il 1998 e il 2001), che sono riuscite a chiudere due prove con vento tra i 4 e i 7 nodi. In entrambi i casi i soli Radial hanno completato l’intero percorso, mentre per i 4.7 il Comitato di regata ha deciso per un accorciamento.

Le gare, come testimoniato dalla veterana Carolina Albano, sono state di non facile interpretazione a causa dei buchi e dei salti di un’aria decisamente capricciosa.

Per i Laser 4.7 la civitanovese Maria Giulia Cicchinè (1-4-1), allunga su Cesare Barabino (Yacht Club Olbia; 6-2-1), lasciandosi alle spalle anche il conterraneo Federico Costantini (CN Sanbenedettese; 3-3-6).

La classifica provvisoria dei Laser Radial vede Guido Gallinaro (FV Riva; 2-1-1) tenere testa alla beniamina locale Carolina Albano, portacolori del Circolo della Vela Muggia (1-5-1), e a Massimo Massini (CN Cervia; 4-3-2).

 

 

 


04/09/2016 20:49:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Francesca e Giovanna, facce da Mini

La Marina Militare e l'Aeronautica militare hanno affidato i loro colori a due ottime veliste come Giovanna Valsecchi e Francesca Komatar

Luise Group: nuovi uffici a Portofino, Viareggio, Capri e Castellammare di Stabia

Il viaggio partito da Napoli nel 1847 della famiglia Luise continua dunque nei porti più importanti al mondo, con l'apertura di nuovi uffici e creando addirittura a Napoli nuovi dipartimenti tecnici

A Brenzone i monotipi d'acqua dolce

Nella flotta dei Dolphin vince proprio il detentore del titolo tricolore, "Fantastica" della sorelle Navoni della Fraglia Desenzano, scafo condotto da Davide Bianchini (Canottieri Garda) con ben 4 primi posti su 6 manche

“Una Vela Senza Esclusi” diventa una tappa del progetto Sailing For Health

Tante le novità di questa edizione, a partire dalla flotta che accanto alle Azzurre 600 vedrà sfidarsi anche le nuove Hansa 303, imbarcazioni affidate dal Panathlon Club Palermo alla L.N.I. e finalizzate alla formazione atletica dei ragazzi diversabili

VOR: Scallywag è arrivato, oggi la Itajaì In-Port Race

Scallywag è arrivato nel porto di Itajaì dopo un lungo viaggio dal Cile, e affronta una corsa contro il tempo per poter prendere parte alla ottava tappa. Gli altri sei team invece si preparano per la Itajaí In-Port Race di oggi

La Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno 2018”

600 imbarcazioni, 1000 regatanti e 9 circoli velici impegnati in 15 classi di regate

Ieri Norwegian Cruise Line ha preso in consegna la Norwegian Bliss

La nuova nave di Norwegian Cruise Line debutta in Europa prima di iniziare il suo tour inaugurale intorno agli Stati Uniti. La cerimonia ufficiale di battesimo si terrà a Seattle, nello Stato di Washington

La Regata dell'Accademia Navale

Alla gara, che sarà valida anche come tappa di qualificazione per la regata “Madeira Race 950”, possono partecipare le imbarcazioni d’altura Maxi, IRC/ORC e 9.50

Lab Boat: navigare con la scienza

Lunedì a Cagliari laboratori didattici per le scuole e seminari per il pubblico

Senza vento la Bolina è più Lunga

Difficoltà in partenza per la Lunga Bolina, che ha sofferto per un vento latitante per quasi tutto il percorso

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci