sabato, 24 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

ucina    perini    press    volvo ocean race    soldini    saetec    altura    nautica    crn    radar    mascalzone latino    giovanni soldini    reale yacht club canottieri savoia    pesca    marevivo    cala de medici    ferreti group   

CAMPIONATO INVERNALE RIVA DI TRAIANO

Invernale Traiano: una regata in punta di fioretto

invernale traiano una regata in punta di fioretto
Roberto Imbastaro

Una regata condotta “in punta di fioretto” quella disputata oggi a Riva di Traiano per il XXVIII Campionato Invernale - Trofeo Paolo Venanzangeli. Un’aria leggera ha danzato sul campo di regata, prendendosi anche un po’ gioco delle barche e del comitato. “Sull’area di partenza -  spiega il Direttore di Regata Fabio Barrasso -  avevamo un’intensità validissima, a livello di 9/10 nodi, mentre  a 1 miglio e mezzo nella direzione da cui arrivava il vento  c’erano praticamente solo 2 o 3 nodi. Alla fine abbiamo spostato tutto più verso terra dove sembrava che ci potesse essere un po’ d’aria. Per fortuna abbiamo inquadrato il campo di regata giusto dove abbiamo avuto poi una media di sei nodi per tutta la regata”.
“Devo sottolineare la sempre maggiore esattezza delle previsioni meteo – sottolinea il presidente del Circolo Nautico Riva di Traiano Alessandro Farassino – alle quali bisogna credere fino in fondo. Sembrava davvero una giornata persa, ma c’era questa previsione di un minimo vento costante da 220° dalle 14 alle 16 e così è stato. Siamo riusciti a far fare quasi 9 miglia agli equipaggi in doppio, 7.2 miglia ai Regata,  5.4 ai Crociera e un solo giro, di 3.6 miglia, ai Gran Crociera. E’ stata una giornata molto tecnica e comunque divertente, accompagnata anche da un gran sole che ha reso tutto più piacevole”.   
Nella “Per 2”, la regata è stata combattutissima e i distacchi minimi. In tempo reale, il primo a mettere la prua sul traguardo è stato Jox, X-41 di Pietro Paolo Placidi, che ha preceduto di soli 41” Javal 2, GS 43 di Filiberto Gioia. Ottimo terzo, Libertine, Comet 45S di Marco Paolucci.
La classifica in compensato rivela però una storia diversa. Ad aggiudicarsi la prova in IRC è stato Lunatika, il Sun Fast 3600 di Stefano Chiarotti che ha preceduto nell’ordine ZigoZago (GS 37 B di Marco Emili) e Javal 2.  In ORC classifica ribaltata, con vittoria di Dudi Coletti, con il suo Mumm 36 Mr. Hide, con Lunatika e ZigoZago ai posti d’onore.  Lunatika conserva la testa in classifica generale IRC e ORC.
In classe Regata, Ars Una, il Mylius 15e25 di Rocchi/Biscarini, ha vinto in IRC sia in tempo reale, sia in compensato, mettendo dietro di se Rosmarine 2, il Grand Soleil 46B di Riccardo Acernese, e Vulcano 2, il First 46.7 di Giuseppe Morani. In ORC cambia solo il terzo gradino del podio, conquistato da Tany e Tasky 4, First 45 di Guido Deleuse. In classifica generale Ars Una mantiene il comando sia in IRC sia in ORC.
In classe Crociera è sempre Twins a menare le danze, aggiudicandosi la prova e consolidando il proprio vantaggio in classifica generale. L’Hanse 430 di Francesco Sette ha preceduto White Pearl, il Sud Odyssey 44I di Roberto Bonafede, e Malandrina, First 36.7 di Roberto Padua.
In Gran Crociera Giuly del Mar, Mescal 959 di Ezio Petrolini, ha preceduto Stella Polare, il Rush di Jacopo Turchetti.


29/01/2017 22:28:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La X-Yachts Med Cup 2018

L'evento che coniugherà un week end di regate a momenti di socializzazione tra armatori, si svolgerà nel golfo del Tigullio, a Chiavari nei giorni 18-20 Maggio

Wine: Prosecco e Chianti star sul web

Kristina Isso a Londra con la sua Prosecco House e Sting in Toscana hanno catalizzato l'attenzione sul web in questa settimana. Cordoglio per la morte di Bruno Giacosa, storico produttore di Barolo e Barbaresco. Due vini foggiani premiati in Giappone

Giovanni Soldini e Maserati Multi 70: arrivati nella Manica

L’arrivo a Londra è previsto domani verso le 11 UTC

De Magistris: “Nauticsud, bilancio positivo per l’economia del mare”

63mila presenze e trend positivo di vendite, il resoconto del 45° salone nautico di Napoli. Nauticsud Award 2018 per le aziende: Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design

Gommoni a gas e con tecnologia Foil il progetto di Coastal Boat e Newtak

Le due importanti innovazioni emerse, che potrebbero rivoluzionare il settore della nautica, sono HEB (Hybrid Ecological Boat) e FRB (Foil Rubber Boat).

Invernale West Liguria: vittoria per MC SEAWONDER

Seguito al 2° posto da ANGE TRASPARENT II di Valter Pizzoli (Yacht Club Monaco) e Terzo Classificato CRISTIANA TI. di Emilio Milanino (Yacht Club Aregai)

VOR: Turn the Tide on Plastic prende il comando

Il giovane equipaggio di Turn the Tide on Plastic, con la triestina Francesca Clapcich, ha preso il comando della Leg 6 della Volvo Ocean Race, quando mancano meno di 1.500 miglia ad Auckland

Soldini e Maserati a 1.000 miglia dall'arrivo

Ultime 1000 miglia per Giovanni Soldini e il team di Maserati Multi 70. L’arrivo a Londra è previsto nella mattinata di venerdì 23 febbraio

Rinviata causa allerta meteo la ripresa del Memorial Pirini

È al comando il vincitore delle ultime due edizioni, Kismet, armato da Francesca Focardi e timonato da Dario Luciani, battente bandiera del circolo ospitante

Record per il Nauticsud: in crescita del 13% i visitatori

Trend positivo di vendite per la 45.ma edizione. Award 2018 a Nautica Salpa, Coastal boat e Rivellini design ed ai giornalisti Antonino Pane (Il Mattin) e Sandro Donato Grosso (Sky)

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci