sabato, 25 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

turismo    formazione    fraglia vela riva    barcolana    regate    suzuki    press    cala de medici    vela oceanica    guardia costiera    circoli nautici    altura    nautica    fincantieri   

AZZURRA

Inizio in bianconero per Azzurra al Mondiale Tp52

inizio in bianconero per azzurra al mondiale tp52
redazione

Alla soddisfazione di chi ben comincia, con una vittoria nella prima prova del mondiale, a bordo di Azzurra ha fatto seguito la delusione per una seconda regata decisamente sfortunata, culminata con la rottura del gennaker in vista del traguardo.

La prima prova del Mondiale TP52 è partita puntuale alle 12.30 nelle acque antistanti Mahon con vento da Sud- sudovest intorno agli 11 nodi e onda incrociata. 
Azzurra è partita bene in centro alla linea tanto da portarsi temporaneamente al comando, cedendo poi qualche posizione in prossimità della boa per un significativo salto di vento che ha favorito gli outsider Gladiator e Paprec, posizionati all'estrema destra del campo. Grazie a un'ottimo lato di poppa e le giuste scelte tattiche nella seconda bolina, Azzurra si è portata al comando allungando nel lato finale, seguita da Quantum e un Paprec in evidente crescita.

La seconda prova, partita con vento a 16 nodi salito fino a 18 nel corso della regata, è stata decisamente sfortunata. Partita bene sul pin assieme a Phoenix e Quantum, Azzurra ha visto la sua regata compromessa da Sled, il quale si è inserito alla boa di bolina da sotto lay line costringendo Azzurra prua al vento e facendole perdere molte posizioni. Sled è stato sanzionato con un doppio giro di penalità e Azzurra si è lanciata in un forsennato recupero. Raggiunta la flotta al gate di poppa, grazie a un'ottimo bordeggio nella successiva bolina, Azzurra ha girato la boa ottava assieme a Bronenosec. Proprio lottando corpo a corpo al lasco con la barca russa (ed equipaggio in maggioranza italiano), Azzurra ha purtroppo rotto il gennaker in vista del traguardo. Con 18 nodi di vento e le velocità in planata dei TP52, una situazione di questo tipo non consente recupero: Azzurra è riuscita a mantenere la decima posizione chiudendo la giornata al quarto posto. 

Al comando della classifica provvisoria il solito Quantum, che nell'ultimo lato è riuscito a soffiare il primo posto a Ran, al comando per gran parte della regata. Seguono con 8 punti ciascuno Platoon e Gladiator, entrambi molto regolari. Azzurra è quarta con 11 punti, così come Ran, quinto.

Le regate riprendono domani alle ore 12.30 con una previsione di brezza termica tra i 6 e 12 nodi. Il comitato di regata conta di poter svolgere una prova a bastone seguita da una regata costiera corta.

Vasco Vascotto, tattico: “E’ stata una giornata di alti e bassi, la vittoria nella prima regata è stata frutto del grande lavoro fatto in questo periodo in tutti i reparti. Nella seconda eravamo un poco più lenti, ma il problema per noi è stato l’ingresso di Sled in boa che ci ha rovinato la regata, costingendoci a ripartire dal fondo anche se loro hanno preso una doppia penalità: nel recupero abbiamo rotto la colonnina del grinder, questo ci ha costretti a un’ultima issata di gennaker più lenta che ha rovinato la vela successivamente esplosa vicino all’arrivo. In ogni caso ci sentiamo in forma e siamo molto determinati a fare bene”.

52 World Championship - Mahon, Menorca
Standings after Day 1

 
1 Quantum Racing, USA (Doug DeVos USA) (2,1) 3pts
2 Platoon, GER (Harm Müller-Spreer GER) (5,3) 8pts
3 Gladiator, GBR (Tony Langley GBR) (4,4) 8pts
4 Azzurra, ITA (Pablo/Alberto Roemmers ARG) (1,10) 11pts
5 Rán Racing, SWE (Niklas Zennström SWE) (9,2) 11pts
6 Alegre, GBR (Andy Soriano USA) (7,5) 12pts
7 Provezza, TUR (Ergin Imre TUR) (6,7) 13pts
8 Paprec FRA (Jean-Luc Petithuguenin FRA) (3,13) 16pts
9 Bronenosec, RUS (Vladimir Liubomirov RUS) (8,8) 16pts
10 Sorcha GBR (Peter Harrison GBR) (12,6) 18pts
11 Phoenix, USA (Richard Cohen USA) (10,9) 19pts
12 Sled, USA (Takashi Okura USA) (11,11)  22pts


14/09/2016 22:22:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Mini 6.50: all'Arcipelago 650 si cerca il vento

Corrono insieme anche due dei protagonisti della prossima Roma per 1/2/Tutti, Ambrogio Beccaria e Luca Sabiu. DOpo i 10 nodi di ieri, oggi solo 4 nodi da Ovest per una flotta compatta

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

CICO 2017: Mattia Camboni è Campione Italiano con un giorno d'anticipo

Un titolo che invece è ancora in ballo nella flotta femminile, dato il distacco tra la leader Marta Maggetti (Fiamme Gialle) e l’Olimpionica di Rio Flavia Tartaglini (Fiamme Gialle)

Mini 6.50: Andrea Fornaro vince l’Arcipelago 650 in classe Proto

Di nuovo in coppia col canario Oliver Bravo de Laguna Fornaro sembra soddisfatto di questa prima regata italiana della stagione, nonostante le difficoltà dovute ad una messa a punto avvenuta praticamente in acqua

Coppa Adriatico, la novità targata Il Portodimare

La regata si disputerà a Chioggia dal 12 al 14 maggio ed ai vincitori di classe garantirà l'iscrizione gratuita al Campionato Italiano Assoluto di vela d'altura di Monfalcone

Morgan IV vince il Campionato Invernale di Vela d'Altura di Bari

Vincitori per la minialtura “Cocò” di Natuzzi Vitantonio con Marco Magrone al timone (CN Bari). A loro si aggiungono i vincitori delle diverse categorie e quelli della classe libera

La conclusione del CICO 2017 di Ostia

I titoli Italiani sono andati a Mattia Camboni (RS:X M), Francesco Marrai (Laser Standard), Joyce Floridia (Radial), Marta Maggetti (RS:X F), Ratti-Porro (Nacra 17), Tita-Zucchetti (49er)

Fincantieri: a Marghera al via i lavori in bacino per “Nieuw Statendam”

Il blocco dell’unità, lungo 11,3 metri, largo 34,8 e dal peso di 260 tonnellate, fa parte della sezione di centro nave di “Nieuw Statendam”, la cui consegna è prevista alla fine del 2018

L'Arcipelago 650 in salsa francese

All’1 e 44 minuti della mattina del 19 marzo i primi a tagliare il traguardo sono gli skipper di FRA 868 Alternative Sailing, i bravissimi Remì Aubrun e Nicolas Ferrelel

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci