domenica, 26 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

altura    fraglia vela riva    regate    press    derive    seatec    turismo    formazione    barcolana    suzuki    cala de medici    vela oceanica    guardia costiera    circoli nautici   

MINI650

Les Sables–Açores: Ambrogio Beccaria fra i primissimi della flotta

les sables 8211 231 ores ambrogio beccaria fra primissimi della flotta
redazione

Ha preso il via ieri alle 13.02 ora locale la regata in solitario Les Sables – Azzorre – Les Sables con 22 mini 650, 20 di serie e 2 prototipi, schierati sulla linea di partenza. Più che buone le condizioni meteo-marine con mare bello, cielo sereno e vento da nord-ovest di circa 10-11 nodi.

Dopo il via la flotta ha diretto la prua verso sud-ovest in direzione di Capo Finisterre e Ambrogio si è ben presto messo alla testa dei serie mantenendo il comando fino alle 24 di ieri. Durante la notte Alla Grande Ambeco è passato in seconda posizione dietro a Frederic Moreau su Petit August e Cie mentre i prototipi Griffon FR di Ian Lipinski, vincitore della mini Transat 2015, e Promostudi – La Spezia di Alberto Bona sono sempre stati di poco avanti alla flotta dei mini di serie. Nel momento dell’emissione di questo comunicato, alle ore 12.15 UTC, Alla Grande Ambeco si è portata nuovamente al comando dei mini di serie e naviga a 3.8 nodi con una distanza di 1146 miglia da Horta. La regata è solo al secondo giorno ma già si preannuncia una competizione serrata e appassionante.

Ambrogio Beccaria aveva comunque dato prova della sua determinazione giovedì 21 luglio nella regata prologo conquistando il primo posto con Alla Grande Ambeco sui venti mini 650 di serie e il secondo posto overall dopo Ian Lipinsky sul prototipo Griffon FR. 

Una curiosità: Beccaria ha acquistato il suo mini 650 (modello Pogo 2) proprio da Ian Lipinski che aveva scuffiato in Atlantico nel 2013 in occasione di una regata di classe. Dopo aver trasferito la barca via terra per 2500 Km fino a La Spezia, in 5 mesi di duro lavoro Ambrogio ha completato praticamente da solo la ristrutturazione della barca molto danneggiata, riallestito la coperta e il piano velico. Durante gli interventi di riparazione a chiunque gli chiedesse come stessero procedendo i lavori, Ambrogio rispondeva sempre “Alla grande!”. Da qui la scelta di chiamare la barca Alla Grande Ambeco.

 

La regata

La Les Sables – Azzorre – Les Sables, che si corre ogni due anni in alternanza alla mini Transat, è una regata in solitario riservata alla classe mini 650 (prototipi e serie) di circa 2540 miglia nautiche, una prova impegnativa ma importante per formare navigatori oceanici capaci di affrontare ogni genere di imprevisti. Le difficoltà non mancheranno: oltre alla lunghezza del percorso i velisti dovranno fare i conti con condizioni meteo-marine estremamente variabili in quanto l'anticiclone delle Azzorre darà venti portanti per almeno tre quarti del percorso ma nella zona di Capo Finisterre sono previste raffiche anche di 40 nodi. L’ultimo quarto del percorso potrebbe rivelarsi decisivo in quanto la flotta potrebbe essere interessata da una depressione da Nord. Le zone di bonaccia sono sempre in agguato e, come se non bastasse, il regolamento impone ai concorrenti il divieto di comunicare con l’esterno se non tramite un semplice VHF!

Le sole informazioni di cui disporranno saranno i bollettini quotidiani emessi dal comitato di regata.

Le 2540 miglia da percorrere sono suddivise in due tappe: la prima da Les Sables d’Olonne alle Azzorre (Horta, isola Faial) e la seconda, con partenza il 9 agosto alle 13, sempre da Horta verso Les Sables d’Olonne. I primi arrivi al traguardo sono previsti a partire dal 15-16 agosto mentre le premiazioni sono in programma per sabato 20 agosto.

 


25/07/2016 18:22:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

Mini 6.50: Andrea Fornaro vince l’Arcipelago 650 in classe Proto

Di nuovo in coppia col canario Oliver Bravo de Laguna Fornaro sembra soddisfatto di questa prima regata italiana della stagione, nonostante le difficoltà dovute ad una messa a punto avvenuta praticamente in acqua

Morgan IV vince il Campionato Invernale di Vela d'Altura di Bari

Vincitori per la minialtura “Cocò” di Natuzzi Vitantonio con Marco Magrone al timone (CN Bari). A loro si aggiungono i vincitori delle diverse categorie e quelli della classe libera

La conclusione del CICO 2017 di Ostia

I titoli Italiani sono andati a Mattia Camboni (RS:X M), Francesco Marrai (Laser Standard), Joyce Floridia (Radial), Marta Maggetti (RS:X F), Ratti-Porro (Nacra 17), Tita-Zucchetti (49er)

Tavola rotonda al Porto Marina Cala de’ Medici con l’Assessore regionale Stefano Ciuoffo

Temi cardini integrazione Porto-territorio e del prossimo salone di Viareggio

Fincantieri: a Marghera al via i lavori in bacino per “Nieuw Statendam”

Il blocco dell’unità, lungo 11,3 metri, largo 34,8 e dal peso di 260 tonnellate, fa parte della sezione di centro nave di “Nieuw Statendam”, la cui consegna è prevista alla fine del 2018

L'Arcipelago 650 in salsa francese

All’1 e 44 minuti della mattina del 19 marzo i primi a tagliare il traguardo sono gli skipper di FRA 868 Alternative Sailing, i bravissimi Remì Aubrun e Nicolas Ferrelel

Regata Nazionale 420: prima giornata a secco di vento

Il ricordo per il giudice e arbitro di regata Flavio Marendon

Marina Cala de’ Medici diventa ora anche palestra di preparazione

Palestra di preparazione per gli armatori che hanno di recente acquistato i loro Mylius e si accingono alle prime prove in mare di regata, in attesa dei prossimi appuntamenti a livello italiano, europeo e mondiale

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci