lunedí, 23 gennaio 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

alinghi    vendee globe    vela oceanica    protagonist    nautica    j70    azzurra    quantum key west 2017    vela olimpica    52 super series    canottaggio    fincantieri    formazione    saetec    guardia costiera    alitalia   

MELGES

La 64° regata dell'Odio classica di fine stagione per Circolo Vela Gargnano

la 64 176 regata dell odio classica di fine stagione per circolo vela gargnano
redazione

 Domenica arriva sul lago di Garda la "64a edizione del Trofeo dell'Odio". La sfida nasce nel 1953 quando gli stranieri, in particolare i tedeschi, stavano dominando la Centomiglia. I ragazzi di Gargnano con tanta voglia di rivincita inventarono una gara dal nome "forte" (ma solo in apparenza). L'odio è la rivalità sportiva, contro l'avversario di tutta una stagione, un guanto di sfida lanciato, nel perfetto rispetto delle regole, il consueto brindisi finale per vincitori e vinti. 
Partenza alle 9.30 del mattino, il percorso che si sviluppa sulla rotta Gargnano-Campione/Univela, la base nord del Club gardesano,  che quest'anno ha ospitato il Mondiale Team Race 420, le regate zonali di Laser e classe A, il tricolore dell'FD. Già si annuncia un grande favorito per l'affermazione assoluta. E' il Melges 32 "Old & Youth", i giovani e vecchi della famiglia Nassini, carena che ha esordito con il suo nuovo  equipaggio in questo 2016 sulle acque del Garda. Gargnano archivia così la stagione, un trend positivo di Gorla e Centomiglia (grazie al percorso unico e le tre classifiche assolute), che, il prossimo anno diventeranno le World Cup delle Long Distance con il rinnovato circuito Interlake. 
Non è ancora tempo di bilanci ma i numeri sembrano giocare a favore del sodalizio sportivo lacustre, realtà che più di tutte ha supportato il numero delle presenze turistiche di tutta la riviera bresciana grazie anche al perfetto lavoro svolto con il consorzio turistico di Garda Lombardia di cui il Club è uno dei soci. Dal trofeo Bianchi in primavera all'Odio sono quasi 15 mila le presenza turistiche come i successi di piazza in occasione di Gorla e Centomiglia, per non parlare dell'apoteosi della Children Wind Cup abbinata quest'anno al gara podistica del Miglio Olimpico. "Senza dimenticare - ci tengono a sottolineare nelle stanze della Club House al porto Marina di Bogliaco - che il focus del Cv Gargnano è, e resta, lo sport velico, anche qui con vari  successi, ultimo in ordine di tempo il titolo italiano in una flotta olimpica grazie a Giacomo Cavalli, neo tricolore come prodiere del 49Er dello skipper della Marina Militare Luca Dubbini". 


14/10/2016 20:45:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Traiano: una costiera con vento, delfini e qualche fiocco di neve

Pochi i fiocchi di neve caduti sulla regata, ma tanto vento e tanti i delfini che hanno accompagnato le vittorie di Pierservice Luduan (Regata), Lunatika (Per 2), Twins (Crociera), Giuly Del Mar (Gran Crociera)

Stagione 2017, lo Yacht Club Cala de’ Medici riparte alla grande con un calendario ricco

Il primo dei corsi è in programma per il 21 gennaio e consisterà in una giornata formativa sanitario – marittima in cui verranno trattate le fondamentali conoscenze per la gestione del primo soccorso in ambiente velico e marittimo

Vendée Globe: Maitre Coq, Matteo Miceli e il pollo sbagliato

In arrivo le ultime due barche con i foil (escluso Pieter Heerema), poi inizia il Vendée Globe dei poveri

Vendée Globe: previsto alle 18:00 l'arrivo di Le Cleac'h

Apoteosi finale per il francese che ha staccato di 85 miglia lo skipper britannico e si avvia a godersi il meritato trionfo a Les Sables d'Olonne

Vendée Globe: Hugo Boss fa il record nelle 24 ore

Tra le Ieri 8:00 di ieri mattina (ora italiana) e quelle di oggi lunedì 16 gennaio 2017o, 2017, Alex Thomson ha viaggiato alla stupefacente media di 22.36 nodi

Vendée Globe: Armel Le Cleac'h, la sua vittoria miglio dopo miglio

Tutti i numeri della vittoria dello "Sciacallo", che ha tenuto testa a tutti i tentativi di Alex Thomson senza scomporsi quasi mai

Azimut Yachts accelera la crescita: +15% a valore nei primi 4 mesi dell’anno

La divisione del Gruppo Azimut Benetti, focalizzata sulle imbarcazioni a motore dai 12 ai 35 metri, ha raccolto ordini per oltre 221 milioni di euro

Varato il nuovo superyacht di 74 metri di CRN

Spettacolare e imponente combinazione di competenza ingegneristica e design innovativo, CLOUD 9 è il frutto della stretta collaborazione tra il cantiere CRN

Seatec e Compotec 2017: sull’onda della ripresa

Complice il clima positivo che si è instaurato nel settore nautico Seatec e Compotec 2017 si stanno scaldando per un’edizione ricca di proposizioni

Friuli Venezia Giulia Marinas a Boot Düsseldorf dal 21 al 29 gennaio

Circa 7000 posti barca dai 7 ai 100 metri di lunghezza con profondità all’ormeggio in grado di accontentare tutti i diportisti

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci