sabato, 18 agosto 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

microclass    vela oceanica    nacra 15    circoli velici    centomiglia    420    pesca    rs feva    fiv    attualità    les sables-les açores-les sables    mini 650    turismo    luna rossa    farr 40   

MELGES20

La Melges 20 World League ritorna in italia con la tappa di Marina di Scarlino

la melges 20 world league ritorna in italia con la tappa di marina di scarlino
redazione

A distanza di un mese dall’evento di apertura di Forio d’Ischia e al termine della doppia parentesi con le tappe di Charleston (USA) e Sagamy Bay (Giappone), la Melges 20 World League ritorna in Italia per disputare il secondo appuntamento della stagione europea 2018.
Da venerdì 25 a domenica 27 maggio la flotta mondiale Melges 20 sarà protagonista sul conosciuto e apprezzato campo di regata del Club Nautico Scarlino, lo stesso che nel 2016 ospitò il Campionato del Mondo di categoria, uno degli eventi di maggior successo nella storia della Classe.
Al via della tappa toscana della Melges 20 World League sono attesi oltre 30 equipaggi, in rappresentanza di 7 Nazioni (Russia, Stati Uniti, Repubblica Ceca, Svezia, Principato di Monaco, Polonia e Italia).
L’appuntamento Melges 20 di Marina di Scarlino, che fa da prologo al successivo fine settimana dedicato invece alla Classe Melges 32, offre diversi spunti di interesse: si spazia dalle attese conferme di coloro che sono stati i protagonisti indiscussi del primo evento europeo (a cominciare da Brontolo di Filippo Pacinotti che ha impressionato con una prestazione magistrale a Forio), fino alla verifica immediata dello stato di forma e preparazione dei team che ambiscono tanto al successo di tappa quanto ad affinare le armi, per centrare i prossimi titoli più pesanti della stagione (ossia lo scettro della Melges 20 World League e il titolo di Campione del Mondo). 
Massima attenzione quindi andrà prestata agli americani di Pacific Yankee di Drew Freides, che nel 2016 su questo campo di regata sfiorò fino all’ultimo il titolo di Campione del Mondo (poi conquistato l’anno successivo a Newport).  Sulla linea di partenza dell’evento toscano è attesa anche la fortissima coppia russa di Nika (di Vladimir Prosikhin, attuale leader della World League dopo sette appuntamenti) e Russian Bogatyrs (di Igor Rytov, il Campione Europeo in carica).
Oltre al già citato Brontolo i colori azzurri saranno ancora una volta difesi da Mascalzone Latino Jr. di Achille Onorato, Maolca di Manfredi Vianini Tolomei, Calvi Network di Carlo Alberini e Mezzaluna di Marco Franchini solo per citarne alcuni, in una sfida che, come da tradizione in questa Classe, è aperta a qualsiasi pronostico.
Altro tema agonistico di interesse è il nuovo duello tra Italia e Russia nella divisione corinthian, dove per ora l’ha spuntata, nel primo appuntamento, Quantum di Victor Novoselov.
Dott. Claudio Cilemmi (Amministratore Delegato del Marina di Scarlino)  -  "Siamo felici di dare nuovamente il benvenuto a tutti i velisti Melges al Marina di Scarlino che, con tutti i propri servizi che vanno dal Resort Baia Scarlino, agli spazi e logistica di Scarlino Yacht Service, passando per la Via dello Shopping, ristoranti, pool e beach club offrirà la migliore accoglienza sia ai regatanti che alle loro famiglie durante il doppio fine settimana Melges World League. L'obiettivo di tutto il team di Marina di Scarlino, a cominciare dal Club Nautico, è quello di far vivere la migliore esperienza di regata agli equipaggi nostri ospiti; esperienza che per noi non si conclude nella competizione tra le boe, ma continua in ogni singolo istante della giornata, in banchina come nell'after racing e in tutti gli eventi che compongono una manifestazione internazionale come questa".
La Melges World League conta sul supporto di Helly Hansen, Garmin Marine, North Sails, Toremar, Lavazza, Melges Europe, con la collaborazione dei partner locali Club Nautico Scarlino, Rigoni di Asiago, Resort Baia Scarlino e Scarlino Yacht Service.
Melges World League ha sottoscritto e adotta il codice etico della Charta Smerarlda promuovendo fortemente i valori di One Ocean Foundation.


23/05/2018 21:04:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Mini 650, SAS: Ambrogio Beccaria domina tra i Serie

Ecco la sua prima intervista una volta a terra. Il milanese, ha vinto entrambe le tappe e ha conquistato il titolo di Campione di Francia di Course au Large

Prime multe per il divieto di pesca al tonno rosso

Lo scorso 9 agosto il ministero per le politiche agricole ha firmato un decreto che vieta la pesca del tonno rosso e la Capitaneria di Porto di Policoro ha subito applicato la nuova norma

Nacra 17: oro per l'Italia ai Mondiali di Aarhus

La coppia formata da Ruggero Tita e Caterina Banti ha vinto il titolo della classe Nacra 17 al termine della 'medal race' di oggi

Mondiali Aarhus: sei le classi qualificate per Tokio 2020

Triplete per Tita-Banti che aggiungono il titolo mondiale all'europeo e all'italiano già conquistati nel 2018

Techno 293: 3 volte Campioni del mondo con Speciale, Graciotti e Renna

Mondiale da incorniciare per gli azzurri quello appena conclusosi a Liepāja in Lettonia.

Alla scoperta della Messina misteriosa

Nelle date del 16 agosto 2018 e del 1 settembre 2018 due suggestivi Tour notturni per le vie cittadine, alla scoperta di itinerari insoliti, simboli misterici, leggende e miti

Iniziati a Newport i mondiali classe 420

In rappresentanza dell’Italia nella classifica Open con 73 iscritti provenienti da 15 nazioni abbiamo 7 equipaggi:

Benetti vara lo "Spectre", nuovo omaggio a James Bond

Lo scafo, concepito dallo studio olandese Mulder Design, punta a ottenere prestazioni straordinarie per yacht di queste dimensioni e dispone della nuova tecnologia Ride Control di Naiad Dynamics

Gargnano festeggia l'argento di Waink e Gambarin

Ferragosto di festa al Circolo Vela Gargnano-lago di Garda grazie a Michelle Waink e Claudia Gambarin, vice campionesse d'Europa 29Er alle regate disputate sul mare finlandese di Helsinki

Verve Cup Offshore Regatta: Enfant Terrible è secondo a Chicago

Dopo quattro giorni di regate, e un totale di dieci prove disputate, si è chiusa a Chicago la Verve Cup Offshore Regatta, evento riservato alla classe Farr 40

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci