martedí, 18 giugno 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

press    laser    vela paralimpica    salone nautico venezia    star    tp52    azzurra    circoli velici    vele d'epoca    regate    melges 20    optimist    brindisi-corfù    cambusa    spindrift    mini 6.50   

MELGES32

“Monomania”, il campione del mondo Alessio Pardini oggi “sente” anche la vittoria

8220 monomania 8221 il campione del mondo alessio pardini oggi 8220 sente 8221 anche la vittoria
redazione

Alessio Pardini, viareggino classe 1990, coach nella vita di tutti i giorni nonché fresco vincitore del titolo iridato Melges 32 Corinthian (non professionisti), oggi "sente" anche la vittoria. E, forte di questa sicurezza, debutterà domani al timone del J-70 "Etruria Sailing Team" di Laura Comini a Varazze (Savona), in occasione di "Monomania", campionato invernale monotipo organizzato, nell’ambito della kermesse “44Winter”, dal Comitato Circoli Nautici del Ponente in collaborazione con il Marina di Varazze e il supporto di FIV e UVAI.
La parola sentire ha infatti un significato molto particolare per il 28enne toscano: da quando i postumi di una meningite lo hanno privato dell'udito a 2 anni di età - periodo in cui i bambini sperimentano i suoni del mondo, il linguaggio e l’interazione sociale - la sua vita è stata "tutta alla ricerca delle sensazioni, dei rumori e delle parole per ritrovare almeno in parte quell'organo di senso che non avevo più", racconta. 
Nella ricerca della sicurezza interiore, soprattutto durante la terapia audiologica (passata per gli apparecchi acustici prima e i processori cocleari poi), il mare ha avuto un ruolo centrale. "Quello che oggi sono come uomo e come velista lo debbo soprattutto ai miei genitori - afferma Pardini - Come marittimo, mio padre ha cercato di trasmettermi la sua passione per il mare da quando sono venuto al mondo, iscrivendomi addirittura a un asilo che ha sede sulle banchine del porto di Viareggio. Con il sopraggiungere dell’ipoacusia, mi è stato vicinissimo, per aiutarmi a superare meglio il disagio mi ha portato spesso con sé a bordo delle navi e degli yachts su cui ha prestato servizio".
"Il babbo ha lavorato per la famiglia Ferruzzi- continua – Ed è stato anche grazie agli emozionanti racconti del Moro di Venezia che è scoccato l'amore per la barca a vela. Avevo circa 8 anni quando ho iniziato”. Un amore profondo che si è manifestato con un avvicinamento graduale a questo sport, prima con dei corsi di vela sul Lago di Massaciuccoli e poi con delle uscite su un Dinghy 12, regalo di papà Marco. "Ma fino a quel momento non mi sentivo sicuro di me in mezzo al mare per via del deficit uditivo che gli apparecchi usati allora non riuscivano a migliorare. La svolta è arrivata nel 2001 quando mi sono sottoposto a un intervento per l'applicazione dell’impianto cocleare all'Ospedale Santa Chiara di Pisa. Grazie ai nuovi processori infatti, seppur con grandi sforzi, il mio udito, le mie facoltà linguistiche e di conseguenza relazionali si sono perfezionati e, sentendomi finalmente un ragazzo normale, ho potuto trovare le prime soddisfazioni nello studio e nella vela".  Da quel momento in poi "il ragazzo che ascolta il mare" è tornato a sentire e, portando avanti gli studi in ingegneria e una attività sempre più densa come velista su barche d'altura, one design e derive, oggi "sente" il bisogno di ringraziare chi gli ha permesso di vincere la propria battaglia con la sordità: "Sono stato uno dei primi pazienti impiantati da Cochlear in Italia, l’impianto cocleare è una tecnologia straordinaria perché riproduce un organo di senso in modo quasi perfetto. Se oggi sono qui a Varazze, a confrontarmi con i più bravi professionisti insieme a un team di capaci e motivati neofiti, il merito è anche di Cochlear Italia: molto più di un’azienda, un vero e proprio sostegno per tutte quelle 450mila persone che, come me, sono ritornate a sentire”. 


12/01/2018 18:06:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Sold-out per la 30+30 Fiumicino/Riva di Traiano

La manifestazione ha riscosso un grande interesse da parte degli Armatori, confermato dalle 50 imbarcazioni iscritte raggiungendo la massima disponibilità offerta dalla Marina di Riva di Traiano

Turismo: appuntamento a Castellabate dal 14 al 16 giugno per la “Festa del Pescato di Paranza”

Sapori e profumi del Mediterraneo in riva al mare blu del Cilento. Castellabate (SA) è pronta ad ospitare l’11esima edizione della “Festa del Pescato di Paranza” in calendario dal 14 al 16 giugno

Venezia: VII Trofeo Principato Monaco Vele d'Epoca in Laguna

Sabato 29 e domenica 30 giugno si disputerà il VII Trofeo Principato di Monaco le Vele d'Epoca in Laguna COPPA BNL-BNP PARIBAS PRIVATE BANKING

Ostia: il 23 giugno torna la 100 Vele

Due giorni di festa: sabato si parla di vela sociale e ambiente, domenica l'evento di promozione sportiva aperto a tutti

Giraglia: l'ultima costiera a Saint Tropez la vince endlessagame

Il Cookson 50 del Red Devil Sailing Team si aggiudica l'ultima prova costiera della Rolex Giraglia e si classifica al terzo posto della graduatoria generale (ORC A)

Vele d'epoca: a Capraia per il piacere di farlo

Una veleggiata in compagnia per yacht d’epoca, classici e tradizionali, senza obblighi di esibizione di certificati di stazza o di appartenenza all’Associazione Italiana Vele d’Epoca, ma solo con la voglia navigare fino a Capraia

Giraglia: finite le costiere, domani scatta la lunga

Saint Tropez rivela la sua vera identità e regala una magnifica giornata alla flotta monstre di 297 imbarcazioni impegnata nell’ultimo giorno delle prove inshore, domani è il giorno della ’Lunga’

Presentata la RIGASA, una nuova regata d'altura per Rimini

Il Circolo Velico Riminese torna all’altura con la nuova edizione della regata che attraversa l’Adriatico. Dal 6 all’8 Settembre 170 miglia no stop in equipaggio, in doppio e con un trofeo dedicato alle scuole vela

Venezia: tutti i convegni del Salone Nautico

Design, blue economy, sicurezza in mare, lo sviluppo delle propulsioni ibride ed elettriche, laboratori didattici per i più piccoli. Sono questi i grandi temi su cui si sviluppa il ricco programma congressuale del Salone Nautico Venezia

Palermo: concluso il campionato italiano Hansa 303

Si è conclusa domenica la settima edizione di Una Vela Senza Esclusi, contenitore del Campionato Italiano Vela Paralimpica Hansa 303 organizzato dalla Lega Navale Italiana - Sezione Palermo Centro

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci