domenica, 26 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

altura    fraglia vela riva    regate    press    derive    seatec    turismo    formazione    barcolana    suzuki    cala de medici    vela oceanica    guardia costiera    circoli nautici   

NAUTICA

Monaco Solar Boat Challenge

monaco solar boat challenge
redazione

Apertura ufficiale giovedi 14 luglio, per il Monaco Solar Boat Challenge, organizzata dallo Yacht Club de Monaco in collaborazione con la UIM (Unione Internazionale Motonautica). Si tratta del primo e unico concorso al mondo per barche ad energia solare viste navigare in mare aperto. Le barche a confronto in questi giorni a Montecarlo sono state progettate e in più anche vengono anche timonate da gruppi di studenti provenienti da università internazionali.

Quest'anno lo Yacht Club de Monaco ospita 15 squadre provenienti da Belgio, Ungheria, Germania, Polonia, Monaco e in particolare dall'Olanda. Da questo paese vengono tra gli altri il Clafis Victron Energy Solar Boat Team e il TU Delft Solar Team, che sono rispettivamente Campione del Mondo 2016 e vice-campione in Coppa del Mondo, evento che si tiene in Olanda all'inizio di questo mese su iniziativa di Ducth Solar Challenge. 

Nel primo giorno del Monaco Solar Boat Challenge la banchina di fronte allo Yacht Club brulica di giovani ingegneri, impegnati ad armeggiare sulle loro barche in vista delle prime gare che iniziano venerdi 15. Tutti sono pronti a competere sul loro prototipi, che intanto, lungo la banchina del Quai Louis II, attirano molta attenzione da parte di passanti e visitatori i quali possono anche gustare alcune specialità culinarie preparate in forni ad energia solare.

Con questo evento, lo Yacht Club de Monaco vuole promuovere l'energia solare al grande pubblico e incoraggiare una nuova generazione di ingegneri che possano progettare e costruire le barche di domani. Nel Principato si ricorda che poco più di un secolo fa, altri pionieri vennero a Monaco per presentare i loro più recenti sviluppi tecnologici nei motori a combustione per le imbarcazioni a motore. Oggi quella tradizione continua.

Le barche solari in azione a Montecarlo sono in grado di sviluppare velocità di oltre 20 nodi, grazie alla tecnologia che imbrigli l'energia del sole e all'uso dei foil sugli scafi. Nel 2015, la potenza di questi prototipi ha lanciato il primo International YCM Speed Record, che è stato conquistato dal Clafis Private Solar Energy Team con una velocità di 44,4 chilometri all'ora su una distanza di un ottavo di miglio (231.5m). Il pilota, Gerhard van der Schaar, attuale campione del mondo, si è detto assai felice di partecipare a questo evento: "E' bello essere di nuovo qui a Monaco. C'è un'atmosfera molto accogliente, ed è molto incoraggiante vedere così tanti giovani coinvolti".

Accanto all'evento principale si svolge anche il Vripack Grand Prix per il quale cinque studenti delle scuole superiori provenienti dal Lycée Technique et Hôtelier di Monaco stanno costruendo la propria barca (grazie al kit base fornito da Vripack) per partecipare al concorso. "Non vediamo l'ora di vedere il prodotto finale, ma per il momento siamo abbastanza soddisfatti dei progressi", ha detto Nicolas, uno degli studenti partecipanti.

Programma provvisorio (può essere soggetto a variazioni)

Venerdì 15 Luglio

Dalle 8.00:        Monaco Solar Boat Challenge Paddocks aperto al pubblico 

                       (Quai Louis II, ingresso libero)

09:00:               Briefing per i piloti

11:00:               Regata di flotta Endurance (50 giri)

12:00-15:00:   Specialità culinarie solari

15:30:               Parata

16:00:               International YCM Speed ​​Record

18:00:               Tour al Solar Impulse Monaco Mission Control Center

                       (Per i concorrenti solo su prenotazione) 

Sabato 16 Luglio

Dalle 9:00:        Monaco Solar Boat Challenge Paddocks aperto al pubblico 

                       (Quai Louis II, ingresso libero)

10:00-12:00:      Gare di Slalom

13:00-15:00:      Specialità culinarie solari

14:00-16:00:      Duelli One-on-One

18:00:               Gala Party e premiazione (solo su invito)

 


15/07/2016 16:46:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

Mini 6.50: Andrea Fornaro vince l’Arcipelago 650 in classe Proto

Di nuovo in coppia col canario Oliver Bravo de Laguna Fornaro sembra soddisfatto di questa prima regata italiana della stagione, nonostante le difficoltà dovute ad una messa a punto avvenuta praticamente in acqua

Morgan IV vince il Campionato Invernale di Vela d'Altura di Bari

Vincitori per la minialtura “Cocò” di Natuzzi Vitantonio con Marco Magrone al timone (CN Bari). A loro si aggiungono i vincitori delle diverse categorie e quelli della classe libera

La conclusione del CICO 2017 di Ostia

I titoli Italiani sono andati a Mattia Camboni (RS:X M), Francesco Marrai (Laser Standard), Joyce Floridia (Radial), Marta Maggetti (RS:X F), Ratti-Porro (Nacra 17), Tita-Zucchetti (49er)

Tavola rotonda al Porto Marina Cala de’ Medici con l’Assessore regionale Stefano Ciuoffo

Temi cardini integrazione Porto-territorio e del prossimo salone di Viareggio

Fincantieri: a Marghera al via i lavori in bacino per “Nieuw Statendam”

Il blocco dell’unità, lungo 11,3 metri, largo 34,8 e dal peso di 260 tonnellate, fa parte della sezione di centro nave di “Nieuw Statendam”, la cui consegna è prevista alla fine del 2018

L'Arcipelago 650 in salsa francese

All’1 e 44 minuti della mattina del 19 marzo i primi a tagliare il traguardo sono gli skipper di FRA 868 Alternative Sailing, i bravissimi Remì Aubrun e Nicolas Ferrelel

Regata Nazionale 420: prima giornata a secco di vento

Il ricordo per il giudice e arbitro di regata Flavio Marendon

Marina Cala de’ Medici diventa ora anche palestra di preparazione

Palestra di preparazione per gli armatori che hanno di recente acquistato i loro Mylius e si accingono alle prime prove in mare di regata, in attesa dei prossimi appuntamenti a livello italiano, europeo e mondiale

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci