domenica, 25 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

altura    regate    marevivo    volvo ocean race    reale yacht club canottieri savoia    ucina    perini    press    soldini    saetec    nautica    crn    radar    mascalzone latino    giovanni soldini    pesca   

BARCOLANA

Maxi Jena Tempus Fugit alla Barcolana

maxi jena tempus fugit alla barcolana
redazione

Ieri 6 ottobre 2016 presso il Marina Koper in una sala gremita di giornalisti, velisti e curiosi, è stata ufficialmente presentata Maxi Jena Tempus Fugit, che domenica 9 ottobre sarà al via della 48° Barcolana con il guidone dello Yacht Club Hannibal.
L’ottanta piedi disegnato da Andrej Justin nel 2002 è stato completamente rinnovato nei cantieri del Marina Hannibal a Monfalcone e si presenta con una nuova livrea royal blu.
Lo scafo è stato alleggerito con la sostituzione dell’acciaio con il carbonio, il sistema idraulico della canting keel è stato potenziato, il bompresso allungato e sono state sostituite alcune vele.
Lo skipper e armatore Mitja Kosmina nel presentare la rinnovata Maxi Jena, ha dichiarato “Lanciamo la sfida alla Barcolana, con ambizioni di vittoria”. Kosmina, che si è alternato nella descrizione delle migliorie della barca, sia in italiano che in sloveno, con il Team Manager Gašper Vinčec e il progettista Andrej Justin, ha più volte ingraziato il Marina Hannibal per l’ottimo lavoro effettuato sullo scafo e il Direttore dello Yacht Club Hannibal Loris Plet, per il supporto nella messa a punto della barca e del Team.
Alla conferenza sono intervenuti anche il Presidente della Società Velica Barcola e Grignano Mitja Gialuz, che si è detto molto felice di questo progetto trans-frontaliero, il Sindaco di Capodistria, Antonio Masoli presidente di Tempus Fugit, Barbara Tomšič PR Manager di Maxi Jena e Primož Patru di Diners Club International.
Al termine della conferenza, il Team ha ospitato i giornalisti e gli intervenuti a bordo di Maxi Jena Tempus Fugit per una sessione di allenamento nelle acque di Capodistria insieme ad Angelica IV by Bora 180.
Al termine del Training, le due imbarcazioni hanno fatto rotta verso Trieste, dove parteciperanno sabato 8 ottobre alla Barcolana Classic e domenica 9 ottobrealla Barcolana Coppa d’Autunno.
Angelica IV by Bora 180 sarà timonata da Piero Fabbro con un team di atleti dello Yacht Club Hannibal, mentre Maxi Jena Tempus Fugit avrà a bordo un team italiano-sloveno di 20 o 23 persone, a seconda delle condizioni meteo della giornata.
Sicuramente al timone ci sarà l’eclettico Mitja Kosmina (olimpionico F.D. a Barcellona 1992), alla tattica Gašper Vinčec (olimpionico Finn ad Atene 2004 e Pechino 2008), come Tailer Tomaž Čopi (olimpionico 470 ad Atlanta 1996, Sidney 2000, Atene 2004 e ora tecnico della nazionale slovena), alle volanti il progettista Andrej Justin e Hinko Golias, alla randa Enrico Zennaro (8 titoli modiali, 4 europei e 9 italiani in diverse classi), i membri dello Yacht Club Hannibal Loris Plet, navigatore e randista, Stefano Visentin e Marco Perla bowman, Federico Dal Zompo tailer, Andrea Barberis pitman.
Completeranno l’equipaggio Marco Furlan, Hinko Golias, Lucio Fafangel, Mirko Sardoc, Boris Koniuah, Romano Foggia, Massimo Hrovatin, Diego Ieresettig, Marco Steffè, Rok Poropat, Alessandro Frizzarin e Fabio Samsa.
Le previsioni meteo sono ancora incerte ed è presto per dire se ci saranno lecondizioni ideali per la vittoria di Maxi Jena Tempus Fugit,
Maxi Jena Tempus Fugit, sostenuta da Marina Hannibal, Diners Club International e Colmar, proseguirà la stagione con l’appuntamento riservato ai Maxi, il Venice Hospitality Challenge, che si terrà in bacino San Marco sabato 15 ottobre.


07/10/2016 13:20:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70: arrivati nella Manica

L’arrivo a Londra è previsto domani verso le 11 UTC

VOR: Turn the Tide on Plastic prende il comando

Il giovane equipaggio di Turn the Tide on Plastic, con la triestina Francesca Clapcich, ha preso il comando della Leg 6 della Volvo Ocean Race, quando mancano meno di 1.500 miglia ad Auckland

Volvo Ocean Race: donne al comando

La skipper britannica Dee Caffari e il suo giovane team (tra cui c'è Francesca Clapcich) si stanno preparando a guidare la flotta nella zona della seconda barriera corallina più grande del pianeta

La lunga stagione velica dei "Protagonist" sul Lago di Garda

Un calendario agonistico ricco e variegato dunque, con molte conferme e importanti novità. Alle tradizionali regate suddivise tra i circuiti Sailing Series, Long Distance e Campionato Nazionale, si aggiunge il Trofeo Protagonist nella sua prima edizione

Invernale Riva di Traiano: un week end che vale doppio

Si regaterà sabato e domenica per il recupero delle prove perse questo inverno. Iniziano a crescere le iscrizioni alla Roma per 1/2/Tutti

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

Consegnato il “Premio Perini Navi” nei Premi di Laurea del Comitato Leonardo

Ad aggiudicarsi il premio è stato il progetto denominato “Soluzioni tecnologiche innovative per un diporto ecosostenibile integrate nel design di un sailing luxury yacht” a cura di Giuseppe Sorrenti

Soldini e Maserati a 1.000 miglia dall'arrivo

Ultime 1000 miglia per Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70. L’arrivo a Londra è previsto nella mattinata di venerdì 23 febbraio

Record per il Nauticsud: in crescita del 13% i visitatori

Trend positivo di vendite per la 45.ma edizione. Award 2018 a Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design ed ai giornalisti Antonino Pane (Il Mattin) e Sandro Donato Grosso (Sky)

Volvo Ocean Race: alla ricerca del vento

La flotta della Volvo Ocean Race sta affrontando altre ore di navigazione difficile, essendo entrata in pieno in una ampissima zona di aria leggera

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci