lunedí, 26 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

altura    regate    marevivo    volvo ocean race    reale yacht club canottieri savoia    ucina    perini    press    soldini    saetec    nautica    crn    radar    mascalzone latino    giovanni soldini    pesca   

MINI 6.50

Mini 6.50: domani al via la seconda tappa della Les Sables-Les Açores

mini 50 domani al via la seconda tappa della les sables les 231 ores
redazione

Dopo una pausa di 9 giorni per i primi e 6 giorni per gli ultimi arrivati al porto di Horta, parte domani alle 13.00 ora locale (le 15.00 in Italia) la seconda tappa della regata più importante del calendario 2014 della Classe Mini 6.50: Les Sables - Les Açores - Les Sables. Al via, dopo la vittoria della prima tappa, anche Giancarlo Pedote su Prysmian ITA 747.

Se il numero di miglia è lo stesso dell'andata, e cioè 1.270 miglia da percorrere sulla rotta di ritorno a Les Sables d'Olonne, assai diverso è lo scenario.

Durante le regate in Mini è vietato qualsiasi collegamento a terra o connessione satellitare, per cui gli skipper partono con previsioni meteo che non possono aggiornare se non tramite l'utilizzo del barometro e dei bollettini meteo.

I dati più certi sono quindi quelli della partenza e dei primi giorni di navigazione. 

Partire da Les Sables d'Olonne per andare verso le Azzorre, significa dover affrontare il difficile approccio all'arcipelago con dati meteo basati soprattutto sugli strumenti a bordo.

Partire da Horta per andare verso la Francia, invece, significa poter affrontare la problematica uscita dall'arcipelago con un'analisi fresca della situazione a breve termine, e dover arrivare con dati meno tecnologici verso una costa lineare.

"In questa nuova tappa - commenta Giancarlo - l'incertezza sarà all'approccio del Golfo di Biscaglia, dove potrebbero accoglierci una dorsale, una bolla anticiclonica oppure una intensa depressione che potrebbe spingerci veramente a calci verso le Les Sables. Lo scenario si delineerà mentre saremo in mare".

Il risultato finale, valevole per l'attribuzione del titolo di Champion de France 2014, sarà dato dalla somma dei tempi ottenuti per percorrere la prima tappa e quelli per la seconda.

 

Ricordiamo che la prima tappa è stata vinta da Giancarlo Pedote con un vantaggio di 7 ore, 55 minuti e 30 secondi sul secondo e di 12 ore, 12 minuti e 43 secondi sul terzo, un vantaggio che nella sua mente viene azzerato:

 

"Per quanto mi riguarda parto per questa seconda tappa con la mente vuota, e con il cuore riempito dai colori di questa magnifica isola. Ho dovuto lavorare sodo per rimettere la barca in condizioni e per fortuna ho potuto contare sull'aiuto dei due Alessandro che ho ritrovato qua. Torresani pianificato, Cocchi per casualità. Grazie a loro i lavori sono terminati più in fretta e adesso posso ripartire serenamente. La tappa sembra veloce, con un ritmo assai serrato, bisognerà riuscire a riposare e alimentarsi, che in certe condizioni non è affatto semplice. Inutile ripetere che l'obiettivo è cercare di migliorarsi e restare concentrati sempre dall'inizio alla fine".

 


04/08/2014 15:54:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70: arrivati nella Manica

L’arrivo a Londra è previsto domani verso le 11 UTC

VOR: Turn the Tide on Plastic prende il comando

Il giovane equipaggio di Turn the Tide on Plastic, con la triestina Francesca Clapcich, ha preso il comando della Leg 6 della Volvo Ocean Race, quando mancano meno di 1.500 miglia ad Auckland

Volvo Ocean Race: donne al comando

La skipper britannica Dee Caffari e il suo giovane team (tra cui c'è Francesca Clapcich) si stanno preparando a guidare la flotta nella zona della seconda barriera corallina più grande del pianeta

Invernale Riva di Traiano: un week end che vale doppio

Si regaterà sabato e domenica per il recupero delle prove perse questo inverno. Iniziano a crescere le iscrizioni alla Roma per 1/2/Tutti

La lunga stagione velica dei "Protagonist" sul Lago di Garda

Un calendario agonistico ricco e variegato dunque, con molte conferme e importanti novità. Alle tradizionali regate suddivise tra i circuiti Sailing Series, Long Distance e Campionato Nazionale, si aggiunge il Trofeo Protagonist nella sua prima edizione

Consegnato il “Premio Perini Navi” nei Premi di Laurea del Comitato Leonardo

Ad aggiudicarsi il premio è stato il progetto denominato “Soluzioni tecnologiche innovative per un diporto ecosostenibile integrate nel design di un sailing luxury yacht” a cura di Giuseppe Sorrenti

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

Soldini e Maserati a 1.000 miglia dall'arrivo

Ultime 1000 miglia per Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70. L’arrivo a Londra è previsto nella mattinata di venerdì 23 febbraio

Volvo Ocean Race: alla ricerca del vento

La flotta della Volvo Ocean Race sta affrontando altre ore di navigazione difficile, essendo entrata in pieno in una ampissima zona di aria leggera

Aperte le iscrizioni e pubblicato il Bando di Regata della Rolex Giraglia 2018

Meno di 90 giorni all’edizione numero 66 della classica del Mediterraneo; dal 10 al 15 giugno con molte novità, a cominciare dal nome

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci