mercoledí, 20 settembre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    laser    azzurra    disabili    52 super series    mare    swan    nautica    melges 24    salone nautico    volvo ocean race    campionato invernale riva di traiano    j70    j24    porti   

MAXI YACHT ROLEX CUP

Maxi Yacht Rolex Cup: Momo e Galateia allungano nelle rispettive classi

maxi yacht rolex cup momo galateia allungano nelle rispettive classi
redazione

Previsioni di vento rispettate a Porto Cervo, dove fino a sabato 9 settembre è in corso la Maxi Yacht Rolex Cup & Rolex Maxi72 World Championship, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda con il supporto del Title sponsor Rolex e dell'International Maxi Association.
Il programma ieri prevedeva originariamente una giornata di riposo, a disposizione del Comitato di regata per eventuali prove di recupero. Così è stato per le classi Wally e Maxi 72, uscite stamani dal porto per recuperare le regate a bastone di martedì, annullate a causa della bonaccia.
Alle 11,30 il Comitato di regata ha puntualmente iniziato le procedure di partenza con vento da nordovest di circa 18 nodi, saliti poi stabilmente sopra i 20 alla boa di bolina, aumentando infine nella fase finale della regata con raffiche oltre i 25 nodi.
Nella classe Maxi 72 si è imposto per la terza volta consecutiva Momo, tattico Marcus Wieser, stratega il neozelandese Murray Jones, vincitore dell'America's Cup in ben sei edizioni. Leader alla prima boa di bolina è stato Caol Ila R, fermato all'inizio del lato di poppa dalla rottura dell'enorme gennaker, che ha lasciato via libera a Momo seguito da Cannonball e Proteus, mentre Bella Mente ha sofferto un problema al fiocco nella prima bolina che lo ha penalizzato nonostante un buon recupero.
Murray Jones, stratega su Momo: "Anche oggi abbiamo fatto un'altra bella regata. È stato un po' più complicato del solito perché il vento era molto oscillante, la sinistra era favorita ma tendeva a ruotare a destra. Siamo comunque molto soddisfatti e personalmente apprezzo il campo di regata di Porto Cervo anche se non ho avuto frequenti occasioni di navigare qui".
Nella Wally Class è ancora una volta il Wallycento Galateia a imporsi, andando a incrementare il suo vantaggio su Nahita (oggi quinto) e Lyra (oggi secondo), due Wally 80 separati da un solo punto in classifica generale. Le classifiche in tempo compensato raccontano in numeri le performance, ma lo spettacolo di veder navigare questi innovativi racer-cruiser con oltre 20 nodi di Maestrale sullo sfondo unico della Sardegna è una visione che emoziona oltre all'aspetto strettamente agonistico. I Wally, partiti dopo i Maxi 72, hanno fronteggiato il Maestrale in deciso aumento, arrivato a oltre 25 nodi nel corso dell'ultima poppa.
"In partenza sono sempre molto nervoso - racconta l'armatore timoniere di Galateia, David M. Leuschen - perché ho meno esperienza velica degli altri. Per questa ragione oggi siamo partiti più discosti lungo la linea e alla fine questa scelta si è dimostrata azzeccata. Tutto sommato oggi abbiamo fatto una bella prova, ma ci sono ancora due giorni di regata e tutto può succedere".
In considerazione del costante aumento dell'intensità del vento, il Principal Race Officer, Peter Craig, ha rimandato in porto gli yacht dopo la prima prova. Questa sera è previsto un grande Crew Party in Piazza Azzurra, antistante la Clubhouse dello YCCS.
La classifica generale per le altre classi rimane invariata con Ribelle (SuperMaxi), Rambler 88 (Maxi), Jethou (Maxi Racing), Supernikka (Mini Maxi RC 1), H2O (Mini Maxi RC 2).
Oggi si ricomincia alle ore 11.30 con l'intera flotta impegnata in un percorso costiero. Le previsioni meteo sono di vento leggero e instabile.


08/09/2017 09:51:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Stazza J70, querelle infinita: lettera aperta di Carlo Alberini

"A pervadermi è ancora un sentimento di profondo rammarico, che è aumentato a dismisura questa mattina, quando ho visto la flotta lasciare gli ormeggi per andare incontro al primo giorno di regate"

Davide Sampiero vince il titolo Nazionale Meteor Match Race 2017

A Castiglione del Lago sono scesi in acqua. per contendersi il titolo, ben sei tra i primi dieci classificati dell’ultimo Campionato Nazionale Meteor compreso Lorenzo Carloia neo campione Italiano assoluto e campione match race uscente

Mondiale J70: scintille tra Vincenzo Onorato e lo YCCS

Vincenzo Onorato abbandona il Mondiale J70 in polemica con lo Yacht Club Costa Smeralda

SAAR Depositi Portuali compie 85 anni

Il più grande polo logistico di olii alimentari nel Mediterraneo festeggia la sua storia e guarda al futuro con nuovi progetti

L' 11° Childrenwidcup dell’Abe

La regata dei sorrisi con i piccoli dell'ospedale dei reparti di onco-ematologia pediatrica del Civili di Brescia

YCCS: lettera aperta in risposta alle dichiarazioni di Mascalzone Latino

Il mio compito da quando il Commodoro Gianfranco Alberini mi ha chiamato a organizzare le regate dello Yacht Club Costa Smeralda 17 anni fa è sempre stato lo stesso, garantire a tutti i partecipanti lo stesso trattamento imparziale

Allo Yacht Club Porto Rotondo la Fideuram Cup

Dal 15 al 17 settembre, la sfida tra i manager dell’istituto bancario

Ferretti Group Cantiere dell'Anno 2017 ai World Yachts Trophies

Insieme al riconoscimento come miglior Cantiere, ecco i trionfi per le premiere appena lanciate sul mercato: Ferretti Yachts 780, Riva 56’ Rivale, CRN 74 m Cloud 9 e Custom Line Navetta 33

L’ Altura è la nuova sfida dell’Invernale di Riva di Traiano

Per gli equipaggi in doppio saranno possibili una o più regate d’altura verso Giglio/Giannutri che faranno parte integrante del Campionato Invernale 2017/2018

Ferretti Yachts 920: un big a Cannes

Frutto della collaborazione fra Comitato Strategico di Prodotto e Dipartimento Engineering Ferretti Group insieme a Studio Zuccon International Project, il nuovo gigante Ferretti Yachts - LOA 28,49 metri - ha una lunghezza scafo di 23,98 metri

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci