martedí, 23 aprile 2019


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

fincantieri    dragoni    press    open bic    regate    optimist    circoli velici    vela olimpica    laser    rs feva    libri   

CANOA

La Talisker Whisky Atlantic Challenge

la talisker whisky atlantic challenge
redazione

Partenza il 12 dicembre per la Talisker Whisky Atlantic Challenge: una sfida durissima, tra le più complesse e rischiose al mondo. I team in gara percorreranno oltre 3000 miglia da San Sebastian de la Gomera, nelle Canarie, a Nelson’s Dockyard English Harbour, Antigua e Barbuda.
L’oceano Atlantico attraversato a bordo di una canoa che per tutto il corso dell’impresa rappresenta l’unico riparo dalle intemperie e dai pericoli provenienti dall’esterno: onde altissime, tempeste e squali solo per citarne alcuni.
Lo spazio su queste imbarcazioni è minimo e l’esigenza di tutti i partecipanti è quella di sfruttare ogni millimetro a disposizione.
Nel corso degli anni Solbian ha realizzato numerose installazioni sia per i team della Talisker sia per altre gare di questo genere, mai però era capitata una richiesta come quella giunta dal team Nuts Over the Atlantic.
Il gruppo di atleti ha presentato una proposta decisamente fuori dagli schemi e di complessa realizzazione, il loro intento era infatti di sfruttare gli spazi dedicati ai loghi della gara, rendendo anche quelle superfici, normalmente occupate dagli adesivi, dei pannelli solari sfruttabili per produrre preziosissima energia a bordo.
Una vera sfida, non solo per la forme particolari, ma anche per la necessità di riprodurre graficamente sulla superficie dei pannelli solari i loghi imposti da regolamento, il tutto sempre cercando di massimizzare l’energia prodotta.
Una volta confermata la potenza totale - circa 500 watt di picco - e considerando il poco spazio a disposizione, la scelta è ricaduta sulla serie Solbianflex SP, con le efficientissime celle SunPowerTM e cavi posteriori per una applicazione integrata nello scafo.
Il passo successivo è stato poi capire come applicare i loghi sui pannelli in maniera
efficace, nel rispetto delle proporzioni, dimensioni e risoluzione imposte dal regolamento
di gara. Un obiettivo raggiunto grazie alla partnership tra Solbian e ILOOXS, altra start-up torinese. Le due aziende hanno infatti sviluppato, nel corso dell'ultimo anno, una tecnologia che permette di nascondere le celle solari dietro a un’immagine, un disegno, un logo. Un’operazione che, a fronte di una piccola perdita di potenza rispetto alla configurazione standard, ha consentito una completa integrazione estetica dei pannelli con la canoa.
Ultimo passo è stato quello di sfruttare al massimo la potenza generata dai numerosi pannelli, tutti diversi e diversamente orientati, e per questo sono stati scelti i regolatori di carica solare Genasun, capaci di altissime efficienze e di adattare la tensione a quella della batteria anche partendo da valori molto bassi (pannelli solari piccoli). Ciascun regolatore è stato dedicato ad un’area specifica della barca, in modo da poter ottimizzare l’impianto dal punto di vista della distribuzione di potenza e ridurre l'effetto di eventuali ombre.
Tirando le somme, i pannelli solari sono stati perfettamente integrati nelle aree indicate dal cliente, raggiungendo una potenza di ben 578 Wp, mai ottenuta su barche di questo tipo.


07/12/2017 12:51:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Optimist: sul Garda Erik Scheidt macina vittorie

7° Meeting del Garda Optimist . Oggi in acqua per determinare Gold e Silver fleet

O’pen Skiff, Palermo: a Procida c’è un nido di campioncini

Eurochallenge a Palermo, sessantcinque O'pen Skiff da 4 nazioni danno spettacolo a Mondello

Il Friuli Venezia Giulia comunica le sue bellezze

La promozione del mare del Friuli Venezia Giulia continua. Nuovo allestimento tematico a Trieste Airport

Cielo grigio e poco vento a Genova per le World Cup Series

Una fitta coltre di nuvole ha impedito alla termica di svilupparsi intorno alle 12 come solitamente accade a Genova, e così la maggior parte delle flotte ha trascorso la giornata in attesa a terra

Grimaldi Lines sostiene gli atleti paralimpici della LNI Palermo Centro

Grimaldi Lines ospiterà sulle sue navi gli equipaggi palermitani e le quattro imbarcazioni paralimpiche Hansa 303 che parteciperanno alla Settimana Velica Internazionale Accademia Navale di Livorno 2019

Gargnano: parte giovedì l'Easter Meeting dedicato agli RS Feva e 500

Le regate si correranno dal 18 al 20 aprile nelle acque tra Gargnano e Bogliaco

Cresce l’attesa per il XXIV Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese

Al CN Versilia pronti per una nuova edizione della manifestazione dedicata ad un uomo che ha dato tanto alla Versilia e alla città di Viareggio. La regata è anche la prima tappa dei Trofei Altura CCVV e Artiglio per le vele d’epoca e storiche

Genova, World Cup Series: tre equipaggi italiani in Medal Race

Sono Ruggero Tita e Caterina Banti (SV Guardia di Finanza/CC Aniene), Lorenzo Bressani con Cecilia Zorzi (CC Aniene/Marina Militare) e Carlotta Omari e Matilda Distefano (Sirena CN Triestino/Soc.Triestina Vela)

Palermo: parte la prima tappa del circuito europeo O'pen Bic

Tutto pronto a Palermo per la prima tappa europea del Circuito riservato alla classe O’pen Bic. Mondello e la Sicilia danno il meglio di sé con temperature estive ed acque dai colori caraibici

Gaeta Trofeo Punta Stendardo 2019, tre giorni di grande vela

Nella splendida cornice del Golfo di Gaeta dal 26 al 28 aprile si svolgerà la 24ma edizione del Trofeo Punta Stendardo, la regata è valida per la Qualificazione Nazionale per il Campionato Italiano Assoluto d’Altura 2019

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci