mercoledí, 20 settembre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

regate    laser    azzurra    disabili    52 super series    mare    swan    nautica    melges 24    salone nautico    volvo ocean race    campionato invernale riva di traiano    j70    j24    porti   

AZZURRA

Inizio in bianconero per Azzurra al Mondiale Tp52

inizio in bianconero per azzurra al mondiale tp52
redazione

Alla soddisfazione di chi ben comincia, con una vittoria nella prima prova del mondiale, a bordo di Azzurra ha fatto seguito la delusione per una seconda regata decisamente sfortunata, culminata con la rottura del gennaker in vista del traguardo.

La prima prova del Mondiale TP52 è partita puntuale alle 12.30 nelle acque antistanti Mahon con vento da Sud- sudovest intorno agli 11 nodi e onda incrociata. 
Azzurra è partita bene in centro alla linea tanto da portarsi temporaneamente al comando, cedendo poi qualche posizione in prossimità della boa per un significativo salto di vento che ha favorito gli outsider Gladiator e Paprec, posizionati all'estrema destra del campo. Grazie a un'ottimo lato di poppa e le giuste scelte tattiche nella seconda bolina, Azzurra si è portata al comando allungando nel lato finale, seguita da Quantum e un Paprec in evidente crescita.

La seconda prova, partita con vento a 16 nodi salito fino a 18 nel corso della regata, è stata decisamente sfortunata. Partita bene sul pin assieme a Phoenix e Quantum, Azzurra ha visto la sua regata compromessa da Sled, il quale si è inserito alla boa di bolina da sotto lay line costringendo Azzurra prua al vento e facendole perdere molte posizioni. Sled è stato sanzionato con un doppio giro di penalità e Azzurra si è lanciata in un forsennato recupero. Raggiunta la flotta al gate di poppa, grazie a un'ottimo bordeggio nella successiva bolina, Azzurra ha girato la boa ottava assieme a Bronenosec. Proprio lottando corpo a corpo al lasco con la barca russa (ed equipaggio in maggioranza italiano), Azzurra ha purtroppo rotto il gennaker in vista del traguardo. Con 18 nodi di vento e le velocità in planata dei TP52, una situazione di questo tipo non consente recupero: Azzurra è riuscita a mantenere la decima posizione chiudendo la giornata al quarto posto. 

Al comando della classifica provvisoria il solito Quantum, che nell'ultimo lato è riuscito a soffiare il primo posto a Ran, al comando per gran parte della regata. Seguono con 8 punti ciascuno Platoon e Gladiator, entrambi molto regolari. Azzurra è quarta con 11 punti, così come Ran, quinto.

Le regate riprendono domani alle ore 12.30 con una previsione di brezza termica tra i 6 e 12 nodi. Il comitato di regata conta di poter svolgere una prova a bastone seguita da una regata costiera corta.

Vasco Vascotto, tattico: “E’ stata una giornata di alti e bassi, la vittoria nella prima regata è stata frutto del grande lavoro fatto in questo periodo in tutti i reparti. Nella seconda eravamo un poco più lenti, ma il problema per noi è stato l’ingresso di Sled in boa che ci ha rovinato la regata, costingendoci a ripartire dal fondo anche se loro hanno preso una doppia penalità: nel recupero abbiamo rotto la colonnina del grinder, questo ci ha costretti a un’ultima issata di gennaker più lenta che ha rovinato la vela successivamente esplosa vicino all’arrivo. In ogni caso ci sentiamo in forma e siamo molto determinati a fare bene”.

52 World Championship - Mahon, Menorca
Standings after Day 1

 
1 Quantum Racing, USA (Doug DeVos USA) (2,1) 3pts
2 Platoon, GER (Harm Müller-Spreer GER) (5,3) 8pts
3 Gladiator, GBR (Tony Langley GBR) (4,4) 8pts
4 Azzurra, ITA (Pablo/Alberto Roemmers ARG) (1,10) 11pts
5 Rán Racing, SWE (Niklas Zennström SWE) (9,2) 11pts
6 Alegre, GBR (Andy Soriano USA) (7,5) 12pts
7 Provezza, TUR (Ergin Imre TUR) (6,7) 13pts
8 Paprec FRA (Jean-Luc Petithuguenin FRA) (3,13) 16pts
9 Bronenosec, RUS (Vladimir Liubomirov RUS) (8,8) 16pts
10 Sorcha GBR (Peter Harrison GBR) (12,6) 18pts
11 Phoenix, USA (Richard Cohen USA) (10,9) 19pts
12 Sled, USA (Takashi Okura USA) (11,11)  22pts


14/09/2016 22:22:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Stazza J70, querelle infinita: lettera aperta di Carlo Alberini

"A pervadermi è ancora un sentimento di profondo rammarico, che è aumentato a dismisura questa mattina, quando ho visto la flotta lasciare gli ormeggi per andare incontro al primo giorno di regate"

Davide Sampiero vince il titolo Nazionale Meteor Match Race 2017

A Castiglione del Lago sono scesi in acqua. per contendersi il titolo, ben sei tra i primi dieci classificati dell’ultimo Campionato Nazionale Meteor compreso Lorenzo Carloia neo campione Italiano assoluto e campione match race uscente

Mondiale J70: scintille tra Vincenzo Onorato e lo YCCS

Vincenzo Onorato abbandona il Mondiale J70 in polemica con lo Yacht Club Costa Smeralda

SAAR Depositi Portuali compie 85 anni

Il più grande polo logistico di olii alimentari nel Mediterraneo festeggia la sua storia e guarda al futuro con nuovi progetti

L' 11° Childrenwidcup dell’Abe

La regata dei sorrisi con i piccoli dell'ospedale dei reparti di onco-ematologia pediatrica del Civili di Brescia

YCCS: lettera aperta in risposta alle dichiarazioni di Mascalzone Latino

Il mio compito da quando il Commodoro Gianfranco Alberini mi ha chiamato a organizzare le regate dello Yacht Club Costa Smeralda 17 anni fa è sempre stato lo stesso, garantire a tutti i partecipanti lo stesso trattamento imparziale

Allo Yacht Club Porto Rotondo la Fideuram Cup

Dal 15 al 17 settembre, la sfida tra i manager dell’istituto bancario

Ferretti Group Cantiere dell'Anno 2017 ai World Yachts Trophies

Insieme al riconoscimento come miglior Cantiere, ecco i trionfi per le premiere appena lanciate sul mercato: Ferretti Yachts 780, Riva 56’ Rivale, CRN 74 m Cloud 9 e Custom Line Navetta 33

Ferretti Yachts 920: un big a Cannes

Frutto della collaborazione fra Comitato Strategico di Prodotto e Dipartimento Engineering Ferretti Group insieme a Studio Zuccon International Project, il nuovo gigante Ferretti Yachts - LOA 28,49 metri - ha una lunghezza scafo di 23,98 metri

Conclusa con successo la regata Daunia Cup Lions

Vince l’imbarcazione “L’Amante Rossa”

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci