lunedí, 27 febbraio 2017

NAUTICA

Nel 2015 cresce mercato nautico mondiale. Presentato a Cannes primo studio Deloitte e Altagamma

Secondo la stima di Deloitte e Fondazione Altagamma per il 2015 vale 19 miliardi di euro il mercato mondiale della nautica di nuove imbarcazioni, registrando un +12% rispetto al 2014 (17 miliardi di euro). Sono circa 800 mila le nuove unità vendute, rispetto alle 700 mila del 2014, con una crescita del 14%.

Per quanto riguarda il segmento dei Superyacht, imbarcazioni oltre i 30 metri di lunghezza, l’order book 2016 stimato da Deloitte, escludendo gli ordini “on hold” e “ghost”, consta di 295 unità – di cui il 44% sono nuovi ordini - con un valore complessivo di 8,7 miliardi di euro.

14 miliardi di euro è la stima del mercato dell’usato e 1 miliardo è il valore globale dei settori Refit&Repairs e del Superyachts Charter calcolato da Deloitte sulla base dei dati 2014 dei principali operatori globali.

Sono questi i primi dati di consistenza del mercato mondiale della nautica da diporto elaborati da Deloitte con Altagamma nel “numero zero” dello studio “Market Insight of the international Recreational Boating Industry”, presentato oggi nell’ambito del Yachting Festival di Cannes da NAUTICA ITALIANA, l’associazione che riunisce l’eccellenze dell’industria del comparto.

“Con la presentazione di oggi parte ufficialmente un importante progetto di NAUTICA ITALIANA, uno dei primi su cui abbiamo investito con convinzione e che nei prossimi anni troverà dimensione e sviluppo definitivo – ha dichiarato Lamberto Tacoli, Presidente di NAUTICA ITALIANA –. Il valore di questo studio non è solo nella metodologia innovativa che Deloitte ha messo a punto e applicato, ma anche nell’apporto di Fondazione Altagamma che arricchisce l’interpretazione dei dati con la grande esperienza di analisi delle tendenze nel settore dei beni di lusso su scala internazionale. L’eccellenza della produzione nautica italiana quale ambasciatrice del Made in Italy nel mondo rende infatti la nostra associazione naturalmente affine ad Altagamma, e questo progetto di studio del mercato ne è tangibile conferma.”

Lo Studio si pone l’obiettivo finale di analizzare i principali trend del mercato della nautica da diporto su scala mondiale, con una segmentazione verticale dei principali settori di produzione e di business dell’industria.

“Questo è il numero zero di uno studio che vorremmo arricchire annualmente. Oggi siamo partiti dai principali indicatori del mercato delle imbarcazioni, con un focus sulle unità da diporto, sui superyacht e sui segmenti ausiliari/secondari del Refit&Repair e del Charter. Già dalla prossima edizione vorremmo analizzare l’impatto occupazionale ed economico che l’industria nautica genera nei territori. Perché l’industria nautica è un grande motore non solo di piaceri individuali ma di benessere collettivo” afferma Luca Petroni, Chairman di Deloitte Financial Advisory Italy, che ha condotto lo studio.

L’Italia conferma la sua leadership in valore nel settore delle nuove costruzioni: prima produttrice globale di imbarcazioni a livello europeo con un valore della produzione 2014 di 1,7 miliardi di euro pari a 10% del valore globale, superando UK (6,9%), Olanda (6,5%), Germania (6,4%), Francia (5,7%). A livello mondiale l’Italia è seconda dopo gli USA (43%).

“Il mercato della nautica da diporto – nota Tommaso Nastasi, Yachting Industry Expert di Deloitte Financial Advisory Italy - dopo il crollo degli ultimi anni, sta attraversando una fase di recupero importante. La sfida per gli operatori è quella di ampliare il bacino geografico della clientela finale”.

L’analisi della penetrazione della nautica da diporto a livello di aree geografiche e la distribuzione della ricchezza della popolazione mondiale concludono lo Studio, con l’obiettivo di individuare le aree di sviluppo del settore nautico. Infatti la penetrazione del mercato dei Superyacht è stimata solo al 2,5% presso i segmenti più ricchi della popolazione mondiale che assomma a 15,4 milioni di persone e che registra un tasso di crescita composto medio annuo del 7,5% dal 2009 al 2015.

“L’opportunità – ma anche l’imperativo categorico – è conquistare la clientela più sofisticata ed abbiente, che continua a crescere del 7,5% all’anno nel mondo intero. Come sta facendo l’industria del lusso nel suo complesso”, conclude Armando Branchini, Vice Chairman di Fondazione Altagamma.


07/09/2016 17:30:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Traiano: in acqua per un combattutissimo finale di stagione

Stefano Chiarotti (CNRT) guida la classifica in doppio ed è tra i finalisti del "Velista/Armatore dell'Anno" della Acciari Consulting/FIV. I Corsi gestio sonno del dr. Stampi

Nauticsud 2017, domani convegno Anrc su i "Porti del Mediterraneo".

Meeting Comune di Napoli ed Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale

Sole e vento di maestrale nella seconda Giornata del XVIII Campionato di Vela d’Altura città di Bari

5 le imbarcazioni che si sono sfidate in una giornata ideale per regatare tra le boe, e con esse grandi nomi della vela internazionale, come Paolo Montefusco tattico della Obelix dell’armatore Giuseppe Ciaravolo

La Marina di Monastir è il primo porto turistico in Africa ad ottenere la certificazione ISO 14001 V 2015

Questa certificazione conferma il forte impegno della CTA nei confronti dell’ambiente, evidente anche nel riconoscimento dal 2009 ad oggi del titolo di Bandiera Blu a livello internazionale

CRN al Dubai International Boat Show 2017

Dopo il varo di ‘Cloud 9’ 74 m, CRN porta la sua arte navale sartoriale nel Middle East

Cresce l’impegno di Fincantieri in Australia

Delegazione aziendale a Sydney a sostegno della gara per il programma SEA 5000

FVG Marinas a Boot Tulln dal 2 al 5 marzo

“Dopo il debutto a Düsseldorf, il più importante salone nautico d'Europa, la Rete dei 19 Marina si trasferisce a Tulln per completare l'offerta nel mercato austriaco.

Seatec 2017: excellence only!

Le eccellenze della fornitura e subfornitura nautica in mostra al 15° Seatec a supporto della cantieristica da diporto italiana, la migliore e più produttiva del mondo

A Mauro Pelaschier la IV edizione del premio 'Voce dell'Adriatico"

Negli anni precedenti premiati Cino Ricci per il giornalismo, e per la ricerca Andrea Bergamasco e Corrado Piccinetti

Fincantieri: 2 navi da crociera più 4 in opzione per la Cina

Storico accordo firmato alla presenza dei Presidenti Mattarella e Jinping per le prime unità di questo genere mai costruite in Cina per il mercato locale

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci