martedí, 20 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

nautica    fincantieri    mini transat    invernali    turismo    suzuki    j24    volvo ocean race    soldini    invernale    orc    kitesurf e windsurf    nauticsud    regate    vela    x-yachts   

REGATE

A Mandello torna l’Alfio Cup

mandello torna 8217 alfio cup
redazione

Sono passati sette anni da quando se ne è andato. Ma gli amici e gli appassionati di vela continuano a ricordare  il grande campione di Star Alfio Peraboni. Con  infinita nostalgia, perché uno come il “Pera” lasciava un’impressione indelebile. Non sarà quindi un semplice appuntamento sportivo, ma molto di più:  nel week end del 10 e 11 giugno, organizzata dalla Lega Navale di Mandello del Lario si svolgerà la sesta edizione dell’ “Alfio Cup”, il trofeo velico a lui  dedicato, uno degli appuntamenti più attesi e sentiti dell’intera stagione.
La regata ufficiale per tutte le classi è in programma per sabato prossimo, 10 giugno, con partenza alle ore 13, quando nelle acque antistanti il porto di Mandello prenderà il via una competizione aperta a tutte le barche a bulbo. Questa edizione è stata aperta anche alle derive delle classi 420 e 470 con a bordo quei velisti che  hanno mosso i primi passi in Optimist sotto lo sguardo affettuoso dell’Alfione. Ci saranno tutti, emozionati e pronti a prendere il largo a vele spiegate: i Platu 25, i J24,  la classe libera Cabinati e quelle Star che hanno consacrato Peraboni due volte Campione olimpico e una volta Campione del Mondo. Per consentire una più ampia partecipazione, domenica 11 giugno è prevista anche una veleggiata per i crocieristi  che partirà in coda alla regata.
Non potrà mancare  sulla linea di partenza, “Enjoy”, il  Platu 25 armato da Michele Azzoni con a bordo i ragazzi che Alfione aveva cominciato ad allenare. Ci saranno naturalmente anche  i ragazzi di “Lunatica”, pure loro “allievi” per qualche stagione del grande Peraboni. Per ricordarlo gli hanno dedicato un video, ora pubblicato sul sito della Lega Navale di Mandello (www.lnimandello.it). 
Scomparso nel gennaio del 2011, a soli 56 anni, Alfio Peraboni ha lasciato un vuoto incolmabile nel mondo della vela. Due volte medaglia di bronzo alle Olimpiadi e Campione del Mondo nel 1984 in classe Star, Peraboni ha fatto sognare generazioni di velisti. In coppia fissa con Giorgio “Dodo” Gorla è riuscito a replicare le imprese epiche di Straulino e Rode che avevano vinto il titolo mondiale di Star nel lontano 1956, facendo rivivere all’Italia della vela i suoi giorni più grandi.
Nel 1980, dopo la vittoria del bronzo alle Olimpiadi di Mosca, l’allora Presidente della Repubblica Sandro Pertini gli ha riconosciuto l’onorificenza di Cavaliere. Sono dovuti passare tanti anni ma, grazie al “Pera” e al compagno inseparabile “Dodo” - un ex cestista e un ex farmacista - l’Italia tornò a primeggiare; nel 1984 i due conquisteranno un altro bronzo alle Olimpiadi di Los Angeles e, nello stesso anno, a Villamoura in Portogallo, saliranno il gradino più alto del podio diventando Campioni del mondo.
I regatanti sabato e domenica si contenderanno  il trofeo “Vento”, una preziosa scultura creata dall'artista Velasco Vitali. L’edizione 2016 se l’erano aggiudicata  i pugliesi di “Euz II Villa Schinosa”, il Platu 25 armato da  Francesco Lanera con alla tattica Simone Ferrarese. 
Anche quest’anno l’evento avrà come main sponsor da Giulio Azzoni della Ditta Azzoni Forniture Industriali di Lecco. Sabato alle ore 19.30 è in programma una cena aperta a tutti, che si svolgerà presso la Lega Navale di Mandello. Domenica, al termine delle regate e della veleggiata dei croceristi, ci sarà la premiazione con consegna del trofeo al nuovo vincitore. 


05/06/2017 10:37:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Bruno Bozzetto, la Rete ti ama!

Dal 1 Settembre 2017 al 13 Febbraio 2018 sono stati pubblicati circa 600 articoli online che citano il papà del Signor Rossi, e hanno raccolto oltre 150.000 azioni di engagement (Fonte dati: BauciWeb)

Giovanni Soldini e Maserati: ancora 2700 miglia per Londra

Dopo aver lottato due giorni per superare una depressione tropicale, questa notte poco prima dell’alba, il trimarano italiano è entrato nella fascia degli alisei da Nord Est, sinonimi di venti costanti

Bper Banca Crotone International Carnival Race 2018

Le ultime regate hanno rimesso ordine nella classifica: Gradoni con due vittorie ha consolidato il primato; Schulteis (secondo) ha confermato di essere il suo vero rivale; Nuccorini ha scalzato dal podio Yuill;

La X-Yachts Med Cup 2018

L'evento che coniugherà un week end di regate a momenti di socializzazione tra armatori, si svolgerà nel golfo del Tigullio, a Chiavari nei giorni 18-20 Maggio

Nautica: Ice si prepara a lanciare il nuovissimo Icecat 61

Il carattere sportivo dell'ICECAT 61 è facilmente percepibile dall'ampio uso del carbonio, che viene infuso con resina epossidica della miglior qualità col sistema del sottovuoto per scafo, coperta e paratie

Wine: Prosecco e Chianti star sul web

Kristina Isso a Londra con la sua Prosecco House e Sting in Toscana hanno catalizzato l'attenzione sul web in questa settimana. Cordoglio per la morte di Bruno Giacosa, storico produttore di Barolo e Barbaresco. Due vini foggiani premiati in Giappone

Volvo Ocean Race: Turn the Tide on Plastic incontra barca alla deriva

Turn The Tide on Plastic ha avvistato Sea Nymph mercoledì 14 febbraio a circa 360 miglia ad est di Guam (VIDEO)

FIV: siglato l'accordo con la Guldmann per l'attività paralimpica

Guldmann è un'azienda con sede in Danimarca che dedica il suo operato allo sviluppo , alla produzione e alla vendita di tecnologie applicate al benessere delle persone

Nasce Seatec Academy, un centro di formazione per ingegneri e architetti nautici

In programma dal 5 al 7 aprile, IMM CarraraFiere lancia Seatec Academy un’offerta formativa rivolta ai professionisti della nautica da diporto che necessitino di CFP, Crediti Formativi Professionali

Libri: “Le Fortificazioni della città di Palermo dall’antichità ai giorni nostri”

Si presenta alla Soprintendenza del Mare il libro: “Le Fortificazioni della città di Palermo dall’antichità ai giorni nostri”

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci