sabato, 25 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

turismo    formazione    fraglia vela riva    barcolana    regate    suzuki    press    cala de medici    vela oceanica    guardia costiera    circoli nautici    altura    nautica    fincantieri   

PRESS

Marina Cala de’ Medici stringe accordi con importanti cantieri per il varo e la rifinitura di nuove imbarcazioni

marina cala de 8217 medici stringe accordi con importanti cantieri per il varo la rifinitura di nuove imbarcazioni
redazione

Il Porto turistico Marina Cala de’ Medici, nel biennio 2013-2015, ha praticamente raddoppiato il numero delle imbarcazioni presenti in Porto, passando da 300 a 570. L’incremento è stato notevole ed ha attirato l’interesse di importanti cantieri navali i quali hanno stretto accordi con la struttura per il varo delle imbarcazioni appena prodotte proprio a Cala de’ Medici.

Questi accordi, stretti con alcuni cantieri fra i più emergenti ed in piena espansione, implicano che, oltre alla messa in mare, questi cantieri effettuino le lavorazioni finali non presso le loro sedi, dislocate in tutta Italia, bensì presso il Marina. Nel momento in cui l’imbarcazione viene varata a Cala de’ Medici, così, l’allestimento, le rifiniture, ecc., creano un notevole indotto di artigiani contattati in loco per compiere tali lavorazioni.

Questa situazione ha inoltre portato una clientela importante a frequentare la struttura, con imbarcazioni importanti, che richiedono da parte della Direzione Portuale un’attenzione particolare. La Direzione Portuale, infatti, ha dovuto attivare una serie di procedure al fine di tutelare la propria utenza e le sue esigenze, come nel caso delle barriere alle dighe di sotto e sopraflutto, onde impedire ai minorenni di farne un luogo di ritrovo e bivacco, mettendo fra l’altro a rischio la loro incolumità, oppure come nel caso dei pescatori che praticano la loro attività in aree vietate, incagliando le loro lenze nelle trappe delle imbarcazioni, o come, ancora, la necessità di non ormeggiare le imbarcazioni da pesca, che hanno necessità specifiche, come a fianco di imbarcazioni importanti. 


04/08/2016 18:41:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Mini 6.50: all'Arcipelago 650 si cerca il vento

Corrono insieme anche due dei protagonisti della prossima Roma per 1/2/Tutti, Ambrogio Beccaria e Luca Sabiu. DOpo i 10 nodi di ieri, oggi solo 4 nodi da Ovest per una flotta compatta

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

CICO 2017: Mattia Camboni è Campione Italiano con un giorno d'anticipo

Un titolo che invece è ancora in ballo nella flotta femminile, dato il distacco tra la leader Marta Maggetti (Fiamme Gialle) e l’Olimpionica di Rio Flavia Tartaglini (Fiamme Gialle)

Mini 6.50: Andrea Fornaro vince l’Arcipelago 650 in classe Proto

Di nuovo in coppia col canario Oliver Bravo de Laguna Fornaro sembra soddisfatto di questa prima regata italiana della stagione, nonostante le difficoltà dovute ad una messa a punto avvenuta praticamente in acqua

Coppa Adriatico, la novità targata Il Portodimare

La regata si disputerà a Chioggia dal 12 al 14 maggio ed ai vincitori di classe garantirà l'iscrizione gratuita al Campionato Italiano Assoluto di vela d'altura di Monfalcone

Morgan IV vince il Campionato Invernale di Vela d'Altura di Bari

Vincitori per la minialtura “Cocò” di Natuzzi Vitantonio con Marco Magrone al timone (CN Bari). A loro si aggiungono i vincitori delle diverse categorie e quelli della classe libera

La conclusione del CICO 2017 di Ostia

I titoli Italiani sono andati a Mattia Camboni (RS:X M), Francesco Marrai (Laser Standard), Joyce Floridia (Radial), Marta Maggetti (RS:X F), Ratti-Porro (Nacra 17), Tita-Zucchetti (49er)

Fincantieri: a Marghera al via i lavori in bacino per “Nieuw Statendam”

Il blocco dell’unità, lungo 11,3 metri, largo 34,8 e dal peso di 260 tonnellate, fa parte della sezione di centro nave di “Nieuw Statendam”, la cui consegna è prevista alla fine del 2018

L'Arcipelago 650 in salsa francese

All’1 e 44 minuti della mattina del 19 marzo i primi a tagliare il traguardo sono gli skipper di FRA 868 Alternative Sailing, i bravissimi Remì Aubrun e Nicolas Ferrelel

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci