domenica, 26 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

altura    fraglia vela riva    regate    press    derive    seatec    turismo    formazione    barcolana    suzuki    cala de medici    vela oceanica    guardia costiera    circoli nautici   

TP52

In The Name of Game

in the name of game
redazione


La flotta del Mondiale TP52 arriva per la prima volta a Minorca nella città di Mahon, ben. Dodici imbarcazioni da otto nazioni diverse si daranno battaglia per questo titolo mondiale, quarto evento del circuito di monoscafi leader al modno.

Tutti e tre dei più recenti team campioni mondiali si sfideranno dunque nelle acque spagnole. Azzurra è l’attuale campione in carica, ha vinto la scorsa stagione nelle acque di Puerto Portals ed ha un trend positivo verso l’alto anche se ha stentato ad inizio stagione, se fosse un titolo in borsa, meriterebbe un bell’investimento. Il team italiano della coppia Parada-Vascotto vuole arrivare a questo evento con lo stato di forma di Quantum Racing (4 titoli) che ha un bottino di ben tre vittorie consecutive in questa stagione (Scarlino, Porto Cervo e Puerto Portals). Gli americani sono un “titolo sicuro” per gli investitori che non cercano rischi, la consistenza del gruppo capitanato da Doug DeVos e ben gestito dalla coppia Hutchinson-Baird, sono la barca da battere, unica incognita potrebbe essere un campo di regata nuovo per il circuito, ma lo era anche Scarlino e il team a stelle e strisce ha messo in cassaforte il primo dei tre trofei di stagione.

L’altro team che sa come vincere un titolo mondiale è Rán Racing, vincitore nel 2013 a Miami. Niklas Zennström e il suo team stanno passando un periodo di trasformazione e bisognerà vedere in fatto di affiatamento come sarà gestito l’evento più importante della stagione, sopratutto per chi non ha velleità di vittoria finale del circuito. Bronenosec di Vladimir Liubomirov ha tracciato un buon rientro in carreggiata a Portals, il lavoro fatto nelle scorse settimane dal team capitanato dalla coppia Barovier-Ivaldi dovrà dare i suoi frutti, anche loro puntano molto su questa tappa del circuito che ovviamente coincide con il Campionato Mondiale, per come dire: la tappa vale doppio. La novità, è il ritorno di Paul Cayard nella classe TP52 al timone di Phoenix dell’armatore americano Richard Cohen. Cayard ha messo le cose in chiaro: “siamo qui per imparare e preparaci per la prossima stagione”, ma con la classe che lo contraddistingue e con una barca quasi nuova piena di talenti, di certo non mancheranno le sorprese ad ogni prova di questa cinque giorni che si preannuncia entusiasmante. Le previsioni meteo parlano di un inizio con venti dai quadranti meridionali fino a venti nodi di intensità, sarà un duro lavoro per meteorologi e navigatori, l’estate è agli sgoccioli ed ogni cambiamento di modelli meteo potrebbe essere un’incognita in più.

Un grande evento non poteva rimanere senza diretta Tv Gli ultimi tre giorni del 52 World Championship, sarà trasmesso in diretta dal campo di regata dell’Isola di Minorca. La 52 SUPER SERIES ha fatto uno sforzo per dare ancora più risalto all’evento clou della stagione del circuito, tutto questo per avvicinare i fans, rendendo ancora più intenso questo evento, tutti ora potranno essere a bordo su queste formula 1 del mare, live da Mahon.

Vasco Vascotto (ITA) Tattico di Azzurra (ITA):

“Vogliamo utilizzare al meglio questi giorni di allenamento prima del Mondiale per rifinire ulteriormente  il gran lavoro di messa a punto sulla barca che abbiamo intrapreso tempo fa. Sappiamo che la vela è uno sport pieno di variabili alcune delle quali non sempre controllabili, non è il caso di sbilanciarsi ma siamo i campioni in carica e, soprattutto, secondi nella 52 SUPER SERIES, inutile negare che siamo tra i favoriti e intendiamo ben figurare.”

