giovedí, 23 marzo 2017

NAUTICA

Lo yacht di Lucio Dalla all'asta su Catawiki

Lucio Dalla lo volle a tal punto che scelse scrupolosamente ogni singolo materiale curando minuziosamente ogni particolare affinché fosse esattamente come l’aveva sognato e a partire da oggi, 3 marzo 2017, è all’asta sul sito Catawiki(qui il link: www.catawiki.it/brillaebilly): si chiama “Brilla & Billy” ed è lo yacht di 23 metri che dal 2003 ha cullato le note suonate dal cantautore bolognese sino alla sua scomparsa nel 2012. L’asta per aggiudicarsi “Brilla & Billy” - valutato tra i 430 mila e i 559 mila euro, resterà aperta fino a martedì 14 marzo.
A questo link è possibile vedere tutte le foto dell’imbarcazione: https://we.tl/x6VFanIr8T
A testimonianza di quanto l’imbarcazione fosse importante per Dalla e quanto in essa vedesse un luogo in cui trovare ispirazione e serenità, il cantautore fece predisporre dall’armatore anche una sala di registrazione perfettamente attrezzata: qui compose Tosca Amore Disperato (2003), l’opera ispirata al melodramma Tosca di Giacomo Puccini e al dramma La Tosca di Victorien Sardou e Angoli nel cielo, contenuta nell’omonimo album pubblicato nel 2009.
Lo yacht, un 23 metri interamente realizzato con materiali di ottima qualità – vanta ad esempio una chiglia longitudinale massiccia in quercia ed è dotato di due motori e cinque cabine che possono ospitare fino a 9 persone. Fu costruito dal cantiere Azzurro di Marotta e rimase nelle mani del cantautore fino al 2012, anno della sua scomparsa prematura.
Il “Brilla & Billy” ha rappresentato un pezzo unico non soltanto durante la vita di Dalla, ma anche dopo: in occasione della prima asta organizzata nel 2014 dopo la morte del cantautore bolognese, infatti, l’imbarcazione fu l’unico bene ad andare aggiudicato. A fare l’offerta migliore fu un imprenditore napoletano grande fan dell’artista, che ne divenne proprietario con la ferma volontà di non modificare, per motivi di scaramanzia, il nome dato all’imbarcazione dal cantautore bolognese.
L’unicità di questo bene traspare anche dalle parole dell’esperto Catawiki Uberto Paoletti, incaricato di effettuare la valutazione, che ha dichiarato: “La barca, acquistata dall'attuale venditore nel 2014, è stata completamente refittata nel 2015 presso lo storico cantiere Palomba di Torre del Greco e conserva ancora gli arredi originali scelti dal noto cantautore, tra cui alcune opere di pregio (il tutto incluso nel lotto). E' facile immaginarsi la vita a bordo dello yacht quando il grande cantautore salpava per le vacanza ed intratteneva amici di sempre e ospiti celebri. Si tratta quindi di un lotto di grande valore per l'aspetto storico, e siamo molto onorati di avere nella nostra asta un lotto appartenuto a uno dei più grandi protagonisti della musica italiana del 900. Ci aspettiamo sicuramente un grande interesse da parte di tutti gli appassionati di musica e di nautica".
Numerosi furono i personaggi dello spettacolo amici del cantautore che trascorsero con lui sul “Brilla & Billy” momenti di spensieratezza e convivialità solcando le acque del Mediterraneo – da Ron a Luca Carboni, da Samuele Bersani ad Antonello Venditti passando per Edwige Fenech e il pittore Mimmo Palladino, così come numerose furono le ore che Dalla trascorse a bordo dell’imbarcazione per raggiungere luoghi di fascino dove tenere concerti, come le Isole Tremiti.
“La decisione dell’attuale proprietario di mettere all’asta il prezioso bene sulla nostra piattaforma è un importante riconoscimento del lavoro che stiamo facendo in Italia grazie alla professionalità e affidabilità dei nostri esperti e alla qualità della nostra selezione. Catawiki si sta velocemente affermando come il sito di riferimento per la vendita di oggetti rari e speciali: la barca di Lucio Dalla così come l'auto di Julio Iglesias all'asta lo scorso gennaio, ne sono esempio", ha dichiarato Federico Puccioni, Country Manager Italia. "A testimonianza di ciò nel 2015, Catawiki ha vinto il primo premio Deloitte Technology Fast500 come azienda europea a più rapida crescita”.
L’asta darà la possibilità alla memoria dell’amato cantautore bolognese di navigare nuovamente lasciando gli ormeggi dal Cantiere Picchiotti – Perini Navidi La Spezia, dove l’imbarcazione si trova attualmente.


03/03/2017 12:46:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Mini 6.50: all'Arcipelago 650 si cerca il vento

Corrono insieme anche due dei protagonisti della prossima Roma per 1/2/Tutti, Ambrogio Beccaria e Luca Sabiu. DOpo i 10 nodi di ieri, oggi solo 4 nodi da Ovest per una flotta compatta

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

Il prosecco raccontato ai non udenti

La visita alla cantina Bisol e le colline del Prosecco Superiore saranno raccontate anche nella Lingua Italiana dei Segni

CICO 2017: Mattia Camboni è Campione Italiano con un giorno d'anticipo

Un titolo che invece è ancora in ballo nella flotta femminile, dato il distacco tra la leader Marta Maggetti (Fiamme Gialle) e l’Olimpionica di Rio Flavia Tartaglini (Fiamme Gialle)

Meteorsharing apre la stagione con un evento dedicato alla festa del papà

Padri e figli in barca insieme si sfidano. Testimonial e coach Enrico Zennaro e Federica Salvà

Rolex Capri Sailing Week: non solo maxi ma tante novita’ per l’edizione 2017

Regata dei Tre Golfi, Farr 40 Class Capri Regatta, Campionato Nazionale del Tirreno e Mylius Cup

Mini 6.50: Andrea Fornaro vince l’Arcipelago 650 in classe Proto

Di nuovo in coppia col canario Oliver Bravo de Laguna Fornaro sembra soddisfatto di questa prima regata italiana della stagione, nonostante le difficoltà dovute ad una messa a punto avvenuta praticamente in acqua

Tripletta dello Yacht Club Sanremo al Trofeo Nemo

Per ciascun evento sono state disputate tre prove, con regate molto tecniche e condizioni meteo molto variabili

Seatec e Compotec 2017

In un clima positivo confermatosi nel settore nautico, Seatec e Compotec 2017 aprono all’insegna di un rafforzato interesse del settore confermando la loro unicità nel panorama delle fiere tecniche italiane

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci