giovedí, 18 dicembre 2014

ROTTE GOLOSE

La Malvasia Puntinata della cantina Conte Zandotti

la malvasia puntinata della cantina conte zandotti
Pier Giorgio Paglia

Le malvasie sono una grande famiglia di vitigni che solo di rado mostrano caratteristiche comuni,  mantenendo piuttosto tratti peculiari assolutamente unici tra loro. Dire Malvasia equivale a dir poco: ve ne sono a bacca rossa che danno ottimi risultati, specialmente nel Salento come la Malvasia Nera di Brindisi e di Lecce, o più nordiche come la Malvasia di Casorzo d'Asti, splendida in versione passita; ve ne sono a bacca bianca, come la Malvasia Bianca di Candia, quella delle Lipari, la Malvasia Toscana, la sarda Malvasia di Bosa, la sorprendente Malvasia Istriana...  Una varietà presente solo nel Lazio, se non per una trascurabile percentuale nel basso Abruzzo, è la Malvasia del Lazio, nota anche come Malvasia Puntinata o Gentile. Pochi storici produttori, forti delle loro antiche vigne, hanno però continuato a curare la Puntinata evitando di sostituirla con le varietà più comuni, produttive e convenienti. Sono stati ripagati da una complessità aromatica che ha caratterizzato i loro vini contrubuendo a far riscoprire i meriti di questo vitigno, tanto che oggi viene vinificato anche in purezza. E' questo il caso del Rumon della cantina Conte Zandotti, un'azienda sulle splendide colline tra Frascati e Montecompatri, fondata addirittura alla metà del '700. L'azienda non acquista uve da terzi, pratica purtroppo molto diffusa nel circondario dei Castelli Romani (e non solo), preferendo limitare la produttività ed ottenere uve migliori. Il terreno, di origine vulcanica, è ricco di potassio, fosfato e microelementi. La posizione collinare, che assicura il giusto drenaggio, ed il clima temperato contribuiscono a rendere più fini e persistenti gli aromi, tipici, delle loro uve.

A prima vista

Giallo paglierino con riflessi quasi brillanti. Glicerico nel calice, si annuncia caldo.

Al naso

Si presenta con una sferzata di frutta a polpa bianca e gialla, pesca e mela golden, per poi virare su toni più floreali ed erbacei, fiori d'acacia, fienagione... Una sfumatura di mandorla fresca e una nota minreale, quasi salmastra sullo sfondo.

In bocca

Morbido, con un sorso intenso quanto i suoi profumi, ricorda la foglia di tè, l'erba di campo, la mandorla fresca. L'attraversa un'elegante vena sapida, quasi salina. Equilibrio e succulenza. Persistente il finale, di grande piacevolezza.

Secondo noi

Vinificato in vasche di cemento vetrificato, sosta quattro mesi in acciaio prima d'essere imbottigliato. Un bel vino, corposo e profumato, in grado di accompagnare degnamente un intero pasto della cucina romano-laziale. Provatelo non troppo freddo, in calici a tulipano di media misura, magari accompagnandolo con delle fettuccine ai funghi galletti, una Gricia, ma anche l'abbacchio alla romana, magari con quei carciofi che spesso sono considerati bestia nera dell'abbinamento per via del loro retrogusto amaricante.

La scheda:

Rumon Malvasia del Lazio IGT – Cantine Conte Zandotti

Tipologia: Bianco secco

Uvaggio: Malvasia Puntinata 100%

Gradi: 13,5% Vol

Prezzo: € 12 circa


13/08/2012 23.19.00 © riproduzione riservata





I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Matteo Miceli: "Sono al centro di Roma!!!"

Matteo Miceli: diario di bordo dell'11 dicembre 2014

"Il Pianeta ci ascolta". Così Matteo Miceli festeggia in Oceano il suo compleanno

Nei 40 ruggenti Matteo Miceli affronta l'Indiano e i suoi 44 anni vissuti "ecologicamente". Non solo questo giro del mondo nel suo ecocurriculum ma tante altre imprese da ricordare

VOR: verso lo stretto

Ventiduesimo giorno di regata della seconda tappa della Volvo Ocean Race. Il terzetto di testa naviga nel golfo di Oman alla ricerca della migliore soluzione per passare oltre lo stretto di Hormuz e puntare verso la linea del traguardo di Abu Dhabi

Riva di Traiano: omaggio a Straulino poi Lancillotto fa sua la regata

Un minuto di silenzio per ricordare l’Ammiraglio Agostino Straulino nel decennale della morte. Così è iniziato questa mattina il briefing dell’Invernale di Riva di Traiano – Trofeo Paolo Venanzangeli

Volvo Ocean Race: "Tris d'Assi" per la vittoria

Mancano ormai meno di 170 miglia alla linea del traguardo di Abu Dhabi ed è ancora testa a testa fra i tre leader, distanziati di pochissimo, per cercare di guadagnare un margine significativo

Maxi-Tri: prende forma il nuovo sogno di François Gabart

In questi giorni è stato consegnato dello scafo centrale trasferito con un trasporto eccezionale dal cantiere Multiplast al cantiere CDK Keroman. Il varo previsto nell'estate del 2015

Invernale Riva di Traiano: Vahine' 7 difende la sua leadership

In testa in "Regata" c’è Francesco Raponi, con il suo First 45 Vahine’ 7 (pt.3), incalzato dal First 40’ Lancillotto (Alberto Ammonini) ad un solo punto e dal First 34.7’ Vulcano 2 di Morani Zamorani a 3 punti

Volvo Ocean Race: Team Brunel "quasi" al fotofinish

In un finale ancora una volta combattuto Team Brunel, guidato dal veterano olandese Bouwe Bekking ha tagliato la linea del traguardo di Abu Dhabi alle 8.25.20 UTC battendo di soli 16 minuti Team Dongfeng

La Volvo Ocean Race commissiona un rapporto sull'incidente di Team Vestas Wind

Gli organizzatori della Volvo Ocean Race hanno commissionato un rapporto indipendente sull'incagliamento della barca di Team Vestas Wind su una barriera corallina nell'oceano Indiano - ph. Brian Carlin

Extreme 40: The Wave, Muscat in testa a Sydney

Le condizioni ideali della prima giornata delle Extreme Sailing Series, 18 nodi di vento con raffiche fino a 24 nodi, hanno permesso agli Extreme 40 di esprimere tutta la loro potenza nello stretto campo di regata - ph. Lloyd Images