lunedí, 20 ottobre 2014

COPPA AMERICA

La Compagnia della Vela si prepara alla Coppa America

la compagnia della vela si prepara alla coppa america
redazione

Sala gremita e tanti ospiti in piedi per il secondo appuntamento del ciclo di conferenze "Aspettando la Coppa America. Barche, storie, protagonisti" ideato dalla Compagnia della Vela per accompagnare velisti e appassionati a una sempre maggior conoscenza del mondo della Coppa America, che sbarcherà in laguna dal 12 al 20 maggio con le America's Cup World Series.

La serata tutta dedicata all'evoluzione delle tecniche di costruzione degli scafi di Coppa America poteva far storcere il naso a più di qualcuno, tenendolo lontano dalla suggestiva location di S. Giorgio per paura di una "lezione" tutta numeri e diagrammi. Nulla di più lontano dalla volontà degli organizzatori, che si sono affidati a Sebastiano Morassutti, profondo conoscitore del mondo della nautica, per creare un evento certo di approfondimento, ma molto divulgativo, che si è snodato dall'analisi delle prime golette che si sfidarono per l'ambito trofeo, fino a giungere alla scoperta degli avveniristici multiscafi d'oggi.

L'introduzione è stata lasciata a Claudio Maletto, architetto navale, progettista dei monoscafi Il Moro di Venezia e Luna Rossa. E' stato lui a illustrare l'impressionante evoluzione subita dalle regole e di conseguenza dalle imbarcazioni di classe America's Cup, puntualizzando come la spettacolarità sarà di sicuro la cifra caratteristica della 34a sfida.

Rimanendo in tema di sfide impressionanti, Silvio Arrivabene, responsabile della costruzione e della programmazione tecnica del catamarano svizzero Alinghi, ha raccontato l'incredibile vicenda del trasporto della barca sopra le Alpi, corredando il tutto con una serie di immagini di grande impatto.

I progettisti Marc Van Peteghem e Vincent Lauriot Prevost hanno invece puntato l'attenzione sulle idee che li hanno portati alla costruzione di USA 17, il trimarano BMW ORACLE vincitore della 33a edizione della Coppa America a Valencia. Tante domande dal pubblico hanno suscitato le possibilità d'uso dell'ala rigida, dell'albero alare e dei nuovi materiali che sono stati utilizzati, spostando l'asticella della tecnologia ancora un passo più avanti rispetto alle edizioni precedenti.

Il prossimo appuntamento alla Compagnia della Vela fissato per luned 16 aprile alle ore 18 per festeggiare i 20 anni dal successo alla Louis Vuitton Cup del Moro di Venezia.

La conferenza intitolata "Il sogno del Moro" avrà come ospiti Paul Cayard, German Frers, Fernando Sena e Carlo Borlenghi.


11/03/2012 19.34.00 © riproduzione riservata





I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Parte domenica da Riva di Traiano il giro del mondo di Matteo Miceli

Oltre 28.000 le miglia teoriche da percorrere da Roma a Roma, molte di più delle 24.300 "dell’originale", ovvero del Vendée Globe che parte da Les Sables d’Olonne

Sailing Champions League: il Circolo Canottieri Aniene a Copenhagen

Il Circolo Canottieri Aniene schiera la sua squadra con atleti che cercheranno di ben figurare a questa kermesse internazionale molto prestigiosa che andrà in scena a Copenhagen da venerdì a domenica

Middle Sea Race: da Malta un saluto di Sergio Frattaruolo a Matteo Miceli

La nostra tensione per la Rolex Middle Sea Race è nulla in confronto alla sua. Noi abbiamo altri 4 Class 40 da superare, Matteo ha invece 4 Oceani

Matteo Miceli: "Mo' torno"

Partenza per il giro del mondo in solitario di Matteo Miceli. Tempo stimato 5 mesi

Una Veleziana da record

A poche ore dalla chiusura ufficiale delle iscrizioni della Veleziana 2014 il numero di partecipanti ha raggiunto i 147, che potrebbero ancora aumentare visto che il Comitato Organizzatore ha deciso di accettare anche i ritardatari

Vendée Globe: i foils ammessi sulle barche della prossima edizione

L'Assemblea Generale della classe IMOCA, riunitasi ieri mercoledì 15 ottobre a Nantes ha confermato le linee guida indicate nel 2013 fino al termine del Vendée Globe 2016/2017. Le appendici restano libere

VOR: lotta in Atlantico, Team Alvimedica prende la testa

Terzo giorno di navigazione e la situazione è sempre molto fluida, con tutte le sette barche racchiuse in un fazzoletto di miglia - ph .Matt Knighton

Pendragon Alilaguna conquista la Veleziana 2014

Subito dietro Pendragon è il piccolo Illyteca di Marino Quaiat timonato da Adriano Condello, vero outsider di giornata e dominatore della categoria 1. A completare il podio è Idrusa Brinmarshop di Paolo Montefusco - ph. Matteo Bertolin

Sea You di Giancarlo Pedote: "Come funziona il pilota automatico?"

Una nuova puntata del programma TV "Sea You" di Giancarlo Pedote sul tema del funzionamento e dell’utilizzo del pilota automatico durante una navigazione in solitario è on line sul sito di ItaliaVela (www.italiavela.it)

Partita la Middle Sea Race: bene le italiane B2 e Amapola

In tempo reale in testa c'è il solito Esimit Europa 2 che ha però perso la partenza contro Ran V