mercoledí, 24 gennaio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

j24    formazione    suzuki    club nautico versilia    nautica    centri velici    lega italiana vela    luna rossa    riva    classi olimpiche    matteo miceli    pesca    azimut yacht    regate    giovanni soldini    press    ferreti group   

VOLVO OCEAN RACE

La flotta vola in poppa, rotta a Nord

la flotta vola in poppa rotta nord
redazione

Le velocità sono tornate a salire per le sette barche impegnate nella prima tappa della Volvo Ocean Race, dopo che la flotta si è lasciata alle spalle Porto Santo. L’isola, che fa parte dell’arcipelago di Madeira era boa di percorso ed è stata doppiata nelle prime ore del mattino. Adesso la flotta ha puntato la prua verso nord, in direzione del waypoint intermedio e poi della linea del traguardo di Lisbona, in Portogallo.
I leader sono ancora gli americani di Vestas 11th Hour Racing, con lo skipper Charlie Enright che sono anche stati protagonisti di un incidente che avrebbe potuto costare caro quando un tubo del ballast (il serbatoio d’acqua utilizzato per contrastare l’inclinazione della barca) si è rotto e la sentina è stata inondata di 800 litri di acqua.
Gli statunitensi sono stati i primi a girare l’isola portoghese e si sono messi in rotta verso la nuova “boa virtuale” annunciata ieri e denominata Porto Santo Nord. L’andatura è quasi in poppa piena, il che significa che i team dovranno strambare per raggiungere il waypoint, ma che questa parte della Leg 1 è una gara di velocità pura.
La leadership di Vestas è però insidiata seriamente dagli spagnoli di MAPFRE, che hanno optato per una diversa combinazione di vele che ha permesso loro di essere altrettanto veloci degli americani, ma ad un angolo leggermente più favorevole rispetto alla boa. Lo scafo rosso degli iberici ha dunque riguadagnato circa 4 miglia fra le 7.00 e le 13 UTC, orario del rilevamento delle posizioni.
“Le condizioni sono piuttosto buone.” Ha detto il britannico Rob Geenhalgh da bordo di MAPFRE. “20 nodi di vento e facciamo circa 20 nodi di velocità, ma tutti sono veloci e hanno aria buona adesso… Questa corsa verso il waypoint è una questione di velocità. Noi ci siamo tenuti un po’ più a est, sperando di riuscire a ridurre il distacco entro le 10 miglia quando arriveremo al waypoint.”
AkzoNobel continua a restare in terza posizione, abbastanza in sicurezza in confronto del gruppetto degli inseguitori ma tuttavia non è riuscita ad avvicinarsi al duo di testa.
Le posizioni del quartetto che insegue rimangono stabili, con la quarta e la settima barca separate da sole 110 miglia. Ogni miglio è guadagnato a fatica e ogni errore si paga raramente.“Stiamo ancora lavorando sulle regolazioni di fino di queste barche.” Ha spiegato il navigatore di Sun Hung Kai/Scallywag Steve Hayles. “A tratti siamo veloci ma in altri momenti manchiamo di passo. Però poter regatare contro team come Brunel e Dongfeng, che hanno già corso con queste barche, è una grande opportunità di impararare.”


26/10/2017 19:26:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

100 Vele per Telethon

Organizzata dal Centro Velico Siciliano, con la collaborazione dei Circoli Velici Riuniti. Anche quest’anno sono stati raccolti dei fondi, già donati alla Fondazione Telethon e alla Uildm

Riprendono i campionati all'Argentario

Le condizioni meteo ideali hanno consentito al CNVArgentario di approfittarne per disputare anche la Coppa Fabrizio Serena, rimandata il 6 gennaio a causa delle averse condimeteo

Rete FVG Marinas Network: salgono a 20 i Marina aderenti

La Rete parteciperà alle principali Fiere nautiche europee “Esportiamo la passione per la nautica”

1° Trofeo Nazionale Giangiacomo Ciaccio Montalto

Regata velica commemorativa in occasione del XXXV anniversario dall’omicidio del magistrato Giangiacomo Ciaccio Montalto

Ferretti Yachts compie 50 anni e si regala Dovizioso

L’accordo di sponsorizzazione, annunciato durante la conferenza stampa al BOOT di Düsseldorf, prevede la presenza del marchio del cantiere sulla tuta del campione forlivese in tutte le 19 tappe del MotoGP 2018

Azimut Yachts: a Dusseldorf con due nuovi modelli e numeri in crescita

Primo bilancio dall’inizio dell’anno nautico (settembre 2017), per Azimut Yachts è decisamente positivo: il brand, infatti, ha registrato un trend di crescita del portafoglio ordini pari a +30% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente

Fincantieri con Regione e Sindacati per lo sviluppo del lavoro in Friuli Venezia Giulia

Firmato un protocollo di politica attiva per l’occupazione

Maserati Multi 70: partiti alla conquista del record sulla rotta Hong Kong-Londra

Per battere il primato dovranno tagliare il traguardo sotto il ponte Queen Elizabeth II sul Tamigi prima del prossimo 1 marzo

La flotta di Ferretti Group conquista il Boot di Düsseldorf

Il Gruppo comincia bene il 2018 esponendo un’ampia e variegata flotta che comprende la world première Ferretti Yachts 920 e due première per il mercato tedesco: Riva 56’ Rivale e Riva 76’ Perseo

Matteo Miceli e Paolo Nespoli: gli opposti alla prova del giro del mondo

Antonino Zichichi: "Riflettendo sugli esperimenti importanti per il pianeta, ci sono due modi di fare il giro del mondo: quello tecnologico di Paolo Nespoli in 90 minuti e quello primordiale di Matteo Miceli in 5 mesi"

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci