sabato, 17 novembre 2018

GIANCARLO PEDOTE

Imoca 60: Fabrice Amedeo e Giancarlo Pedote al Defì Azimut

imoca 60 fabrice amedeo giancarlo pedote al def 236 azimut
Roberto Imbastaro

Lorient, 21 settembre 2017. Parte domani il Défi Azimut, appuntamento annuale riservato agli IMOCA 60 che in questa settima edizione vede partecipare 10 imbarcazioni, alcune delle quali reduci dall’ultimo Vendée Globe. E’ il caso di Newrest-Brioche Pasquier (Newrest-Matmut al giro del mondo in solitario) condotta da Fabrice Amedeo e Giancarlo Pedote.

Scenario di questa regata è il porto sportivo “La Base” di Lorient, attracco ogni giorno di numerose celebri imbarcazioni da regata e luogo caro a Giancarlo Pedote, che qui ha ormeggiato quasi tutte le imbarcazioni sulle quali ha navigato: dal Mini di serie Prysmian ITA 626, al prototipo Prysmian ITA 747, dal Figaro al Class 40.

«  Questo porto è per me denso di ricordi legati non tanto ad arrivi o partenze di regate, quanto a infinite giornate di allenamento e preparazione dell’imbarcazione. Giorni in cui le emozioni sono più sottili, ma comunque indelebili » racconta Pedote alla vigilia della partenza.

Agonisticamente il trofeo avrà inizio venerdì alle 17.00 con “Le 24 ore Azimut”, la prima delle tre prove previste dal Trofeo, che consiste in un giro a largo di Lorient con partenza e arrivo dalla Punta Talud, da condurre in doppio.

A questa prima prova seguiranno il “Run Azimut”, breve percorso costiero che verrà condotto in equipaggio fino alla Punta Talud, e il “Chrono Azimut”, giro dell’Isola di Groix in equipaggio con partenza e arrivo dalla Punta Talud. Questi due eventi sono programmati rispettivamente alle 11.30 e alle 13.00 di domenica 24 settembre.

In ragione delle imbarcazioni inscritte, il Défi Azimut è stato da alcuni paragonato alla prova generale della prossima Transat Jacques Vabre: « Il fatto che partecipino dieci barche sulle dodici che compongono la flotta della Transat Jacques Vabre, è formidabile », ha dichiarato Antoine Mermod, Presidente della Classe IMOCA all’organizzazione del Trofeo.

« Per quanto mi riguarda questa regata servirà a mettere in pratica la fase di scoperta della barca che abbiamo portato avanti fino ad oggi durante gli allenamenti – commenta in merito Giancarlo Pedote. - Navighiamo con un’imbarcazione di generazione 2008, quindi non sarà possibile competere in termini di velocità con una serie di altri concorrenti. Dal momento, comunque, che sto scoprendo la classe IMOCA, questa per me resta un’occasione importante per appropriarmi del mezzo e scoprire il mio ritmo di regata ».

Come vuole la tradizione, il Trofeo Azimut comincerà venerdì mattina con una tavola rotonda organizzata da Eurolarge Innovation. A la Cité de la Voile-Éric Tabarly, architetti navali, ingegneri ed esperti presenteranno le nuove tecnologie e gli sviluppi che si stanno vedendo a bordo degli IMOCA 60.

Un modo per rendere un fine settimana sportivo, un’occasione nella quale sarà possibile conoscere meglio queste imbarcazioni altamente tecnologiche, che molti concepiscono, costruiscono e preparano proprio a Lorient o nei suoi dintorni, nel cuore di quella che in Francia viene chiamata la “Sailing Valley”.


21/09/2017 14:05:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Route du Rhum: vince Joyon all'ultimo respiro

Battuto per soli 7 minuti François Gabart, in testa fino alle Basse Terre e bruciato nell'ultima virata

Otranto: regata di San Martino con poco vento e tanto sole

Dopo circa un mese di fermo per via del meteo poco favorevole, domenica si è svolta la seconda regata del campionato invernale ‘Più Vela Per Tutti’ con la flotta arricchita di 3 new entry, una per ogni Categoria

Route du Rhum: Andrea Fantini di nuovo in mare

I maxitrimarani della classe Ultime stanno per tagliare il traguardo in Guadalupa con Macif di Francois Gabart in leggero vantaggio (40 miglia) su Francis Joyon con Idec Sport

Per Beneteau una base permanente a Barcellona

Beneteau inaugura una base permanente a Port Ginesta, vicino Barcellona con le prove in mare degli ultimi modelli a vela e a motore

Per il Marina Blu di Rimini una cartella esattoriale da 1,1 mln di euro

UCINA: la complessa vicenda normativa dei canoni demaniali dei porti turistici colpisce il Marina Blu di Rimini

FVG Marinas: il Governo intervenga sui canoni demaniali

La Rete FVG Marinas con i suoi 20 marina aderenti, circa 7000 posti barca, è la Rete di porti turistici più estesa in Italia e sarà a Rimini a testimoniare la propria solidarietà al Marina Blu

Melges 40: Stig di Alessandro Rombelli è Campione del mondo

Stig di Alessandro Rombelli (con Francesco Bruni alla tattica) firma il bis confermandosi Campione del circuito Melges 40 Grand Prix dopo il trionfo nella stagione scorsa

Ferretti: Custom Line 120’ premiata ai "Boat Builder Awards" 2018

Premiata l’innovativa porta vetrata di accesso al salone di Custom Line 120’, progettata dalla Direzione Engineering Ferretti Group in collaborazione con Francesco Paszkowski Design studio

Primo smartphone satellitare al mondo: Thuraya X5-Touch

In un unico dispositivo, la moltitudine di funzioni dello smartphone e la sicurezza del servizio satellitare

Con la vittoria di Stig si chiude la stagione dei Melges 40

Lo accompagnano sul podio il giapponese Sikon di Yukihiro Ishida e Inga dello svedese Richard Goransson

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci