sabato, 25 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

altura    fraglia vela riva    regate    press    derive    seatec    turismo    formazione    barcolana    suzuki    cala de medici    vela oceanica    guardia costiera    circoli nautici   

BARCOLANA

Maxi Jena Tempus Fugit alla Barcolana

maxi jena tempus fugit alla barcolana
redazione

Ieri 6 ottobre 2016 presso il Marina Koper in una sala gremita di giornalisti, velisti e curiosi, è stata ufficialmente presentata Maxi Jena Tempus Fugit, che domenica 9 ottobre sarà al via della 48° Barcolana con il guidone dello Yacht Club Hannibal.
L’ottanta piedi disegnato da Andrej Justin nel 2002 è stato completamente rinnovato nei cantieri del Marina Hannibal a Monfalcone e si presenta con una nuova livrea royal blu.
Lo scafo è stato alleggerito con la sostituzione dell’acciaio con il carbonio, il sistema idraulico della canting keel è stato potenziato, il bompresso allungato e sono state sostituite alcune vele.
Lo skipper e armatore Mitja Kosmina nel presentare la rinnovata Maxi Jena, ha dichiarato “Lanciamo la sfida alla Barcolana, con ambizioni di vittoria”. Kosmina, che si è alternato nella descrizione delle migliorie della barca, sia in italiano che in sloveno, con il Team Manager Gašper Vinčec e il progettista Andrej Justin, ha più volte ingraziato il Marina Hannibal per l’ottimo lavoro effettuato sullo scafo e il Direttore dello Yacht Club Hannibal Loris Plet, per il supporto nella messa a punto della barca e del Team.
Alla conferenza sono intervenuti anche il Presidente della Società Velica Barcola e Grignano Mitja Gialuz, che si è detto molto felice di questo progetto trans-frontaliero, il Sindaco di Capodistria, Antonio Masoli presidente di Tempus Fugit, Barbara Tomšič PR Manager di Maxi Jena e Primož Patru di Diners Club International.
Al termine della conferenza, il Team ha ospitato i giornalisti e gli intervenuti a bordo di Maxi Jena Tempus Fugit per una sessione di allenamento nelle acque di Capodistria insieme ad Angelica IV by Bora 180.
Al termine del Training, le due imbarcazioni hanno fatto rotta verso Trieste, dove parteciperanno sabato 8 ottobre alla Barcolana Classic e domenica 9 ottobrealla Barcolana Coppa d’Autunno.
Angelica IV by Bora 180 sarà timonata da Piero Fabbro con un team di atleti dello Yacht Club Hannibal, mentre Maxi Jena Tempus Fugit avrà a bordo un team italiano-sloveno di 20 o 23 persone, a seconda delle condizioni meteo della giornata.
Sicuramente al timone ci sarà l’eclettico Mitja Kosmina (olimpionico F.D. a Barcellona 1992), alla tattica Gašper Vinčec (olimpionico Finn ad Atene 2004 e Pechino 2008), come Tailer Tomaž Čopi (olimpionico 470 ad Atlanta 1996, Sidney 2000, Atene 2004 e ora tecnico della nazionale slovena), alle volanti il progettista Andrej Justin e Hinko Golias, alla randa Enrico Zennaro (8 titoli modiali, 4 europei e 9 italiani in diverse classi), i membri dello Yacht Club Hannibal Loris Plet, navigatore e randista, Stefano Visentin e Marco Perla bowman, Federico Dal Zompo tailer, Andrea Barberis pitman.
Completeranno l’equipaggio Marco Furlan, Hinko Golias, Lucio Fafangel, Mirko Sardoc, Boris Koniuah, Romano Foggia, Massimo Hrovatin, Diego Ieresettig, Marco Steffè, Rok Poropat, Alessandro Frizzarin e Fabio Samsa.
Le previsioni meteo sono ancora incerte ed è presto per dire se ci saranno lecondizioni ideali per la vittoria di Maxi Jena Tempus Fugit,
Maxi Jena Tempus Fugit, sostenuta da Marina Hannibal, Diners Club International e Colmar, proseguirà la stagione con l’appuntamento riservato ai Maxi, il Venice Hospitality Challenge, che si terrà in bacino San Marco sabato 15 ottobre.


07/10/2016 13:20:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Mini 6.50: all'Arcipelago 650 si cerca il vento

Corrono insieme anche due dei protagonisti della prossima Roma per 1/2/Tutti, Ambrogio Beccaria e Luca Sabiu. DOpo i 10 nodi di ieri, oggi solo 4 nodi da Ovest per una flotta compatta

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

CICO 2017: Mattia Camboni è Campione Italiano con un giorno d'anticipo

Un titolo che invece è ancora in ballo nella flotta femminile, dato il distacco tra la leader Marta Maggetti (Fiamme Gialle) e l’Olimpionica di Rio Flavia Tartaglini (Fiamme Gialle)

Mini 6.50: Andrea Fornaro vince l’Arcipelago 650 in classe Proto

Di nuovo in coppia col canario Oliver Bravo de Laguna Fornaro sembra soddisfatto di questa prima regata italiana della stagione, nonostante le difficoltà dovute ad una messa a punto avvenuta praticamente in acqua

Coppa Adriatico, la novità targata Il Portodimare

La regata si disputerà a Chioggia dal 12 al 14 maggio ed ai vincitori di classe garantirà l'iscrizione gratuita al Campionato Italiano Assoluto di vela d'altura di Monfalcone

Morgan IV vince il Campionato Invernale di Vela d'Altura di Bari

Vincitori per la minialtura “Cocò” di Natuzzi Vitantonio con Marco Magrone al timone (CN Bari). A loro si aggiungono i vincitori delle diverse categorie e quelli della classe libera

La conclusione del CICO 2017 di Ostia

I titoli Italiani sono andati a Mattia Camboni (RS:X M), Francesco Marrai (Laser Standard), Joyce Floridia (Radial), Marta Maggetti (RS:X F), Ratti-Porro (Nacra 17), Tita-Zucchetti (49er)

Fincantieri: a Marghera al via i lavori in bacino per “Nieuw Statendam”

Il blocco dell’unità, lungo 11,3 metri, largo 34,8 e dal peso di 260 tonnellate, fa parte della sezione di centro nave di “Nieuw Statendam”, la cui consegna è prevista alla fine del 2018

Tavola rotonda al Porto Marina Cala de’ Medici con l’Assessore regionale Stefano Ciuoffo

Temi cardini integrazione Porto-territorio e del prossimo salone di Viareggio

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci