lunedí, 24 aprile 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

optimist    29er    fraglia vela riva    vela olimpica    laser    nautica    star    fraglia vela    duecento    barcolana    ferreti group    brindisi-corfù    press    altura    regate   

RORC TRANSATLANTIC RACE

Maserati Multi70: prima sfida in Atlantico

maserati multi70 prima sfida in atlantico
redazione

Tutto controllato e pronto a bordo di Maserati Multi70 per correre la prima regata oceanica della stagione 2016/17: la RORC Transatlantic Race che prende il via sabato 26 novembre da Lanzarote (Canarie).
Organizzata dal Royal Ocean Racing Club, questa regata che attraversa l’Atlantico dalle Canarie alle Grenadine (il traguardo è su Grenada) ed è giunta alla sua terza edizione, allineerà sulla linea di partenza 10 equipaggi divisi fra Maxi e multiscafi fra cui Maserati Multi70.
2865 le miglia del percorso, una partenza spettacolare davanti ad Arrecife (Lanzarote) che con le sue montagne vulcaniche farà da anfiteatro naturale alla flotta, e l’arrivo a Grenada, l’isola più meridionale delle Grenadine.
Obiettivo dichiarato di Maserati Multi70 per questa prima regata oceanica è proseguire la sperimentazione di foil a L, timoni e deriva portante centrale per volare sull’acqua.
«Maserati Multi70 sarà in assetto volante a sinistra, la parte destra priva del timone a T rimarrà in configurazione normale Mod. Sarà un test molto interessante per capire come si comporta la barca con l’onda lunga dell’oceano», spiega Giovanni Soldini. «Dal punto di vista meteo è una transoceanica molto classica: saremo accompagnati dagli Alisei e navigheremo tenendoci sui bordi dell’alta pressione.
Sarà utile per capire le nostre potenzialità sulla lunga distanza anche in vista di futuri tentativi di record oceanici».
Per questo primo Atlantico l’equipaggio di Maserati Multi70 sarà di sette velisti: Giovanni Soldini e i rodati compagni di navigazione Guido Broggi, Francesco Malingri, Jean-Baptiste Vaillant, François Robert, Oliver Herrera Perez e Carlos Hernandez. 
Maserati Multi70 lascia La Spezia per coprire le 1400 miglia fino a Lanzarote, l’isola più orientale delle Canarie dove c’è grande attesa per l’arrivo del trimarano italiano che avendo a bordo due prodieri (Carlos Hernandez e Oliver Herrera Perez) nati proprio in quest’arcipelago sarà accolto come una barca “di casa”.


11/11/2016 17:42:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

FLASH - Naufragio Rimini: ci sarebbe 1 morto accertato

L'imbarcazione si è schiantata contro la scogliera a causa delle forti raffiche di vento

Il CNRT contro i "Furbetti del Trackerino"

Dalla prossima regata verranno certificati i tracking delle barche e la loro traccia costituirà una prova in sede di proteste

Naufragio Rimini: recuperati i corpi dei tre dispersi

Tutti veronesi i componenti dell'equipaggio. La barca stava entrando importo per le pessime condizioni del mare

Roma per Tutti: vittoria di classe e 2° posto assoluto per Shirlaf

Grande prova del Red Devil Sailing Team, che ha condotto al massimo delle prestazioni lo Swan 65 Shirlaf di Giuseppe Puttini, conquistando in condizioni meteo sfavorevoli il successo nella propria classe e il secondo posto in graduatoria generale

Conclusa la 30ª edizione di Pasquavela a Porto Santo Stefano

Low Noise II in classe ORC, Pierservice Luduan in classe IRC A e Faster 2 in classe IRC B sono i vincitori finali

Torna la Duecento: la XXIII edizione dal 5 al 7 maggio

A meno 2 settimane dal via, oltre 50 iscritti

Prosecco moldavo? No grazie!

La questione riguarda la vicenda – ben nota al Consorzio Prosecco Doc - del "Prosecco Pronto", prodotto in Moldavia dalla Bulgari Winery

Torna Corri sull’acqua – Windsurf 4 Amputees

Oltre 20 ragazzi con diverse amputazioni agli arti inferiori grazie ai quali è stato possibile, modificando l'aspetto tecnico e la didattica, studiare e approfondire le problematiche specifiche per l'apprendimento del windsurf

FIV: un concorso per il Poster della Coppa Primavela

Il disegno di Letizia Turturiello vincitore nel 2016

Il 7 maggio diecimila vele di solidarieta’ per i terremotati di Amatrice

I fondi saranno utilizzati senza alcuna detrazione per l'acquisto e la consegna, direttamente nelle mani dei beneficiari, di materiali e attrezzature necessarie per le scuole delle zone colpite dal sisma

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci