mercoledí, 24 maggio 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

guardia costiera    formazione    j24    yahama    nautica    cio    melges 24    confitarma    optimist    pesca    la cinquecento    starr    nave italia    benetti    fincantieri    regate   

NAUTICA

La “Generazione X” Pershing al debutto mondiale

la 8220 generazione 8221 pershing al debutto mondiale
redazione

Ha fatto il suo esordio al Cannes Yachting Festival ed è pronto a presentarsi al pubblico nei principali saloni internazionali dell’autunno, a partire dal Fort Lauderdale International Boat Show.
È Pershing 5X, prima creazione della nuova “Generazione X” nata dalla collaborazione fra Comitato Strategico di Prodotto, Dipartimento Engineering Ferretti Group e lo studio di progettazione Fulvio De Simoni, fondato dall’architetto di cui porta il nome.
Il coupé rappresenta un nuovo, favoloso capitolo nella ultratrentennale storia di Pershing.
DESIGN ESTERNO
Lungo 16,51 metri (54,2’) con un baglio massimo di 4,38 metri (14,4’), Pershing 5X è uno yacht dalle linee supersportive. Il disegno della sovrastruttura, molto aerodinamico, si è rinnovato esaltando gli elementi stilistici degli ultimi Pershing, come le ali laterali a protezione del pozzetto, ormai simbolo del brand. Quattro finestrature a scafo per murata, ognuna dotata di oblò ellittici, completano il design di questo vero e proprio “jet fighter” sull’acqua.
AREA DI POPPA E POZZETTO
La spiaggetta di poppa può divenire movimentabile grazie a un sistema elettroidraulico che le permette di scendere in acqua ad altezze variabili, fino a circa 60 cm, semplificando al massimo varo e alaggio del tender.
L’accesso al garage avviene dalla spiaggetta a portellone aperto, mentre si sale in pozzetto tramite alcuni scalini a dritta o grazie a una passerella a scomparsa.
   Il pozzetto è allestito con un ampio prendisole e cuscino poggiatesta, e un secondo sofà.
L’area può essere separata o congiunta agli interni del ponte da un sistema di apertura e chiusura della porta in cristallo e della vetrata sopra il sofà.
La vetrata si apre elettricamente a ribalta verso il cielino esterno, mentre la porta è formata da due porzioni movimentabili manualmente: la superiore verso il cielino esterno, la porzione inferiore verso l’interno della barca. Quest’ultima, una volta chiusa, diventa anche un divisorio fra salone e pozzetto a protezione dei piccoli ospiti a bordo.
 Questa soluzione permette di trasformare il ponte di coperta in un open space da prua a poppa, oppure di separare l’esterno dall’interno, che può essere vissuto in ogni contesto climatico.
INTERNI DEL PONTE PRINCIPALE
Un mix di essenze, laccati e tessuti dai colori tenui, che toccano diverse sfumature di grigio e sono intervallati da dettagli più scuri a contrasto, caratterizza il decoro del salone. Il pavimento in coperta, in rovere negli stessi toni del grigio, riprende le tonalità degli altri materiali utilizzati a bordo. Ed è
presente in tutti gli ambienti eccetto le cabine.
Questo gioco cromatico crea un clima accogliente e confortevole, esaltato dalla luce naturale proveniente dalle ampie superfici vetrate sui quattro lati e a cielino, dove sono inoltre installate barre led a luce indiretta per una profonda illuminazione anche nelle ore notturne.
  
  La zona pranzo e living fronteggia un mobile a dritta, oltre il quale si trova la plancia, dal look molto sportivo e con sedile di guida firmato Besenzoni.
Sopra la stazione di comando è installato un ampio tettuccio scorrevole in cristallo.
 Sulla sinistra, un divanetto a chaise longue offre agli ospiti una seconda area lounge interna.
PONTE INFERIORE
Per la prima volta su un Pershing sotto i 60 piedi l’armatore può godere di una suite a tutto baglio con bagno en-suite e dinette a murata, attorno alla quale si sviluppa l’intero layout sottocoperta.
Alla suite padronale si aggiunge la VIP a prua - con bagno utilizzato anche come day toilet - e una dinette che fronteggia la cucina.
 Le soluzioni stilistiche concepite dallo studio Fulvio de Simoni e dagli architetti e designer della Direzione Engineering Ferretti Group donano all’imbarcazione uno stile unico. Ai laccati, all’essenza e ai tessuti si aggiunge la pregiata carta da parati bianca, firmata Vescom.
Copriletti e cuscinerie firmati Zimmer+Rhode e Casamance, oltre a una coppia di lampade ad appoggio firmate Cini & Nils nella suite padronale, completano il decoro sulla prima unità.
I bagni, con top e lavabo in ceramica, possono essere arricchiti da mosaici decorativi, nelle pareti della doccia. Sulla prima unità presentata a Cannes, il bagno armatoriale presenta un fascinoso mosaico
“Pulsar Crono” dell’azienda italiana Mosaico +, sempre nei toni del grigio chiaro.
In cucina, illuminata da spot luminosi al led di Cantalupi, domina il piano in corian antracite. Lo stesso materiale è utilizzato nel piano del tavolo della dinette, che si sviluppa attorno a un tavolo convertibile su richiesta. Una volta abbassato e rivestito da un cuscino, il sofà a “C” è trasformabile in un comodo divano letto. Due eleganti applique Fontana Arte completano il decoro dell’ambiente.
La dinette, su richiesta, può essere sostituita da una terza cabina con letti a castello oppure dalla cabina marinaio.
In questo caso, l’accesso avviene dall’esterno, sulla tuga, per garantire la massima privacy agli ospiti.
MOTORIZZAZIONE E PRESTAZIONI
Pershing 5X presenta una doppia motorizzazione, che comporta anche una diversa disposizione della sala macchine.
Si può scegliere fra una coppia VOLVO D11 IPS950 dalla potenza di 725 HP con piedi azimutali ed eliche controrotanti (velocità di crociera, 30 nodi, massima 36 nodi - dati preliminari). Tutte le soluzioni integrabili che la casa svedese offre sul mercato sono installabili a bordo, su richiesta.
In alternativa, l’armatore può optare per due CAT 12.9 da 1000 HP con eliche di superficie Top System 75X (velocità di crociera, 41 nodi, massima 45 nodi - dati preliminari), a cui si può aggiungere il sistema EASYSET, in genere utilizzato su imbarcazioni di maggiori dimensioni.
Inoltre, su richiesta si può aggiungere una nuovissima opzione che permette di manovrare l’imbarcazione tramite un joystick.
Questo sistema, presente per la prima volta su Pershing, è denominato EASY DOCK ed è frutto del consolidato sodalizio tecnologico fra Pershing e Top System. Sarà disponibile in esclusiva per i nuovi coupé del brand, garantendo ulteriori e interessanti scenari di sviluppo.


27/10/2016 20:59:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Cinquecento, la faccia dura dell'Adriatico

La Cinquecento X2 e XTutti è la grande vela d’altura del Circolo Nautico Santa Margherita

Salina Sailing Week 25/28 Maggio

Sarà una edizione con una leggera contrazione numerica dovuta alla immediatamente successiva tappa di Trapani dei Beneteau 25

Firmato da Marina Cala de' Medici il protocollo di insediamento per le aree di crisi di Livorno e Piombino

Due accordi di programma tra Governo nazionale, Regione Toscana ed Enti locali relativi a progetti industriali finalizzati a garantire nuova occupazione nella aree di crisi industriale della fascia costiera

Friuli: l'adrenalina pura della "Caccia al Tonno Rosso"

In Friuli dal 16 giugno inizia la stagione della pesca al tonno rosso, un Big Game che si pratica in alto Adriatico dal 1970. E per chi ama la fotografia subacquea i fondali di Lignano saranno una scoperta incredibile

La Fraglia Vela Riva con il progetto FIV-MIUR VelaSCUOLA

In pieno svolgimento alla Fraglia Vela Riva il progetto della Federazione Italiana Vela “VelaScuola” Kinder + Sport, che fa conoscere la vela a centinaia di ragazzi

Veneto e Friuli Venezia Giulia insieme nel brand "Alto Adriatico"

L’idea è di unire le forze per presentare all’estero le spiagge delle due regioni sotto un unico brand ispirato all’area geografica di appartenenza: l’Alto Adriatico

Mare: allarme plastica

Quante micro e nano plastiche ci sono in mare? E quali effetti hanno sulla catena alimentare? Da dove provengono e quali sono le soluzioni applicabili?

Riva di Traiano - La Maddalena: parte il 2 giugno la 1000 Vele per Garibaldi

125 miglia di traversata e due regate costiere nell'arcipelago de La Maddalena

Ad Eraclea gli atleti Optimist del Circolo della Vela Mestre con Giovanni Grandi sul gradino piu’ alto del podio

Quasi 60 ragazzini, di cui 25 Juniores e 34 Cadetti, si sono sfidati nelle acque di Eraclea con un vento molto difficile, instabile e in continua rotazione verso destra, di intensità iniziale di 7 nodi e provenienza da Nord Est nella prima prova

Tutto pronto per l'Audi - Italian Sailing League

La prima selezione del 2017 organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda, si svolge a Porto Cervo: dodici gli equipaggi al via

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci