martedí, 17 luglio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela internazionale    cnrt    vela    windsurf    azzurra    press    optimist    j/70    j70    coppa italia    ufo22    rs feva   

SOLDINI

Maserati e Soldini doppiano Buona Speranza

maserati soldini doppiano buona speranza
Roberto Imbastaro

Maserati Multi70 ha doppiato Capo di Buona Speranza oggi alle ore 12.20 UTC (le 13.20 in Italia) dopo 16 giorni, 1 ora e 37 minuti di navigazione.

L’atterraggio sul Sudafrica è avvenuto qualche ora prima, all’alba, dopo una notte passata a combattere con venti leggeri, nei pressi di Capo Agulhas, punta più australe del continente africano che per convenzione geografica segna il limite tra gli oceani Indiano e Atlantico. Appena scapolata la punta, Giovanni Soldini e gli altri quattro membri dell’equipaggio (Guido Broggi, Sébastien Audigane, Oliver Herrera Perez e Alex Pella) hanno ritrovato un vento teso favorevole per doppiare Capo di Buona Speranza, giro di boa non solo simbolico a metà strada tra Hong Kong e Londra.

 “È una bellissima giornata, c’è sole e vento. Siamo molto contenti di arrivare qui a oltre metà strada in soli sedici giorni. Ottima media, ottima navigazione, ottima barca, ottimo equipaggio. Speriamo di continuare così”, racconta Giovanni Soldini.

Nel 2008 Lionel Lemonchois e il suo equipaggio hanno impiegato 21 giorni per doppiare Capo di Buona Speranza.

Inizia ora la risalita del Sud Atlantico: 3.000 miglia da Capo di Buona Speranza fino all’Equatore, 6.000 miglia per arrivare a Londra. Nei prossimi giorni, la situazione meteo dovrebbe permettere a Maserati Multi70 di sfruttare un vento da Sud per risalire verso Nord al largo della costa occidentale dell'Africa e raggiungere la fascia degli alisei da Sud Est a partire da 20° S.

Partito lo scorso 18 gennaio da Hong Kong, il trimarano Maserati Multi 70 (lungo 21,20 metri) deve tagliare la linea di arrivo sotto il ponte Queen Elizabeth II sul Tamigi prima del 1 marzo per battere il record stabilito nel 2008 da Lionel Lemonchois con il maxi catamarano di 32,50 metri (41 giorni, 21 ore e 26 minuti).


03/02/2018 17:42:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Marco & Muttley: ma che bel giro d'Italia a vela!!!

Marco Rossato, principale protagonista e promotore del progetto TRI sail4all promosso dall’ASD“I Timonieri sbandati”, è il primo velista disabile agli arti inferiori a circumnavigare in barca a vela da solo(con cane Muttley al seguito) i mari italiani

Duende (CNRT) vince la Coppa Italia, Tevere Remo la 1^ Coppa Italia per Club

Duende – Aeronautica Militare, Vismara 46 di Raffaele Giannetti, C. N. Riva di Traiano, vince la Coppa Italia 2018. Al Reale Circolo Canottieri Tevere Remo la prima Coppa Italia per Club - Trofeo Enway

Garda: al mondiale Yngling si parla solo olandese

Mondiali classe Yngling a Riva del Garda: tra i tre olandesi la spunta NED 255 con Moorman Kaj al timone

Libri: Andrea Stella, Sfida sull'Oceano

Esce domani (11 luglio) in tutte le librerie per le Edizioni San Paolo "Sfida sull'oceano. Un'eccezionale impresa di mare in sedia a rotelle" di Andrea Stella

Coppa Italia: una sola prova e la vince Duende (CNRT)

Riva di Traiano. Coppa Italia - Trofeo Enway 2018 - Tanto l’entusiasmo … ma il vento tradisce la prima della Coppa

14 luglio: parte dal CNRT la "presa" della Coppa Italia 

Parte il 14 luglio, giorno della presa della Bastiglia, da Riva di Traiano la nuova Coppa Italia Altura per Club, una vera rivoluzione che mette a confronto i circoli velici nel contendersi il Trofeo Enway 

Guardia Costiera: sequestrati 11.000 metri di reti illegali

Il sequestro operato da Nave Bruno Gregoretti (CP920) della Guardia Costiera

Prime regate all'Europeo Ufo 22

Al termine della prima giornata, in cima alla classifica troviamo Frisbee, ITA 049, di Michele Magagna, seguito al secondo posto da Wendl, AUT 114, di Günther Wendl e al terzo posto da GMT-Econova di Giorgio Zorzi, ex presidente della classe

Parte domani a Domaso il Campionato Italiano H22

L’H22 One Design è un’imbarcazione monotipo di 22 piedi (6,70mt), disegnata dal progettista inglese di Coppa America Rob Humphreys, prodotta da H22 One Design s.r.l.

Conclusa la quarta tappa del Trofeo Dinghy Classico 2018

Per la prima volta i legni si sfidano sul Lago d’Orta

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci