venerdí, 21 giugno 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

ecologia    salone nautico venezia    mini 6.50    reale yacht club canottieri savoia    vele d'epoca    star    52 super series    ucina    azzurra    press    tp52    laser    vela paralimpica   

CALA DE MEDICI

A Marina Cala de’ Medici responsabili tecnici e ormeggiatori frequentano il corso per la certificazione RINA

marina cala de 8217 medici responsabili tecnici ormeggiatori frequentano il corso per la certificazione rina
redazione

Si sono svolti mercoledì, presso il Porto turistico di Rosignano Marina Cala de’ Medici, i due corsi organizzati dal RINA - gruppo multinazionale che fornisce servizi di certificazione in molti settori, tra cui quello marittimo - per guidare gli addetti alle attività portuali e i responsabili tecnici del porto in un percorso certificativo specifico. Tale attività formativa rientra nello schema di certificazione MaRINA manager che è volto a valorizzare queste ed altre figure professionali operanti nel settore dei marina turistici, guidandole verso la certificazione che permette di distinguere in modo oggettivo la professionalità di coloro che ne sono in possesso rispetto alla concorrenza non qualificata, nonché di migliorare la gestione tecnica della struttura portuale, rendendola più efficace rispetto alla domanda del mercato.
I corsi sono iniziati con una parte teorica di docenza in aula, seguita da una prova scritta. Successivamente, i responsabili tecnici e gli ormeggiatori sono passati ad una parte pratica, seguita anch’essa da un esame. Hanno partecipato ai corsi in totale 6 ormeggiatori e 4 responsabili tecnici del Porto che hanno superato le prove scritte e pratiche a pieni voti. A frequentare il corso di responsabile tecnico del Porto insieme ai dipendenti del Cala de’ Medici anche un nostromo siciliano.
Nello specifico, i profili oggetto di qualifica sono stati il responsabile tecnico porto (operatore/nostromo), ovvero colui che organizza e coordina il lavoro degli addetti ai servizi portuali (ormeggiatori), e l’addetto ai servizi portuali, cioè quella figura che si occupa della gestione delle imbarcazioni attraccate e di vigilare sulle stesse durante la loro permanenza in porto. La certificazione ha validità pluriennale, previa conferma - ogni 18 mesi - delle competenze caratteristiche del proprio certificato, attraverso una verifica documentale e la partecipazione a un corso di aggiornamento.
Gli argomenti d’esame di ciascun profilo professionale sono stati: per responsabile tecnico del porto le disposizioni di prevenzione e gestione emergenze, i sistemi di ormeggio e la conoscenza dell’arte marinaresca relativamente alle operazioni di ormeggio e disormeggio; per l’addetto ai servizi portuali la gestione delle emergenze, la normativa e ordinamento nautico, la conoscenza dei principali sistemi di ormeggio e l’arte marinaresca relativamente alle operazioni di ormeggio e disormeggio.
“La Società tiene molto alla professionalizzazione dei propri dipendenti, poiché per essere un marina eccellente occorre che le figure che operano al nostro interno siano altrettanto qualitativamente ineccepibili nello svolgimento del proprio lavoro”, afferma Matteo Italo Ratti, AD e Direttore portuale di Marina Cala de’ Medici, tra i primi direttori con una competenza certificata, avendo lui stesso frequentato il corso per Direttore portuale la scorsa estate a Livorno. “Crediamo, inoltre, che sia un’ottima opportunità per i nostri dipendenti per avere un riconoscimento spendibile anche altrove degli anni di esperienza e dell’attività fin qui svolta, e siamo felici di aver concesso questa opportunità a spese della Società”.
“La nuova frontiera per il mondo del lavoro è la qualifica delle professioni. In Italia non esistono ancora ad oggi una regolamentazione nazionale ed una disciplina univoca che riconoscano le figure professionali del settore portuale. Il Marina Manager nasce proprio con lo scopo di dare questa opportunità. Il porto turistico è prima di tutto un’infrastruttura “estremamente complessa” che richiede competenza, conoscenza e abilità, oltre che familiarità in materie tecniche relative alle problematiche della gestione, manutenzione e sicurezza”, ha commentato durante lo svolgimento dei corsi a Cala de’ Medici Alessia Castellana, membro del Product & Personnel Certification di RINA.


25/05/2018 21:40:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Le colline del Prosecco patrimonio Unesco: si decide il 7 luglio

L’organo consultivo dell’Unesco che si occupa dei siti protetti ha ufficialmente “raccomandato” che le colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene siano iscritte nella Lista del Patrimonio Mondiale come Paesaggio culturale

Palermo: concluso il campionato italiano Hansa 303

Si è conclusa domenica la settima edizione di Una Vela Senza Esclusi, contenitore del Campionato Italiano Vela Paralimpica Hansa 303 organizzato dalla Lega Navale Italiana - Sezione Palermo Centro

Presentata la RIGASA, una nuova regata d'altura per Rimini

Il Circolo Velico Riminese torna all’altura con la nuova edizione della regata che attraversa l’Adriatico. Dal 6 all’8 Settembre 170 miglia no stop in equipaggio, in doppio e con un trofeo dedicato alle scuole vela

L'accoppiata Beccaria/Riva pronta per il Mini Fastnet

Via al “Mini Fastnet”: Beccaria e Riva su Geomag pronti per un’edizione popolata di star della vela d’altura come Thomas Coville, Sam Goodchild e Sébastien Audigane.

Il Bod d'Or va a Ladycat

E' l'ultima vittoria per la barca di Dona Bertarelli che nel 2020 verrà sostituita dal TF35

Argentario Sailing Week: la 20ma edizione dal 19 al 23 giugno a Porto Santo Stefano

Trenta le imbarcazioni classiche e d’epoca provenienti da 12 paesi iscritte all’evento per quatto giorni di regate e di spettacolo nel golfo dell’Argentario

Marina di Varazze: premio Best in Show all'Alfa Romeo Giulietta Spider I Serie 1956

Il Marina di Varazze Classic Car è un matrimonio perfettamente riuscito tra meravigliosi gioielli a quattro ruote e l’elegante mood ‘yachting style’ di Marina di Varazze

La Rolex Giraglia 2019 va a Caol Ila R di Alex Schaerer

Con l'arrivo di tutte le barche e il calcolo dei tempi compensati, vince l'edizione 67 della Rolex Giraglia, Il Maxi Caol Ila R di Alex Schaerer

Mondiale Star: partono in testa due Team italiani

La manifestazione ritorna a Porto Cervo dopo trent'anni ed è organizzata dallo YCCS in collaborazione con l'International Star Class Yacht Racing Association

Melges 20: a Scarlino continua il dominio russo

Sul campo di regata del Club Nautico Scarlino si sono disputate quest’oggi, nell’ambito del Quantum Day (con maestrale dai 13 ai 18 nodi), tre prove che sono state tutte vinte dal team russo di Igor Rytov

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci