sabato, 10 dicembre 2016


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

star    gaetano mura    press    altura    marina di varazze    52 super series    alinghi    vela oceanica    guardia costiera    suzuki    regate    campionati invernali    windsurf   

AZZURRA

Inizio in bianconero per Azzurra al Mondiale Tp52

inizio in bianconero per azzurra al mondiale tp52
redazione

Alla soddisfazione di chi ben comincia, con una vittoria nella prima prova del mondiale, a bordo di Azzurra ha fatto seguito la delusione per una seconda regata decisamente sfortunata, culminata con la rottura del gennaker in vista del traguardo.

La prima prova del Mondiale TP52 è partita puntuale alle 12.30 nelle acque antistanti Mahon con vento da Sud- sudovest intorno agli 11 nodi e onda incrociata. 
Azzurra è partita bene in centro alla linea tanto da portarsi temporaneamente al comando, cedendo poi qualche posizione in prossimità della boa per un significativo salto di vento che ha favorito gli outsider Gladiator e Paprec, posizionati all'estrema destra del campo. Grazie a un'ottimo lato di poppa e le giuste scelte tattiche nella seconda bolina, Azzurra si è portata al comando allungando nel lato finale, seguita da Quantum e un Paprec in evidente crescita.

La seconda prova, partita con vento a 16 nodi salito fino a 18 nel corso della regata, è stata decisamente sfortunata. Partita bene sul pin assieme a Phoenix e Quantum, Azzurra ha visto la sua regata compromessa da Sled, il quale si è inserito alla boa di bolina da sotto lay line costringendo Azzurra prua al vento e facendole perdere molte posizioni. Sled è stato sanzionato con un doppio giro di penalità e Azzurra si è lanciata in un forsennato recupero. Raggiunta la flotta al gate di poppa, grazie a un'ottimo bordeggio nella successiva bolina, Azzurra ha girato la boa ottava assieme a Bronenosec. Proprio lottando corpo a corpo al lasco con la barca russa (ed equipaggio in maggioranza italiano), Azzurra ha purtroppo rotto il gennaker in vista del traguardo. Con 18 nodi di vento e le velocità in planata dei TP52, una situazione di questo tipo non consente recupero: Azzurra è riuscita a mantenere la decima posizione chiudendo la giornata al quarto posto. 

Al comando della classifica provvisoria il solito Quantum, che nell'ultimo lato è riuscito a soffiare il primo posto a Ran, al comando per gran parte della regata. Seguono con 8 punti ciascuno Platoon e Gladiator, entrambi molto regolari. Azzurra è quarta con 11 punti, così come Ran, quinto.

Le regate riprendono domani alle ore 12.30 con una previsione di brezza termica tra i 6 e 12 nodi. Il comitato di regata conta di poter svolgere una prova a bastone seguita da una regata costiera corta.

Vasco Vascotto, tattico: “E’ stata una giornata di alti e bassi, la vittoria nella prima regata è stata frutto del grande lavoro fatto in questo periodo in tutti i reparti. Nella seconda eravamo un poco più lenti, ma il problema per noi è stato l’ingresso di Sled in boa che ci ha rovinato la regata, costingendoci a ripartire dal fondo anche se loro hanno preso una doppia penalità: nel recupero abbiamo rotto la colonnina del grinder, questo ci ha costretti a un’ultima issata di gennaker più lenta che ha rovinato la vela successivamente esplosa vicino all’arrivo. In ogni caso ci sentiamo in forma e siamo molto determinati a fare bene”.

52 World Championship - Mahon, Menorca
Standings after Day 1

 
1 Quantum Racing, USA (Doug DeVos USA) (2,1) 3pts
2 Platoon, GER (Harm Müller-Spreer GER) (5,3) 8pts
3 Gladiator, GBR (Tony Langley GBR) (4,4) 8pts
4 Azzurra, ITA (Pablo/Alberto Roemmers ARG) (1,10) 11pts
5 Rán Racing, SWE (Niklas Zennström SWE) (9,2) 11pts
6 Alegre, GBR (Andy Soriano USA) (7,5) 12pts
7 Provezza, TUR (Ergin Imre TUR) (6,7) 13pts
8 Paprec FRA (Jean-Luc Petithuguenin FRA) (3,13) 16pts
9 Bronenosec, RUS (Vladimir Liubomirov RUS) (8,8) 16pts
10 Sorcha GBR (Peter Harrison GBR) (12,6) 18pts
11 Phoenix, USA (Richard Cohen USA) (10,9) 19pts
12 Sled, USA (Takashi Okura USA) (11,11)  22pts


14/09/2016 22:22:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Tir: sicurezza stradale a rischio per autisti stranieri senza formazione

Sono circa il 20% della forza lavoro alla guida nelle imprese di autotrasporto italiane, ma il coinvolgimento di patenti estere nel totale degli incidenti che vedono protagonisti mezzi pesanti supera ampiamente il 40%

Gaetano Mura: danni per Italia sdraiata da 65 nodi di vento

Gaetano Mura:"Ho lottato invano per 40 minuti che mi sono sembrati un' eternità, sotto quello sforzo, spendendo sino all'ultima goccia di energia e di forza dentro le mie braccia e tutto il mio corpo".

Invernale Riva di Traiano: di Lunatika il primo centro nella "Per2"

Vincono Lunatika (Per2), Ulika (Regata), Twins (Crociera) e Giuly del Mar (Gran Crociera) in una giornata caratterizzata da un grande equilibrio in tutte le classi

Campionato Meteor del Golfo di Napoli: Yanez vince il Trofeo Circolo Canottieri Napoli

Una flotta di 30 imbarcazioni che ospita anche alcuni team provenienti da Bracciano e dal Trasimeno

Matteo italo Ratti nuovo Presidente sezione cantieristica Confindustria Livorno Massa Carrara

Inoltre è stato eletto Graziano Giannetti, Amministratore dell’Azienda Metalquattro di Cecina

Extreme Sailing Series: Alinghi in testa dopo la prima giornata

Condizioni di vento extreme a Sydney, ma Alinghi c’è e guida la classifica provvisoria. Spettacolari le foto delle regate odierne con le imbarcazioni in full foiling

L’austriaco Christian Binder vince la 12ª edizione dell’International Christmas J24 Match Race

Atleti da 8 nazioni del vecchio continente si sono dati battaglia in un week end di regate a match race a bordo dei J24, organizzato dalla Sezione di Trieste della Lega Navale

52 SUPER SERIES: grandi passi verso la sostenibilità

Sempre più concorrenza all’interno delle series, una forza che gli ha permesso di crescere così come negli anni è cresciuto il suo approccio e impegno nel ridurre l’impatto ambientale dell’evento

Giro di boa per la Monteargentario Winter Series e l’Argentario Coastal Race

Ottimo riscontro di partecipanti e gradimento per l’innovativa formula proposta dai Circoli dell’Argentario

Gaetano Mura e Italia, con il vento forte arriva il record di percorrenza in 24 ore

Passato il meridiano di Greenwich, Capo di Buona Speranza è a un passo. In arrivo un fronte con vento a 40-45 nodi

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci