martedí, 26 marzo 2019

MELGES 40

Melges 40, Porto Cervo: è la giornata di Inga from Sweden

melges 40 porto cervo 232 la giornata di inga from sweden
Roberto Imbastaro

Una giornata di regata perfetta quella di quest’oggi sul campo di regata dello Yacht Club Costa Smeralda che ospita il One Ocean Melges 40 Grand Prix, la seconda tappa stagionale del circuito per la flotta Melges 40.
 
Dopo il nulla di fatto di ieri (a causa del maestrale che sul campo di regata ha soffiato con raffiche di oltre 40 nodi) Porto Cervo ha regalato oggi condizioni perfette con acqua piatta e vento costante tra i 15 e 20 nodi, per una sfida che si è confermata serratissima e tutta giocata sul filo dei secondi.
 
La terza e penultima giornata del programma ha visto quale protagonista assoluto il team dello svedese Richard Goransson (affiancato da Cameron Appleton), il leader del circuito e l’uomo da battere in questo 2018 (dopo i successi al Warm Up di Palma de Mallorca e al successivo Grand Prix di PalmaVela). Inga quest’ oggi è riuscita ad inserire il turbo, regatando sempre in attacco e incassando due secondi posti e un successo quali parziali di giornata nelle tre prove disputate. Risultati che permettono a Inga di spodestare provvisoriamente dalla vetta il giapponese Sikon di Yukihiro Ishida (con lo spagnolo Manuel Weiller alla tattica) che aveva iniziato la giornata odierna al meglio, conquistando un agevole successo che sembrava rafforzare saldamente la leadership del team nipponico verso un sempre più probabile, fino a quel punto, successo finale.
 
La legge all’interno di questa competitiva flotta Melges 40 non prevede alcun dominatore ma solo grandissimo equilibrio, con la possibilità per ciascun team di vedere stravolta la classifica sulla base di dettagli. Dettagli che hanno fatto la differenza nella seconda e terza prova di giornata con i successi rispettivamente dell’italiano Stig di Alessandro Rombelli e Inga di Richard Goransson .
 
I risultati odierni trasformano totalmente la classifica che vede ora al comando Inga davanti al leader della prima giornata Sikon staccato di 2 punti dallo svedese.
Al terzo posto sale l'azzurro Stig di Alessandro Rombelli con Francesco Bruni (3,1,2 i parziali) a soli tre punti dalla vetta e come tale ancora pienamente in gara per provare a difendere il successo conquistato lo scorso anno proprio su questo stesso campo di regata nel primo Melges 40 Grand Prix della storia. Vitamina Cetilar di Andrea Lacorte è ora quarto con quattro punti di distanza dal gradino più basso del podio.
 
Richard Goransson timoniere di Inga – “Una giornata di vela straordinaria oggi a Porto Cervo e una classifica che per noi si fa molto interessante. Il problema è che è assolutamente impossibile pensare di aver “blindato” il risultato finale perché tutti i team in regata sono fortissimi e tutti assolutamente in grado di stravolgere la classifica in un attimo.  Il nostro team è nella posizione migliore alla vigilia dell’ultima giornata in cui sappiamo già che gli avversari attaccheranno a testa bassa e gli unici che, per ora, hanno qualcosa da perdere siamo proprio noi: pertanto siamo chiamati a dare ancora il nostro meglio senza fare alcun calcolo perché il vantaggio che abbiamo è veramente troppo esiguo per permetterci di impostare le ultime prove di domani regatando in difesa. Dovremo regatare quindi a viso aperto come fatto fino ad ora”.

Classifica generale One Ocean Melges 40 Grand Prix dopo 6 prove:

  1. SWE 42 INGA -Goransson / Appleton (1,3,4,2,2,1) pt. 9
  2. JPN 40 SIKON – Ishida / Weiller (3,1,2,1,4,4) pt. 11
  3. ITA 4 STIG – Rombelli / F.Bruni (5,5,1,3,1,2) pt. 12
  4. ITA 63 VITAMINA CETILAR – A. Lacorte / G. Benussi (4,2,3,4,5,3) pt. 16
  5. MON 13 DYNAMIQ SYNERGY – Zavadnikov / Harrap (2,4,6dnf,5,3,5) pt. 19

Il circuito Melges 40 Grand Prix conta sul supporto di Helly Hansen, Garmin Marine, Melges Europe.
Melges 40 Grand Prix ha sottoscritto e adotta il codice etico della Charta Smeralda promuovendo fortemente i valori di One Ocean Foundation.

 


07/07/2018 19:17:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Torre del Greco pronta per il Campionato Nazionale Meteor

Si lavora con lena perché tutto sia pronto per la 46esima edizione del Campionato Nazionale Meteor, quest’anno ospitato del Circolo Nautico di Torre del Greco, in collaborazione con il Club Nautico della Vela e con la Lega Navale Italiana sez. di Napoli

Ambrogio Beccaria al via della Defì Atlantique

Una nuova sfida per Ambrogio Beccaria che, a bordo di Eärendil, è sulla linea di partenza della “Défì Atlantique”, una transatlantica di soli Class 40, dalla Guadalupa a La Rochelle, in Francia

Roma per 1: il "veterano" Oscar Campagnola teme la bonaccia più del vento

Oscar Campagnola è alla sua quinta partecipazione in solitario. Sabato e domenica prossima i corsi di sopravvivenza ad Anzio. La Garmin premierà con apparati inReach i vincitori di tutte e cinque le regate

Invernale Otranto: in testa c'è "Il Gabbiere"

La nona regata del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ che si è svolta domenica nelle acque di Otranto è stata la più impegnativa del campionato

A La Maddalena il progetto di formazione marinaresca "L'Aula sul Mare"

Il progetto "L'Aula sul Mare" vede la partecipazione di molti giovani studenti provenienti da tutta Italia che vivranno per sei giorni a bordo di imbarcazioni a vela d’altura

Marina di Loano: numeri da record nel 2018

Citata tra le dieci marine più belle a livello internazionale da “Yachting Pages”, nel 2018, Marina di Loano ha ottenuto dal RINA la certificazione MaRINA Excellence 24 Plus, i ‘5 Timoni’ e “50 Gold”

Torna a Pozzallo il premio internazionale "Trofeo del Mare"

Al Mediterraneo e al suo essere elemento di unione, legame indissolubile e centro propulsivo da cui si irradiano flussi e riflussi inarrestabili, è dedicato il “Trofeo del Mare

Sul Garda di Gargnano il 41° Trofeo Bianchi

Domenica il Circolo Vela Gargnano aprirà la sua stagione 2019 con il "41° Trofeo Roberto Bianchi" per le classi monotipo (Asso, Protagonist 7.5, Dolphin Mr) e stazza Orc (Offshore Vari)

Genova: Slow Fish al Porto Antico dal 9 al 12 maggio

Petrini: «Giovani di tutto il mondo, venite a Slow Fish e fatelo vostro»

Domenica 24 marzo è la Giornata Europea del Gelato Artigianale

Il gelato artigianale, delizia per i palati di ogni età e nazione, si prepara ad essere il protagonista indiscusso del primo weekend di primavera

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci