lunedí, 26 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

altura    regate    marevivo    volvo ocean race    reale yacht club canottieri savoia    ucina    perini    press    soldini    saetec    nautica    crn    radar    mascalzone latino    giovanni soldini    pesca   

MASCALZONE LATINO

Mascalzone Latino jr. coglie di nuovo la vittoria a Scarlino

mascalzone latino jr coglie di nuovo la vittoria scarlino
redazione

È proprio una settimana memorabile quella dell’equipaggio di Achille Onorato, Cameron Appleton, Stefano Ciampalini (e del coach/sail designer Marco Savelli) nella Melges 20 World League: il Mascalzone Latino jr. infatti torna sul gradino più alto del podio di questa prestigiosa serie per la prima volta dal 2015. Anche se non bisogna dimenticare che solo tre mesi fa si era riassaporato il sapore della vittoria in occasione della 33ma Primo Cup, la “gara di casa” per il mosquito Mascalzone, portacolori dello Yacht Club de Monaco in tutti i campi di regata del mondo.

Un periodo lungo senza salire sugli ambiti tre gradini, specie dopo aver precedentemente già sperimentato un secondo posto al mondiale di questa classe con un distacco microscopico dal vincitore. E così, nelle acque toscane di Scarlino (GR), i Mascalzoncini hanno di nuovo dimostrato di essere in grado di battersi con i migliori, e di essere dei racer della vela pronti a non farsi impensierire dagli avversari favoriti dai pronostici e dai risultati precedenti.

La storia di questo week-end è quella di una gara non del tutto decisiva per la stagione ma, al contrario, del tutto indicativa per lo stato di forma dei velisti. Dopo l’attesa vana di venerdì e le tre prove completate sia ieri sia oggi (caratterizzate in particolare da due vittorie, un secondo e un terzo posto), i Mascalzoncini hanno potuto sperimentare una notevole velocità e qualità di conduzione, grazie anche all’impiego di nuove vele e materiale introdotti approfittando di un raro momento di test organizzato lo scorso giovedì. Distanti i due inseguitori principali: Mag Tiny (Krempec-Basic-Ivankovic) a 22 punti e Nika (Prosikhin-Bianchi-Tortarolo) a 23 non hanno mai costituito una serie minaccia alla vittoria.

«Non posso che ritenermi felice per i brillanti risultati ottenuti – ha commentato un soddisfatto Achille Onorato – sei regate senza aver sbagliato quasi nulla nelle prime quattro prove: sarà una serie che terremo a mente a lungo. Primi e secondi ieri, seguiti ancora da una vittoria stamattina prima di due regate meno buone, concluse pur sempre nella top ten. Penso che queste prestazioni siano prova di una condizione fisica, tecnica e psicologica ottimali. La stagione è ancora lunga, dobbiamo lavorare molto, ma la strada intrapresa è quella giusta e il risultato ne è la conferma. Dedico questo successo a mio padre, Vincenzo, che domani compirà 60 anni. Gli sono riconoscente per avermi trasmesso tutta la sua passione per lo sport della vela e per il mare il generale».

Conferma l’entusiasmo anche il tattico Cameron Appleton: «È stato di certo un week-end molto positivo. Siamo sempre stati vicini agli avversari principali e abbiamo mostrato una buona costanza nella navigazione che si è tradotta nei risultati, perciò questo esito non può che gratificarci. Stefano, Achille e io stiamo navigando assieme da oltre un anno: tanto lavoro grazie al quale, ora, raccogliamo i frutti». 

 

CLASSIFICA MELGES 20 WORLD LEAGUE – SCARLINO (GR)

1.) Achille Onorato, Mascalzone Latino, Jr.; 3-1-2-1(9)-8 = 15
2.) Krzysztof Krempec, Mag Tiny; (33)-5-1-2-1-13 = 22
3.) Vladimir Prosikhin, Nika; 2-(15)-3-3-6-9 = 23
4.) Igor Rytov, Russian Bogatyrs; 1-3-20-(33)-3-2= 29
5.) Manfredi Vianini Tolomei, Maolca; 6-7-7-6-(10)-6 = 32


14/05/2017 19:24:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70: arrivati nella Manica

L’arrivo a Londra è previsto domani verso le 11 UTC

VOR: Turn the Tide on Plastic prende il comando

Il giovane equipaggio di Turn the Tide on Plastic, con la triestina Francesca Clapcich, ha preso il comando della Leg 6 della Volvo Ocean Race, quando mancano meno di 1.500 miglia ad Auckland

Volvo Ocean Race: donne al comando

La skipper britannica Dee Caffari e il suo giovane team (tra cui c'è Francesca Clapcich) si stanno preparando a guidare la flotta nella zona della seconda barriera corallina più grande del pianeta

La lunga stagione velica dei "Protagonist" sul Lago di Garda

Un calendario agonistico ricco e variegato dunque, con molte conferme e importanti novità. Alle tradizionali regate suddivise tra i circuiti Sailing Series, Long Distance e Campionato Nazionale, si aggiunge il Trofeo Protagonist nella sua prima edizione

Invernale Riva di Traiano: un week end che vale doppio

Si regaterà sabato e domenica per il recupero delle prove perse questo inverno. Iniziano a crescere le iscrizioni alla Roma per 1/2/Tutti

Consegnato il “Premio Perini Navi” nei Premi di Laurea del Comitato Leonardo

Ad aggiudicarsi il premio è stato il progetto denominato “Soluzioni tecnologiche innovative per un diporto ecosostenibile integrate nel design di un sailing luxury yacht” a cura di Giuseppe Sorrenti

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

Soldini e Maserati a 1.000 miglia dall'arrivo

Ultime 1000 miglia per Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70. L’arrivo a Londra è previsto nella mattinata di venerdì 23 febbraio

Volvo Ocean Race: alla ricerca del vento

La flotta della Volvo Ocean Race sta affrontando altre ore di navigazione difficile, essendo entrata in pieno in una ampissima zona di aria leggera

Aperte le iscrizioni e pubblicato il Bando di Regata della Rolex Giraglia 2018

Meno di 90 giorni all’edizione numero 66 della classica del Mediterraneo; dal 10 al 15 giugno con molte novità, a cominciare dal nome

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci