giovedí, 26 aprile 2018

J24

Le Flotte J24 della Sardegna e di Genova Portofino protagoniste in regata

le flotte j24 della sardegna di genova portofino protagoniste in regata
redazione

Con la quarta e quinta prova disputate nel fine settimana appena concluso, sta proseguendo regolarmente il Campionato della Lanterna che sta impegnando ben otto equipaggi della Flotta J24 di Genova Portofino. Doppietta di vittorie per Ita 303 Just a Joke armato dal Capo Flotta Maurizio Buffa che nella prova di sabato ha anticipato Ita 307 Finalmente di Olga Finollo e Ita 235 Jaws di Matteo Mori-L.Varini mentre in quella di domenica ha avuto la meglio su Ita 235 Jaws e su Ita 357 Landfall armato da Simone e Andrea Moretti. 
Ad una tappa dalla conclusione, la classifica provvisoria (stilata dopo cinque prove) vede al comando Ita 303 Just a Joke (LNI Sestri Ponente; 5 punti; 2,1,2,1,1 i parziali) seguito da Ita 235 Jaws (CV Elbano; 7 punti, 1,4,13,2), Ita 307 Finalmente (LNI Ge centro; 10 punti, 3,2,32,4), Ita 357 Landfall (Lni Quinto; 17; 5,5,6,4,39), Ita 218 Be Quiet di Marcello Cirenei (US Quarto; 19; 6,3,4,6,dnf), Ita 483 per Cinque di A.Criscuolo-P. Ghibaudi (CNMGA, 19 punti; 4,6,5,5,5), Ita 286 Sprin della LNI Genova Centro (27 punti, 7,7,8,7,6) e Ita 427 Walligator della LNI Genova Centro, 32 punti; 8,8,7,dnc,dnc,) “Sono molto contento di come sta andando questo Campionato- ha spiegato il Capo Flotta J24 di Genova Portofino Buffa -e soprattutto della “rinascita” e del fervore della nostra Flotta in continua ricerca di nuovi armatori disponibili ad unirsi a noi.” Il campionato, giunto alla sua quinta edizione e organizzato dal Circolo Nautico Marina Genova Aeroporto (http://www.circolonauticomga.it), si concluderà nel fine settimana del 4 e 5 novembre con la sesta regata in programma e la premiazione.
Dopo la lunga pausa estiva, è ripresa la stagione agonistica della flotta sarda. Nove agguerritissimi equipaggi isolani sono, infatti, scesi in acqua per darsi battaglia nelle acque di Cagliari per la prima giornata della terza tappa del Circuito Zonale. “Non è stato il tradizionale specchio acqueo del Poetto ma il meno conosciuto campo di fronte a S.Elia ad ospitare il campo di regata magistralmente predisposto dal Comitato di Regata.- ha spiegato il Capo Flotta J24 Marco Frulio -Il presidente del CdR Pietro Sanna, dopo aver faticato con il vento in arrivo, è riuscito a farci disputare tre prove, tutte portate a termine senza problemi e senza neanche una protesta. Le regate sono state dominate da Ita 405 Vigne Surrau: il J24 del Club Nautico Arzachena timonato da Aurelio Bini ha vinto ben due prove ed è arrivato secondo in quella rimanente (4 punti; 1,2,1). Uno strapotere contro il quale nulla ha potuto Ita 309 Jadine di Angelo Corrias che, ritornato alle regate dopo un periodo di pausa, ha comunque dimostrato un ottimo passo e una superba costanza nei risultati (10 punti; 3, 3, 4 i suoi parziali). Il terzo gradino del podio è stato occupato da Ita 396 Molara di Federico Manconi (13 punti; 5,6,2). Il timoniere oristanese ha mostrato a tutti che i buoni risultati del Campionato Italiano non sono stati un caso ma che il J24 del Circolo Nautico Oristano, con le vele nuove e con un equipaggio all'altezza, ha veramente un passo invidiabile. Da segnalare anche la vittoria nella seconda prova di Ita 241 Libarium, di Roberto Dessy che con Davide Schintu al timone ha quegli spunti di velocità e condotta che pochi altri hanno. Una volta a terra, dopo le operazioni di alaggio rese possibili dalla ditta Fulghesu, gli equipaggi hanno potuto approfittare dell’ospitalità del circolo organizzatore Canottieri Ichnusa che ha offerto un caldo piatto di pasta a tutti. Per quanto riguarda la classifica del Circuito Zonale 2017 nulla è cambiato con Vigne Surrau sempre al comando con un ampio vantaggio su LNI Carloforte-Punto A di Davide Gorgerino e su 12.1-Santa Lucia di Angelo Delrio. Appuntamento a tutti sabato 11 novembre 2017 (Campionato Sardo e circuito zonale -prima prova ore 11, altre a seguire) e domenica 12 novembre (Campionato Sardo-prima prova ore 11, altre a seguire), dove sono attesi quattro nuovi equipaggi.”




27/10/2017 09:37:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Francesca e Giovanna, facce da Mini

La Marina Militare e l'Aeronautica militare hanno affidato i loro colori a due ottime veliste come Giovanna Valsecchi e Francesca Komatar

Luise Group: nuovi uffici a Portofino, Viareggio, Capri e Castellammare di Stabia

Il viaggio partito da Napoli nel 1847 della famiglia Luise continua dunque nei porti più importanti al mondo, con l'apertura di nuovi uffici e creando addirittura a Napoli nuovi dipartimenti tecnici

“Una Vela Senza Esclusi” diventa una tappa del progetto Sailing For Health

Tante le novità di questa edizione, a partire dalla flotta che accanto alle Azzurre 600 vedrà sfidarsi anche le nuove Hansa 303, imbarcazioni affidate dal Panathlon Club Palermo alla L.N.I. e finalizzate alla formazione atletica dei ragazzi diversabili

A Brenzone i monotipi d'acqua dolce

Nella flotta dei Dolphin vince proprio il detentore del titolo tricolore, "Fantastica" della sorelle Navoni della Fraglia Desenzano, scafo condotto da Davide Bianchini (Canottieri Garda) con ben 4 primi posti su 6 manche

VOR: Scallywag è arrivato, oggi la Itajaì In-Port Race

Scallywag è arrivato nel porto di Itajaì dopo un lungo viaggio dal Cile, e affronta una corsa contro il tempo per poter prendere parte alla ottava tappa. Gli altri sei team invece si preparano per la Itajaí In-Port Race di oggi

La Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno 2018”

600 imbarcazioni, 1000 regatanti e 9 circoli velici impegnati in 15 classi di regate

Ieri Norwegian Cruise Line ha preso in consegna la Norwegian Bliss

La nuova nave di Norwegian Cruise Line debutta in Europa prima di iniziare il suo tour inaugurale intorno agli Stati Uniti. La cerimonia ufficiale di battesimo si terrà a Seattle, nello Stato di Washington

La Regata dell'Accademia Navale

Alla gara, che sarà valida anche come tappa di qualificazione per la regata “Madeira Race 950”, possono partecipare le imbarcazioni d’altura Maxi, IRC/ORC e 9.50

Lab Boat: navigare con la scienza

Lunedì a Cagliari laboratori didattici per le scuole e seminari per il pubblico

Senza vento la Bolina è più Lunga

Difficoltà in partenza per la Lunga Bolina, che ha sofferto per un vento latitante per quasi tutto il percorso

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci