venerdí, 20 luglio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

azzurra    windsurf    classi olimpiche    solidarietā    vele d'epoca    ucina    vela olimpica    platu25    moth    h22    barcolana    nautica    press    melges 20    vela internazionale    altura   

SOCIAL MEDIA

Nei social è Emilio Salgàri che fa sognare l'Oceano

nei social 232 emilio salg 224 ri che fa sognare oceano
samanta Sarti

Emilio Salgàri (Verona, 1862 – Torino, 1911) è stato e sarà sempre il demone letterario italiano dei viaggi e delle avventure di terra e di mare. Amò a tal punto Oceani e Mari, e descrisse con tanta abilità e dovizia di particolari ogni tipologia di imbarcazione, da guadagnarsi il titolo di Capitano pur viaggiando pochissimo. Si fatica ad inscatolare questo romanziere in un genere letterario specifico: è Salgàri, punto e basta. E continua a far parlare di sé, tra convegni, film, documentari, approfondimenti, premi letterari…  Soprattutto, continua a generare business, come si dice oggi.

Se ne parla, e molto, persino in Rete. Dal mese di Agosto 2017 alla metà di Gennaio 2018, sono state rintracciate sui siti online oltre 1.500 citazioni univoche pertinenti che hanno sommato oltre 700.000 azioni di engagement (ossia, like, commenti e condivisioni) tra gli internauti italiani (Fonte dati: Bauciweb).

Tra le notizie di attualità più riprese dagli utenti, spiccano le interviste a personaggi del mondo politico e culturale che riconoscono a Salgàri un ruolo importante tra le proprie preferenze letterarie: Vito Mancuso, ad esempio, Francesco De Gregori, la chef Antonia Klugmann, il ministro Dario Franceschini, l’editor e sceneggiatore Giorgio Giusfredi, lo scrittore Claudio Magris, la scrittrice-giornalista Adriana Pannitteri, la scrittrice Antonella Cilento. Nel mese di Ottobre 2017, ad accrescere il tam tam mediatico sul “Capitano”, hanno contribuito la scomparsa del regista Umberto Lenzi, autore di alcune pellicole ispirate ai romanzi di Salgàri, e l’anniversario della morte di Ernesto «Che» Guevara appassionato lettore di romanzi d’avventura.

Tra gli eventi, il più condiviso è la mostra “Salgari - Il viaggio continua… I libri del Capitano dalle edizioni torinesi al mondo dei media” (visitabile sino al 18 Febbraio 2018) allestita al Borgo Medievale di Torino, città in cui lo scrittore visse tra il 1893 e il 1911, in collaborazione con la Fondazione Tancredi di Barolo - MUSLI (Museo della Scuola e del Libro per l’Infanzia). Seguono “La Tigre è ancora viva! Omaggio a Emilio Salgari 1862-1911”, mostra-itinerante tenutasi a Palmanova (Udine), dal 13 al 23 Ottobre, nei locali della Loggia della Gran Guardia in Piazza Grande, e organizzata dall’Associazione Friulana Emilio Salgari; e, seppure la citazione all’Autore sia marginale, l’undicesima edizione di “Portici di carta”, a Torino, l’8 Ottobre: percorso letterario in compagnia di Rocco Pinto e Giovanna Viglongo, moglie di Andrea Viglongo giornalista-editore che nel 1944 decise di pubblicare opere di Salgàri precedentemente rifiutate da Mondadori.

Per quanto concerne l’Editoria, al primo posto per numero di “mi piace” e condivisioni spetta alle saghe a fumetti Emilio Salgari e l’acqua portentosa (ideato dal collettivo Nasone e pubblicato da Cyrano Comics); e Sandokan, Le Tigri di Mompracem e altre storie (edito da Star Comics). Sempre per i cultori delle storie a fumetti, la rivista Sbam! Comics (N. 36, Novembre/Dicembre 2017) in Emilio Salgari, il primo fumettista italiano, ha intervistato Pasquale Frisenda ed Enrico ‘Nebbioso’ Martini sul contributo, inconsapevole, di Salgari all’arte delle bande dessinée. Poche le riprese, e condivisioni, al momento, per le recensioni al lavoro, imponente, un po’ di nicchia, di Ann Lawson Lucas che da oltre mezzo secolo si occupa di classici della Letteratura Italiana: Emilio Salgari. Una mitologia moderna tra letteratura, politica, società in tre volumi editi da Olschki (pubblicato il Vol.1, Fine secolo. 1883-1915. La verità di una vita letteraria). 

Infine, notevole l’eco mediatica sul canale Twitter che, data la brevità, si presta alle “citazioni citabili”. In testa, per azioni di engagement, il post di Roberta Scorranese, giornalista del Corriere della Sera: “Nel 1911 Emilio Salgari si uccide a colpi di rasoio da barba. Ai figli fa avere un biglietto: Sono un vinto, non vi lascio che 150 lire”, con ritaglio da La Stampa, del 26 Aprile 1911, con la cronaca del suicidio. 

Menzione “a parte” – a riprova del fatto che le statistiche vadano prese con le dovute cautele e sia sempre doveroso risalire alla correttezza delle citazioni - merita la frase “Scrivere è viaggiare senza la seccatura dei bagagli” (veicolata soprattutto dal canale Facebook). Attribuita erroneamente a Salgàri ha raggiunto quota 800 azioni di engagement in costante ascesa.  


07/02/2018 00:27:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Duende (CNRT) vince la Coppa Italia, Tevere Remo la 1^ Coppa Italia per Club

Duende – Aeronautica Militare, Vismara 46 di Raffaele Giannetti, C. N. Riva di Traiano, vince la Coppa Italia 2018. Al Reale Circolo Canottieri Tevere Remo la prima Coppa Italia per Club - Trofeo Enway

Garda: al mondiale Yngling si parla solo olandese

Mondiali classe Yngling a Riva del Garda: tra i tre olandesi la spunta NED 255 con Moorman Kaj al timone

Coppa Italia: una sola prova e la vince Duende (CNRT)

Riva di Traiano. Coppa Italia - Trofeo Enway 2018 - Tanto l’entusiasmo … ma il vento tradisce la prima della Coppa

Guardia Costiera: sequestrati 11.000 metri di reti illegali

Il sequestro operato da Nave Bruno Gregoretti (CP920) della Guardia Costiera

CNRT: soddisfatti per la Coppa Italia, ma è già tempo di Roma-Giraglia

Soddisfazione per la Coppa Italia a Duende ed applausi a Reale Circolo Canottieri Tevere Remo per la Coppa Italia Trofeo Enway per Club. Ora la pausa estiva e poi si ricomincia con la Roma Giraglia

LNI Palermo Centro: alla Palermo-Montecarlo con un grande progetto sociale

Partecipare con un progetto sociale alla rinomata regata Palermo-Montecarlo che si svolge ogni anno dal 21 al 26 Agosto 2018 č diventato un must per Lega Navale Italiana, Sezione Palermo centro

Cagliari: si è conclusa dopo tre giornate di regate la Coppa Italia della classe Techno 293

A premiare i vincitori delle varie categorie sono stati gli ex campioni mondiali Techno 293, Marta Maggetti, Carlo Ciabatti e Michele Cittadini

Mondiali giovanili Laser 4.7: oro per Chiara Floriani e bronzo per Giorgia Cingolani

Chiara Benini Floriani (FV Riva) č Campionessa del Mondo 2018 per la classe Laser 4.7

Rolex TP52 World Championship: Azzurra seconda

Con un secondo e un settimo posto Azzurra nelle due regate odierne, Azzurra si posiziona seconda alle spalle Quantum nel Rolex TP52 World Championship in corso a Cascais, in Portogallo

Windsurf, Cagliari: cala domani il sipario domani sulla Coppa Italia'

Domani, 15 luglio, ultimo atto della manifestazione, con in programma nel primissimo pomeriggio delle ultime tre prove della Coppa Italia, con partenza della prima prova alle 13.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicitā.  Approfondisci