Michele Ivaldi (ITA) Tattico di Bronenosec (RUS):

“Veniamo a Mahon dopo un inizio di stagione difficile ma con un ultimo evento molto positivo dove il team ha dimostrato le proprie potenzialità’.Abbiamo continuato nel lavoro di sviluppo della barca e delle vele, e siamo contenti di come stiamo migliorando le performance della nostra barca. Dopo Portals l’equipaggio e’ molto carico e con la confidenza nei propri mezzi si possono raggiungere ottimi risultati che dopo due stagioni sono alla nostra portata.”

Bruno Zirilli (ITA) Navigatore di Azzurra (ITA):

“La 52 SUPER SERIES fa tappa per la prima volta a Mahon, tuttavia molti dei velisti presenti nei 12 team hanno già regatato in queste acque in differenti altre occasioni. Questo Mondiale inizierà con l’arrivo di un fronte perturbato con venti dai quadranti meridionali fino a 20 nodi nei primi due giorni. Difficile prevedere quando si instaureranno le condizioni più consuete per la fine estate.”

La regata sarà trasmessa in diretta Venerdì 16, Sabato 17 e Domenica 18 a partire da un quarto d’ora prima dello start in programma. Il flusso live action sarà completato in tempo reale dal Virtual Eye in 3-D da lungo tempo a supporto delle 52 SUPER SERIES.

Doamani è prevista come di consueto la practice race. Le regate inizieranno alle 13:00 CEST ogni giorno, con una copertura in diretta TV gli ultimi tre giorni. È possibile vedere tutta l’action sulla nostra homepage o tramite l’app.

1 Alegre, GBR (Andres Soriano USA)
2 Azzurra, ITA (Pablo/Alberto Roemmers ARG)
3 Bronenosec, RUS (Vladimir Liubomirov RUS)
4 Gladiator, GBR (Tony Langley GBR)
5 Paprec FRA (Jean-Luc Petithuguenin FRA)
6 Phoenix USA (Richard Cohen USA)
7 Platoon, GER (Harm Müller-Spreer GER)
8 Provezza, TUR (Ergin Imre TUR)
9 Quantum Racing, USA (Doug DeVos USA)
10 Rán Racing, SWE (Niklas Zennström SWE)
11 Sled, USA (Takashi Okura USA)
12 Sorcha GBR (Peter Harrison GBR)


12/09/2016 22:38:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

Mini 6.50: Andrea Fornaro vince l’Arcipelago 650 in classe Proto

Di nuovo in coppia col canario Oliver Bravo de Laguna Fornaro sembra soddisfatto di questa prima regata italiana della stagione, nonostante le difficoltà dovute ad una messa a punto avvenuta praticamente in acqua

Morgan IV vince il Campionato Invernale di Vela d'Altura di Bari

Vincitori per la minialtura “Cocò” di Natuzzi Vitantonio con Marco Magrone al timone (CN Bari). A loro si aggiungono i vincitori delle diverse categorie e quelli della classe libera

La conclusione del CICO 2017 di Ostia

I titoli Italiani sono andati a Mattia Camboni (RS:X M), Francesco Marrai (Laser Standard), Joyce Floridia (Radial), Marta Maggetti (RS:X F), Ratti-Porro (Nacra 17), Tita-Zucchetti (49er)

Tavola rotonda al Porto Marina Cala de’ Medici con l’Assessore regionale Stefano Ciuoffo

Temi cardini integrazione Porto-territorio e del prossimo salone di Viareggio

Fincantieri: a Marghera al via i lavori in bacino per “Nieuw Statendam”

Il blocco dell’unità, lungo 11,3 metri, largo 34,8 e dal peso di 260 tonnellate, fa parte della sezione di centro nave di “Nieuw Statendam”, la cui consegna è prevista alla fine del 2018

L'Arcipelago 650 in salsa francese

All’1 e 44 minuti della mattina del 19 marzo i primi a tagliare il traguardo sono gli skipper di FRA 868 Alternative Sailing, i bravissimi Remì Aubrun e Nicolas Ferrelel

Regata Nazionale 420: prima giornata a secco di vento

Il ricordo per il giudice e arbitro di regata Flavio Marendon

Marina Cala de’ Medici diventa ora anche palestra di preparazione

Palestra di preparazione per gli armatori che hanno di recente acquistato i loro Mylius e si accingono alle prime prove in mare di regata, in attesa dei prossimi appuntamenti a livello italiano, europeo e mondiale

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci