mercoledí, 15 agosto 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

circoli velici    luna rossa    farr 40    rs feva    vela olimpica    nacra 17    420    optimist    windsurf    press    melges 24   

CANOA

La Talisker Whisky Atlantic Challenge

la talisker whisky atlantic challenge
redazione

Partenza il 12 dicembre per la Talisker Whisky Atlantic Challenge: una sfida durissima, tra le più complesse e rischiose al mondo. I team in gara percorreranno oltre 3000 miglia da San Sebastian de la Gomera, nelle Canarie, a Nelson’s Dockyard English Harbour, Antigua e Barbuda.
L’oceano Atlantico attraversato a bordo di una canoa che per tutto il corso dell’impresa rappresenta l’unico riparo dalle intemperie e dai pericoli provenienti dall’esterno: onde altissime, tempeste e squali solo per citarne alcuni.
Lo spazio su queste imbarcazioni è minimo e l’esigenza di tutti i partecipanti è quella di sfruttare ogni millimetro a disposizione.
Nel corso degli anni Solbian ha realizzato numerose installazioni sia per i team della Talisker sia per altre gare di questo genere, mai però era capitata una richiesta come quella giunta dal team Nuts Over the Atlantic.
Il gruppo di atleti ha presentato una proposta decisamente fuori dagli schemi e di complessa realizzazione, il loro intento era infatti di sfruttare gli spazi dedicati ai loghi della gara, rendendo anche quelle superfici, normalmente occupate dagli adesivi, dei pannelli solari sfruttabili per produrre preziosissima energia a bordo.
Una vera sfida, non solo per la forme particolari, ma anche per la necessità di riprodurre graficamente sulla superficie dei pannelli solari i loghi imposti da regolamento, il tutto sempre cercando di massimizzare l’energia prodotta.
Una volta confermata la potenza totale - circa 500 watt di picco - e considerando il poco spazio a disposizione, la scelta è ricaduta sulla serie Solbianflex SP, con le efficientissime celle SunPowerTM e cavi posteriori per una applicazione integrata nello scafo.
Il passo successivo è stato poi capire come applicare i loghi sui pannelli in maniera
efficace, nel rispetto delle proporzioni, dimensioni e risoluzione imposte dal regolamento
di gara. Un obiettivo raggiunto grazie alla partnership tra Solbian e ILOOXS, altra start-up torinese. Le due aziende hanno infatti sviluppato, nel corso dell'ultimo anno, una tecnologia che permette di nascondere le celle solari dietro a un’immagine, un disegno, un logo. Un’operazione che, a fronte di una piccola perdita di potenza rispetto alla configurazione standard, ha consentito una completa integrazione estetica dei pannelli con la canoa.
Ultimo passo è stato quello di sfruttare al massimo la potenza generata dai numerosi pannelli, tutti diversi e diversamente orientati, e per questo sono stati scelti i regolatori di carica solare Genasun, capaci di altissime efficienze e di adattare la tensione a quella della batteria anche partendo da valori molto bassi (pannelli solari piccoli). Ciascun regolatore è stato dedicato ad un’area specifica della barca, in modo da poter ottimizzare l’impianto dal punto di vista della distribuzione di potenza e ridurre l'effetto di eventuali ombre.
Tirando le somme, i pannelli solari sono stati perfettamente integrati nelle aree indicate dal cliente, raggiungendo una potenza di ben 578 Wp, mai ottenuta su barche di questo tipo.


07/12/2017 12:51:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Marina Cala de’ Medici si conferma per il terzo anno consecutivo Porto d’eccellenza

Ratificata l’attestazione di MaRINA Excellence, nonché i riconoscimenti 24 Plus e 50 Gold

Caorle, "Festa del Pesce": una sfida a colpi di sarde

La Festa del Pesce - A settembre l’evento culinario più tradizionale di Caorle (VE)

Mondiali Aarhus: Carolina Albano qualifica l'Italia nel Laser Radial a Tokyo 2020

L’Italia conquista oggi ad Aarhus la terza qualifica per le Olimpiadi di Tokyo 2020! Si tratta del Laser Radial e a compiere l’impresa è stata la giovane Laserista triestina Carolina Albano (CV Muggia) non ancora ventenne

Mondiali Aarhus: anche il 470 maschile si qualifica per Tokio

Anche oggi arriva una preziosa qualifica per l’Italia ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020: Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) con il quinto posto odierno entrano in Medal Race e qualificano l'Italia per Tokio 2020

Nacra 17: oro per l'Italia ai Mondiali di Aarhus

La coppia formata da Ruggero Tita e Caterina Banti ha vinto il titolo della classe Nacra 17 al termine della 'medal race' di oggi

Europeo Melges 24: Maidollis allunga il passo

I Campioni del Mondo 2017 a bordo di Maidollis (7-1-1 oggi), dopo l'ottimo esordio della prima giornata in cui avevano messo a segno una magnifica doppietta, tornano ad essere protagonisti e consolidano la leadership della classifica provvisoria

Gargnano, Garda: Itaca è tornata a casa

Tredici anni dopo la sua ideazione il progetto Itaca ha fatto nuovamente tappa al Circolo Vela della Centomiglia

Mondiali Aarhus: sei le classi qualificate per Tokio 2020

Triplete per Tita-Banti che aggiungono il titolo mondiale all'europeo e all'italiano già conquistati nel 2018

Mini 6.50: con 12 h di vantaggio, Boggi riparte da Horta

Dopo aver vinto la prima tappa de Les Sables D’Olonne-Azzorre-Les Sables D’Olonne (SAS), con un vantaggio di 12 ore sul secondo, Ambrogio Beccaria a bordo di Geomag parte oggi alle 19 ora italiana

Tokio 2020: altre 3 qualifiche per l'Italia ai mondiali di Aarhus

L’Italia è qualificata alle Olimpiadi di Tokyo 2020 anche nelle classi RS:X maschile, RS:X femminile con Marta Maggetti e il Nacra 17 con Ruggero Tita e Caterina Banti

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci