giovedí, 26 aprile 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

tp52    regate    accademia navale    este 24    j24    porti    yacht club italiano    formazione    inquinamento marino    accademia navale livorno    mini6.50    confitarma    vele d'epoca    mini 6.50    melges 20    platu25    fincantieri   

52 SUPER SERIES

Land Rover BAR: come anticipare il gioco

land rover bar come anticipare il gioco
redazione

Ma mentre l’alleanza del team Land Rover BAR con il team Gladiator di Tony Langley significa che Ainslie e l’equipaggio saranno un grande gruppo con la barca Botín Partners design lanciata a fine 2016, che ha messo in evidenza le sue potenzialità arrivando seconda, a pari punti con Azzurra, all’ultima regata del 2017 a Minorca, la loro sfida è molto di più di recuperare i punti mancanti, bensì di raggiungere un feeling di squadra che è così importante in questa flotta a dir poco incandescente.
Sfortunatamente, il team ha appena perso un periodo di allenamento a causa del maltempo nel Regno Unito, ma, come spiega Ainslie, le basi della loro preparazione pre-stagionale saranno regate e gli allenamenti nel clima caldo al San Diego Yacht club nelle sede Tp52 americana di Langley, una delle tre che l’uomo d’affari britannico possiede per le sue sfide.
“La 52 SUPER SERIES è una grande opportunità per far sì che il nostro team sia attivo in acqua, regatando alcune prove difficili quest’anno. Con nessuna gara di Coppa di questo tipo, la 52 SUPER SERIES è la corsa più competitiva che esista. Non sarà un foiling, ma è un’opportunità chiave per avere il team in mare a costruire le relazioni nel core team e ad esibirsi al più alto livello”, spiega Ainslie.
“Siamo molto grati a Tony per questa opportunità. Al momento stiamo valutando con attenzione il budget dell’America’s Cup, e questo rappresenta un risparmio di cui siamo grati e quindi ci stiamo concentrando per produrne il meglio.”
Aggiunge:
“Tony è fantastico. Può essere schietto come personaggio, e mi piace, dice quello che pensa e mi piace. È molto divertente e siamo fortunati a condividere la sua passione e il modo in cui sostiene la navigazione britannica “.
Land Rover BAR porterà alcuni dei suoi uomini del team di Bermuda della 35a America’s Cup, facendo ruotare i velisti dentro e fuori se necessario, mescolando con i ragazzi del team Gladiator come Andrew Estcourt e il trimmer Jono Swain, che sarà in coppia con Joey Newton. Joe Spooner sarà al grinder. Tom Wilson farà il pit e gestirà la barca.
Mentre Langley sarà al timone con Ainslie alla tattica, Giles Scott, medaglia d’oro olimpica, appoggerà Ben come stratega, Andy McLean sarà il navigatore, Matt Cornwell è a prua e Jono McBeth, tre volte vincitore della Coppa, giocherà un ruolo chiave.
“Il team Gladiator ha regatato nel circuito per qualcosa come sei anni, e quindi ha molta esperienza. Sono anche un grande gruppo di ragazzi e quindi sarà fantastico lavorare con loro”, continua Ainslie.
Il velista olimpico più decorato è inequivocabile, come al solito, su quale sia il loro obiettivo:
“L’obiettivo è vincere. Lo è sempre”, afferma.
“Ma abbiamo un enorme rispetto per tutte le squadre che hanno fatto questo ad un così alto livello per così tanto tempo, alcune per un decennio. Guardate i ragazzi che arrivano a bordo di Phoenix, su Luna Rossa, per esempio, e poi i team affermati come Quantum e Azzurra, e ci sono anche alcuni grandi timonieri professionisti. Non ci facciamo assolutamente illusioni su quello che succederà.”
La realtà, tuttavia, è che non ci saranno scontri in mare fino a PalmaVela all’inizio di maggio, quando Ainslie e l’equipaggio si troveranno contro un altro team delle 52 SUPER SERIES in modalità regata.
“Da quello che ho visto, la barca è buona. La scorsa stagione si è dimostrata particolarmente forte di bolina e abbiamo lavorato molto duramente con North Sails e Southern Spars per migliorare il rig e le vele.
Il rig: stiamo cercando di migliorare la rigidità e l’aerodinamica. Questa è una grande opportunità per i nostri tecnici velisti e ingegneri, entrare nel progetto e di migliorare l’assetto è una sfida importante. Stiamo cercando di vedere come saranno i nuovi scafi e le nuove barche in generale. Cerchiamo sempre di imparare quello che possiamo, cosa accadrà lungo la strada e quali sono gli sviluppi in generale, ma vincere questo circuito sarà una grande prova di coerenza per tutti. Sarà una stagione affascinante.”
Per quanto riguarda la vela come tattico con l’armatore Langley al timone, Ainslie è fortemente motivato a portare avanti il ​​buon lavoro svolto da Ed Baird.
“Quello che ho imparato prima di tutto ( navigando con un armatore al timone), è che il successo dipende da una buona comunicazione ed è fondamentale per gestire le nostre aspettative. Alla fine della giornata, Tony deve essere felice e abbiamo il supporto giusto nel team che ci circonda per assicurarci che ciò accada.”
Ainslie sta godendo della possibilità di tornare sul campo di regata, rinnovando vecchie rivalità – e amicizie – con il brasiliano Robert Scheidt, cinque volteolimpionico, che salperà su New Onda di Eduardo de Souza Ramos.
“Sarà fantastico ritrovare Robert e fare qualche regata da veri antagonisti.”.


30/01/2018 10:59:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Francesca e Giovanna, facce da Mini

La Marina Militare e l'Aeronautica militare hanno affidato i loro colori a due ottime veliste come Giovanna Valsecchi e Francesca Komatar

Luise Group: nuovi uffici a Portofino, Viareggio, Capri e Castellammare di Stabia

Il viaggio partito da Napoli nel 1847 della famiglia Luise continua dunque nei porti più importanti al mondo, con l'apertura di nuovi uffici e creando addirittura a Napoli nuovi dipartimenti tecnici

“Una Vela Senza Esclusi” diventa una tappa del progetto Sailing For Health

Tante le novità di questa edizione, a partire dalla flotta che accanto alle Azzurre 600 vedrà sfidarsi anche le nuove Hansa 303, imbarcazioni affidate dal Panathlon Club Palermo alla L.N.I. e finalizzate alla formazione atletica dei ragazzi diversabili

A Brenzone i monotipi d'acqua dolce

Nella flotta dei Dolphin vince proprio il detentore del titolo tricolore, "Fantastica" della sorelle Navoni della Fraglia Desenzano, scafo condotto da Davide Bianchini (Canottieri Garda) con ben 4 primi posti su 6 manche

VOR: Scallywag è arrivato, oggi la Itajaì In-Port Race

Scallywag è arrivato nel porto di Itajaì dopo un lungo viaggio dal Cile, e affronta una corsa contro il tempo per poter prendere parte alla ottava tappa. Gli altri sei team invece si preparano per la Itajaí In-Port Race di oggi

La Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno 2018”

600 imbarcazioni, 1000 regatanti e 9 circoli velici impegnati in 15 classi di regate

Ieri Norwegian Cruise Line ha preso in consegna la Norwegian Bliss

La nuova nave di Norwegian Cruise Line debutta in Europa prima di iniziare il suo tour inaugurale intorno agli Stati Uniti. La cerimonia ufficiale di battesimo si terrà a Seattle, nello Stato di Washington

La Regata dell'Accademia Navale

Alla gara, che sarà valida anche come tappa di qualificazione per la regata “Madeira Race 950”, possono partecipare le imbarcazioni d’altura Maxi, IRC/ORC e 9.50

Lab Boat: navigare con la scienza

Lunedì a Cagliari laboratori didattici per le scuole e seminari per il pubblico

Wista Italy incontra il mondo della nautica a Genova presso lo Yacht Club

Convegno sul tema “Nautica da diporto: aggiornamenti giuridici, tecnici e fiscali. Novità e prospettive”

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci