martedí, 16 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

porti    vele d'epoca    melges 32    circoli velici    invernali    soldini    regate    vela olimpica    barcolana    melges 20    melges20    nautica   

VELA

La promessa italiana della vela, Ruggero Tita, ospite alla Notte Al Muse

Un format unico per un museo italiano, che ricalca esperienze analoghe offerte da grandi musei internazionali del calibro di Science Museum di Londra e di American Museum of Natural History. Un’iniziativa che accomuna il MUSE Museo delle Scienze di Trento alle grandi strutture culturali grazie a un’iniziativa a metà fra il glamour e la comunicazione scientifica informale, del tutto inedita. È la NOTTE AL MUSE, dedicata al pubblico adulto, che viene proposta per la prima volta sabato 9 dicembre a partire dalle 20.00. Tema della serata, che è intitolata INCONTRI DEL TERZO TIPO (V.M. 18), è l’importanza della socialità e della relazione per la formazione delle persone e della loro individualità. Una notte da cui uscire divertiti e forse, perché no, anche un po’ cambiati.
Cosa ci rende ciò che siamo? Cosa influisce sulla nostra vita e plasma la nostra personalità? Non tutto è frutto di un intreccio di geni ed ereditarietà. Anche l’ambiente, come si sa, ha la sua influenza così come le esperienze vissute, le emozioni provate, le persone incontrate.
Proprio su quest’ultimo aspetto si sviluppa la serata al Muse che, oltre a offrire l’esclusiva opportunità di vivere gli spazi e gli allestimenti in orario non ordinario, pernottando per un’intera notte al museo, propone anche di vivere esperienze esclusive di commistione di arte, scienza e filosofia, oltre ad alcuni momenti di sfidante uscita dalla propria comfort zone, in attesa dell’incontro che può cambiare, almeno un po’, la vita. Notte al MUSE, sabato 9 dicembre alle 20.00, è solo per visitatori 18+ e per chi non ha paura di mettersi in gioco.
Il programma prevede un’intera nottata a disposizione dei partecipanti e una serie di incontri con talenti e professionisti del mondo dell’arte, dello sport, della scienza e con vari testimoni che racconteranno l’esperienza o l’incontro che ha cambiato loro la vita.
Tre i principali momenti di dialogo e riflessione, stimolati dagli ospiti presenti al museo: l’attrice, ballerina, conduttrice televisiva e speaker radiofonica Roberta Lanfranchi, il comico Flavio Oreglio, il campione mondiale di vela Ruggero Tita e il ricercatore CNR Francesco Guatieri, il ricercatore e botanico del MUSE Costantino Bonomi.
In particolare, Roberta Lanfranchi svelerà quanto sia presente nel mondo della comunicazione mediatica il problema delle fake news, Flavio Oreglio, assieme al conservatore botanico del MUSE Costantino Bonomi affronterà in modo scanzonato ma scientificamente inappuntabile il tema del “sesso nelle piante”, Ruggero Tita e Francesco Guatieri racconteranno come nella loro vita la passione ha potuto davvero fare la differenza.
Oltre a questi momenti di confronto, negli spazi delle sale opportunamente allestite, si potranno effettuare particolari degustazioni a sorpresa, come un aperitivo di benvenuto con ingredienti inusuali e una calda buonanotte studiata appositamente per gli ospiti dallo chef Alfio Ghezzi, doppia stella Michelin.
Si potranno infine visitare le collezioni del museo e venire a conoscenza dei segreti dei reperti solitamente non esposti al pubblico, oppure visitare sotto una leggera pioggia la serra tropicale (un lembo di foresta pluviale dei Monti Udzungwa, hotspot di diversità ed endemismo dell’Africa Tropicale Orientale in Tanzania). I più romantici potranno vedere svelati i misteri del cielo grazie a una speciale osservazione guidata delle costellazioni del cielo di dicembre.
Nelle ore più profonde della notte – oltre al riposo – si potrà continuare a dialogare in tranquillità. Come in un vero e proprio bosco, le prime luci dell’alba saranno annunciate dai versi degli animali selvatici. Dopo una robusta (ma sana) colazione, l’ultima attività dedicata al risveglio mentale, ma anche al perfezionamento del benessere fisico, prima di salutarsi e tornare alla vita di sempre. Divertiti e forse, perché no, anche un po’ cambiati.


20/11/2017 18:48:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Barcolana: nella lotta tra ex la spunta Morning Glory (Spirit of Portopiccolo)

Vince Spirit of Portopiccolo, ovvero l'ex Morning Glory costruita nel 2006, davanti a CQS Tempus Fugit, ex Nicorette un 29,76 metri del 2004 e all'ex Maxi Iena Way of Live

FLASH - Oro per Giorgia Speciale alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Giorgia Speciale ha dominato nella classe dei Techno 293 Plus femminile ed ha conquistato l'Oro alle Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires

Barcolana, se non sono 2000 non ci si diverte

Superata la soglia dei 2000 iscritti. Spirit of Portopiccolo riconsegna la Coppa, ma è pronto a riprendersela.

Barcolana 50: prima regata per il Team MSC

Con MSC Team parte da Trieste l’esperienza velica della compagnia di navigazione con la barca classe Psaros33. In partnership con Marevivo, l’organizzazione dedicata alla conservazione marina, MSC promuoverà la passione e il rispetto per il mare

Olimpiadi Giovanili: arriva un altro oro con Sofia Tomasoni

Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) è la prima Campionessa Olimpica Giovanile della classe Kiteboard Twin Tip Racing femminile

Olimpiadi Giovanili: la Speciale sempre in testa, Nicolò Renna sale al 2° posto

Nel Techno 293 Plus Giorgia Speciale scarta il terzo posto quale peggior risultato. Nicolò Renna vince una prova e sale al 2° posto in classifica

Olimpiadi Giovanili: Speciale e Renna oggi in acqua per una medaglia

Appuntamento in acqua con primo segnale di avviso alle ore 12:00 locali (17:00 italiane) con le finali delle tavole a vela previste alle 12:05 (17:05 italiane) quella maschile e alle 12:45 (17:45 italiane) quella femminile

Olimpiadi Giovanili: buone notizie dalla vela azzurra

Sofia Tomasoni sale al 2° posto nei Kiteboard femminili, Nicolò Renna sempre 2° nei T293 maschili e Giorgia Speciale consolida il 1° posto nei T293 femminili

Una "Mare e Monti" per Giovanni Soldini

Giovanni Soldini e l'alpinista Hervé Barmasse faranno insieme una serie di traversate e di scalate con lo scopo di confrontare due mondi così diversi.

Olimpiadi Giovanili: Argento per Nicolò Renna

L'atleta del Circolo Surf Torbole ha conquistato l'argento nella classe techno 293 plus maschile

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci