martedí, 16 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

invernali    soldini    regate    circoli velici    vela olimpica    barcolana    melges 20    melges20    nautica    marevivo    j24   

GIOVANNI SOLDINI

Maserati Multi70 in piena modalità foiling affronterà Phaedo3 e Mighty Merloe

maserati multi70 in piena modalit 224 foiling affronter 224 phaedo3 mighty merloe
redazione

Tutto è pronto a bordo di Maserati Multi70 che oggi mollerà gli ormeggi per prendere parte alla 49° edizione della Transpacific Yacht Race, la regata di 2225 miglia che parte da Los Angeles in California con destinazione Honolulu nelle Hawaii.
Le partenze della flotta composta da 55 imbarcazioni, prevalentemente monoscafi, sono scaglionate su quattro giorni: quella per le barche più piccole è stata lunedì 3 luglio mentre la quarta e ultima partenza per i cinque multiscafi iscritti è prevista per oggi alle 13.30 ora locale (le 22.30 italiane).
Il trimarano italiano dovrà affrontare dei concorrenti agguerriti nella classe dei trimarani, in particolare due barche americane, il MOD 70 Phaedo3 di Lloyd Thornburg e il 60 piedi Mighty Merloe di Howard Enloe.
Maserati Multi70 regaterà per la prima volta in piena modalità foiling, vale a dire con entrambe i foil “volanti”, che si sollevano sull’acqua, diventando così il primo trimarano oceanico volante.
Fino ad oggi Maserati Multi70 ha regatato in modalità di sviluppo con un foil volante e uno non volante, cosa che ha permesso al team di Soldini di potenziare e perfezionare le performance della barca in maniera molto più veloce. 
Ma a bordo ricerca e sviluppo continuano. Soldini e il suo team hanno montato un nuovo e avanzato sistema di timoni su un lato della barca, di cui testeranno la funzionalità durante la regata. Composto da un complesso sistema con componenti custom, il nuovo timone è stato progettato dal francese Guillaume Verdier, uno dei più riconosciuti designer navali al mondo, ed è stato assemblato dal team di Soldini. Più solido del precedente, dovrebbe sopportare meglio un eventuale impatto con detriti galleggianti nell’oceano, pericolo costante nelle navigazioni oceaniche. E dovrebbe permettere all’equipaggio di Maserati di controllare con precisione ancora maggiore il volo della barca con venti sopra i 14 nodi.
Phaedo3 – con al timone Brian Thompson e alla tattica il vincitore della Volvo Ocean Race Simon Fisher - è l’amico-rivale di Maserati Multi70. Nell’ultimo anno le due barche si sono affrontate testa a testa in alcune classiche regate d’altura e oceaniche come la Rolex Middle Sea, la RORC Transatlantic e la RORC Caribbean 600. È un multiscafo ottimizzato per raggiungere le massime performance oceaniche: usa i classici foil a “C” per sollevarsi, ma non in pieno volo.
Mighty Merloe – l’ex Groupama 2 di Franck Cammas, che ha stabilito numerosi record – ha una configurazione potente. Sulla coperta, la potenza e il controllo sono garantite da un albero rotante e basculante ad alta efficienza mentre le tre derive – una verticale con trim tab sullo scafo centrale e una a forma di “C” sui due scafi laterali. Lungo 60 piedi, dei tre è il multiscafo con le dimensioni più ridotte e darà il massimo con condizioni di vento leggero. Fanno parte dell’equipaggio il co-skipper Jacques Vincent – uno dei più grandi velisti francesi di multiscafi – insieme ai leggendari velisti oceanici Loick Peyron e Franck Proffit.
Saranno in regata nella divisione multiscafi anche il trimarano di 60 piedi australiano LoeReal di Des Murphy, con alla tattica il famoso velista americano Jon Shampain e il performante e lussuoso catamarano Gumboat di 62 piedi Chim Chim con a bordo un equipaggio di 10 velisti tra cui uno chef, Brianna Theriault.
Le previsioni meteo per la partenza della Transpac danno venti leggeri, condizioni che potrebbero avvantaggiare i due multiscafi non-foiling.
“La nostra è una barca foiling e volante, abbiamo quindi bisogno di un vento di 14 o più nodi per sollevarci e partire al meglio”, spiega Soldini. “Se i venti saranno leggeri, alla partenza dovremo essere abili e dovremo combattere per non lasciar andare via gli altri due. Nelle regate dei multiscafi le barche possono guadagnare distacchi di anche 50 miglia in poche ore.”
Una volta raggiunta la vicina isola di Santa Catalina, i venti dovrebbero raggiungere i 15 nodi e mantenere questa intensità per le 24 ore successive, offrendo a Maserati Multi70 la possibilità di guadagnare terreno. 
Il record attuale della regata, conquistato nel 1997 dal catamarano francese di 86 piedi Explorer di Bruno Peyron, è di 5 giorni, 9 ore, 18 minuti e 26 secondi.


06/07/2017 09:53:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Barcolana: nella lotta tra ex la spunta Morning Glory (Spirit of Portopiccolo)

Vince Spirit of Portopiccolo, ovvero l'ex Morning Glory costruita nel 2006, davanti a CQS Tempus Fugit, ex Nicorette un 29,76 metri del 2004 e all'ex Maxi Iena Way of Live

FLASH - Oro per Giorgia Speciale alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Giorgia Speciale ha dominato nella classe dei Techno 293 Plus femminile ed ha conquistato l'Oro alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Barcolana, se non sono 2000 non ci si diverte

Superata la soglia dei 2000 iscritti. Spirit of Portopiccolo riconsegna la Coppa, ma è pronto a riprendersela.

Barcolana 50: prima regata per il Team MSC

Con MSC Team parte da Trieste l’esperienza velica della compagnia di navigazione con la barca classe Psaros33. In partnership con Marevivo, l’organizzazione dedicata alla conservazione marina, MSC promuoverà la passione e il rispetto per il mare

Olimpiadi Giovanili: la Speciale sempre in testa, Nicolò Renna sale al 2° posto

Nel Techno 293 Plus Giorgia Speciale scarta il terzo posto quale peggior risultato. Nicolò Renna vince una prova e sale al 2° posto in classifica

Olimpiadi Giovanili: arriva un altro oro con Sofia Tomasoni

Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) è la prima Campionessa Olimpica Giovanile della classe Kiteboard Twin Tip Racing femminile

Olimpiadi Giovanili: Speciale e Renna oggi in acqua per una medaglia

Appuntamento in acqua con primo segnale di avviso alle ore 12:00 locali (17:00 italiane) con le finali delle tavole a vela previste alle 12:05 (17:05 italiane) quella maschile e alle 12:45 (17:45 italiane) quella femminile

Olimpiadi Giovanili: buone notizie dalla vela azzurra

Sofia Tomasoni sale al 2° posto nei Kiteboard femminili, Nicolò Renna sempre 2° nei T293 maschili e Giorgia Speciale consolida il 1° posto nei T293 femminili

New Sardiniasail alla Barcolana

Ci sarà anche la Sardegna alla Barcolana, la regata più grande del mondo con Lima Fotodinamico dell'associazione New Sardiniasail che attraverso la vela punta al reintegro sociale di minori e giovani adulti con problematiche penali

Olimpiadi Giovanili: Argento per Nicolò Renna

L'atleta del Circolo Surf Torbole ha conquistato l'argento nella classe techno 293 plus maschile

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci