sabato, 10 dicembre 2016


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

gaetano mura    altura    marina di varazze    52 super series    press    alinghi    vela oceanica    guardia costiera    suzuki    regate    campionati invernali    windsurf    yacht club sanremo    laser    nautica   

MOTH

Lovere: a causa del forte maltempo si conclude in un solo giorno la regata del Lago di Iseo

lovere causa del forte maltempo si conclude in un solo giorno la regata del lago di iseo
redazione

Il settimo posto ottenuto da Giancarlo Pedote dopo le quattro prove della prima giornata, diventa il suo risultato finale alla terza tappa dell’Italia Cup vinta da Adriano Petrino. Domenica le prove non hanno avuto luogo a causa della tempesta che ha investito il Nord Italia, ma resta per Giancarlo Pedote un’esperienza che lo aiuterà a crescere.

« La regata che si è svolta a Lovere mi ha permesso di fare un bilancio in termini di obiettivi sportivi, paragonando le mie performance rispetto a quelle ottenute al Campionato Europeo. Ho visto che c’è stato un leggero miglioramento sulla velocità, mentre devo fare ancora molta strada sulla rapidità del decollo e le manovre. Quindi fondamentalmente, per quanto il risultato non sia assolutamente soddisfacente considerando che non eravamo molti in questa regata, gli obiettivi di lavoro per il proseguimento della stagione mi sono molto più chiari » dichiara lo skipper di Prysmian 4171, che prosegue raccontando il motivo per il quale domenica non si è svolta la seconda giornata di prove.


« Purtroppo domenica mattina c’è stato un grosso temporale con raffiche di vento piuttosto violente. Tante delle nostre barche si sono rovesciate e le mia ha riportato diversi danni. Il programma di allenamento purtroppo sarà rallentato dal fatto che dovrò sistemare varie cose e per qualche giorno mi dovrò dedicare all’utilizzo dei materiali compositi per riportare la barca allo stato di efficienza. La cosa positiva è che con il Mini ho imparato a lavorare questi materiali per tamponare le emergenze, e credo che riuscirò a sistemare Prysmian 4171 in breve tempo per poter riprendere gli allenamenti quanto prima, per cercare di migliorare il più velocemente possibile ».

 

L’ottimismo e l’entusiasmo non lasciano quindi Giancarlo Pedote: « Prendersela non servirebbe a niente: i Moth a foil sono barche molto leggere e nello stesso tempo fragili. Ma sono anche estremamente affascinanti e sento che si stanno rivelando per me una vera scuola di apprendimento ». 



01/08/2016 20:03:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Tir: sicurezza stradale a rischio per autisti stranieri senza formazione

Sono circa il 20% della forza lavoro alla guida nelle imprese di autotrasporto italiane, ma il coinvolgimento di patenti estere nel totale degli incidenti che vedono protagonisti mezzi pesanti supera ampiamente il 40%

Gaetano Mura: danni per Italia sdraiata da 65 nodi di vento

Gaetano Mura:"Ho lottato invano per 40 minuti che mi sono sembrati un' eternità, sotto quello sforzo, spendendo sino all'ultima goccia di energia e di forza dentro le mie braccia e tutto il mio corpo".

Invernale Riva di Traiano: di Lunatika il primo centro nella "Per2"

Vincono Lunatika (Per2), Ulika (Regata), Twins (Crociera) e Giuly del Mar (Gran Crociera) in una giornata caratterizzata da un grande equilibrio in tutte le classi

Campionato Meteor del Golfo di Napoli: Yanez vince il Trofeo Circolo Canottieri Napoli

Una flotta di 30 imbarcazioni che ospita anche alcuni team provenienti da Bracciano e dal Trasimeno

Matteo italo Ratti nuovo Presidente sezione cantieristica Confindustria Livorno Massa Carrara

Inoltre è stato eletto Graziano Giannetti, Amministratore dell’Azienda Metalquattro di Cecina

Extreme Sailing Series: Alinghi in testa dopo la prima giornata

Condizioni di vento extreme a Sydney, ma Alinghi c’è e guida la classifica provvisoria. Spettacolari le foto delle regate odierne con le imbarcazioni in full foiling

L’austriaco Christian Binder vince la 12ª edizione dell’International Christmas J24 Match Race

Atleti da 8 nazioni del vecchio continente si sono dati battaglia in un week end di regate a match race a bordo dei J24, organizzato dalla Sezione di Trieste della Lega Navale

Gaetano Mura e Italia, con il vento forte arriva il record di percorrenza in 24 ore

Passato il meridiano di Greenwich, Capo di Buona Speranza è a un passo. In arrivo un fronte con vento a 40-45 nodi

Giro di boa per la Monteargentario Winter Series e l’Argentario Coastal Race

Ottimo riscontro di partecipanti e gradimento per l’innovativa formula proposta dai Circoli dell’Argentario

RORC Transatalntic Race: MaseratiMulti70 a 142 miglia da Grenada

Vittoria per Phaedo nella categoria multiscafi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci