mercoledí, 20 settembre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

mare    swan    nautica    melges 24    salone nautico    volvo ocean race    campionato invernale riva di traiano    52 super series    azzurra    j70    j24    porti    altura    j/70    rs x    regate   

OPTIMIST

A Marco Gambelli la Coppa AICO, a Ginevra Caracciolo la Coppa Touring

marco gambelli la coppa aico ginevra caracciolo la coppa touring
redazione

La 3 giorni della 4^ tappa del Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport, valida per l’assegnazione della Coppa AICO e Coppa Touring, organizzata dal Club Nautico Capodimonte sul lago di Bolsena, è stata sicuramente complicata dal punto di vista meteo, ma è stato possibile concludere la manifestazione con 5 regate complessive per i cadetti e 6 per gli juniores con la possibilità di scartare una prova. 
Anche quest’anno i numeri sono confortanti per la primissima attività della vela giovanile, che nella classe Optimist sembra non avere alcun cedimento, anzi. Sul lago di Bolsena sono arrivati in 410 da tutta Italia per partecipare a questa festa della vela, affiancata come ormai succede da alcuni anni da Kinder + Sport, progetto che crede fortemente nei valori che lo sport e la vela in particolare offrono per la crescita dei giovanissimi. 
Gli ampi spazi del Club Nautico Capodimonte hanno potuto accogliere al meglio la settantina di furgoni e relativi carrelli per gommoni e barche, oltre naturalmente tutti i partecipanti, coach, genitori. Un’occasione per molti, quella della regate, di scoprire nuove località bellissime della nostra penisola, così come successo a Bolsena, un lago ricco di scorci davvero suggestivi, oltre che un campo di regata che ha offerto i questi giorni un bel vento.
Juniores- assegnazione Coppa AICO a Marco Gambelli
Le condizioni meteo non sono state semplici con vento molto forte il primo giorno, che ha costretto un ritorno a terra di entrambe le categorie per l’arrivo di 30 nodi da est, quando tutta la flotta era fortunatamente già rientrata a terra. Nel secondo giorno il vento la mattina è rimasto sostenuto sui 20 nodi e hanno regatato i soli juniores in condizioni davvero belle, anche se impegnative, di sole e vento. Forse nessuno si aspettava un vento così sostenuto a Bolsena, ma i timonieri hanno dimostrato di saperci fare: per chi ha seguito le regate dall’acqua è stato un vero spettacolo vedere l’abilità dei 225 juniores con passaggi in boa aggressivi e velocissime strambate. La flotta, divisa in 3 batterie, ha disputato tre regate in successione: a fine giornata con 3 primi c’era al comando della classifica Marco Gambelli (CN Senigallia), seguito dalla romana Giulia Sepe (CDV Roma) e Marco Gradoni (Tognazzi Marine Village), che ha regatato nella stessa batteria della Sepe. Un bell’acuto, indice della ripresa dell’attività Optimist di livello nel nord-est, con Nina Cattai del CV Muggia (Trieste), che già dal primo giorno ha dimostrato di saperci fare.
L’ultimo giorno il tempo non è stato molto bello, ma il vento è stato perfetto per tutti, anche per i più piccolini: dagli iniziali 12-13 nodi il vento è via via calato, portando comunque a 5 le regate totali per i cadetti e a 6 per gli juniores. Marco Gambelli è riuscito a mantenere un’ottima condotta di gara e ha mantenuto la testa della classifica aggiudicandosi così la Coppa AICO, grazie a 4 primi, un quinto e un undicesimo scartato. Ha confermato il secondo posto del primo giorno anche Giulia Sepe, a due punti dal primo, mentre è risalito al terzo posto l’azzurrino Andrea Milano (CV Crotone, settimana prossima partirà per il mondiale Optimist). Ottimo quarto per Leonardo Bonelli (YC Sanremo) e quinto di Federico Caldari (CN Cesenatico). L’altro azzurro Marco Gradoni nonostante alcuni ottimi parziali (4-1-2-1) ha subito una squalifica in partenza che, insieme ad un 21°, lo ha retrocesso in sesta posizione finale. Per quanto riguarda le femmine, a parte la vittoria di Giulia Sepe (CV Roma), secondo posto di Margherita Piccarazzi (Tognazzi Village), terzo di Claudia Quaranta (CV Bari), quinto di Nina Cattai (CV Muggia).
Cadetti-assegnazione della Coppa Touring a Ginevra Caracciolo
I più piccoli cadetti nel secondo giorno in programma hanno atteso che il vento calasse e quando i più grandi juniores sono tornati a terra, poco dopo - nel pomeriggio - è stato il loro momento: condizioni di acqua piatta e vento rafficato dai 10 ai 15 nodi han permesso di concludere 3 belle prove, che hanno evidenziato in particolar modo l’abilità delle bambine: dopo il primo giorno primo e terzo posto assoluto per le napoletane Caracciolo (LNI Napoli) e Raganati (Circolo del Remo e Vela Italia), con l’ormai conosciuto Alessandro Cortese  (CV Crotone) secondo. Posizioni parzialmente confermate nella classifica finale dopo le 5 prove totali con la vittoria di Ginevra Caracciolo (LNI Napoli) e il gran recupero di Alex Demurtas (Fraglia Vela Riva) risalito dal sesto al secondo posto generale, primo maschio. Si conferma uno dei migliori cadetti Alessandro Cortese (CV Crotone) sul terzo gradino del podio e secondo maschio. Al quarto posto generale - terzo maschile - Mosè Bellomi (Fraglia Vela Riva), che ha risentito della squalifica per partenza anticipata in regata 3 dopo ottimi parziali (3-6-1-2) e quinto posto di Pio Cosentino, primo in regata 3 (YC Sanremo). Quinto posto cadetti maschile di Adriano Cardi Quan (LNI Ostia). Per quanto riguarda le altre femmine premiate: secondo posto di Carolina Raganati (CDRV Italia, sesta in generale), terzo di Maria Vittoria Arseni (decima in generale, CDV Roma), quarto di Rebecca geiger (CV Muggia), quinto di Giada Babini (CV Ravennate).
Oggi e domani, sempre al lago di Bolsena, i Campionati Nazionali a Squadre.


01/07/2017 19:32:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Stazza J70, querelle infinita: lettera aperta di Carlo Alberini

"A pervadermi è ancora un sentimento di profondo rammarico, che è aumentato a dismisura questa mattina, quando ho visto la flotta lasciare gli ormeggi per andare incontro al primo giorno di regate"

Davide Sampiero vince il titolo Nazionale Meteor Match Race 2017

A Castiglione del Lago sono scesi in acqua. per contendersi il titolo, ben sei tra i primi dieci classificati dell’ultimo Campionato Nazionale Meteor compreso Lorenzo Carloia neo campione Italiano assoluto e campione match race uscente

Mondiale J70: scintille tra Vincenzo Onorato e lo YCCS

Vincenzo Onorato abbandona il Mondiale J70 in polemica con lo Yacht Club Costa Smeralda

SAAR Depositi Portuali compie 85 anni

Il più grande polo logistico di olii alimentari nel Mediterraneo festeggia la sua storia e guarda al futuro con nuovi progetti

L' 11° Childrenwidcup dell’Abe

La regata dei sorrisi con i piccoli dell'ospedale dei reparti di onco-ematologia pediatrica del Civili di Brescia

YCCS: lettera aperta in risposta alle dichiarazioni di Mascalzone Latino

Il mio compito da quando il Commodoro Gianfranco Alberini mi ha chiamato a organizzare le regate dello Yacht Club Costa Smeralda 17 anni fa è sempre stato lo stesso, garantire a tutti i partecipanti lo stesso trattamento imparziale

Allo Yacht Club Porto Rotondo la Fideuram Cup

Dal 15 al 17 settembre, la sfida tra i manager dell’istituto bancario

Ferretti Group Cantiere dell'Anno 2017 ai World Yachts Trophies

Insieme al riconoscimento come miglior Cantiere, ecco i trionfi per le premiere appena lanciate sul mercato: Ferretti Yachts 780, Riva 56’ Rivale, CRN 74 m Cloud 9 e Custom Line Navetta 33

Ferretti Yachts 920: un big a Cannes

Frutto della collaborazione fra Comitato Strategico di Prodotto e Dipartimento Engineering Ferretti Group insieme a Studio Zuccon International Project, il nuovo gigante Ferretti Yachts - LOA 28,49 metri - ha una lunghezza scafo di 23,98 metri

Conclusa con successo la regata Daunia Cup Lions

Vince l’imbarcazione “L’Amante Rossa”

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci