domenica, 18 febbraio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

orc    kitesurf e windsurf    nauticsud    regate    vela    volvo ocean race    x-yachts    marevivo    cambusa    social media    campionati invernali    ambiente    formazione    porti    libri    nautica    assarmatori    ferreti group   

CIRCOLI VELICI

Il Portodimare chiude una stagione da incorniciare

il portodimare chiude una stagione da incorniciare
redazione

Con la tradizionale cena degli auguri che si è svolta venerdì scorso a Padova si chiude la stagione 2016 de Il Portodimare, il sodalizio velico padovano presieduto da Gianfranco Frizzarin. L'evento pre-natalizio si è trasformato in una occasione importante per festeggiare sia i 40 anni dalla fondazione del circolo - avvenuta nel 1975 - sia gli importanti risultati ottenuti dai propri atleti nel corso dei più importanti eventi velici internazionali. 
Alla serata hanno preso parte anche il presidente del CONI Veneto Gianfranco Bardelle, il neo eletto consigliere federale Dodi Villani ed il presidente della XII Zona Veneto Franco Pappagallo.
"È stato una stagione ricca di grandi successi e numerose soddisfazioni per il nostro circolo - ha esordito il presidente del sodalizio patavino Gianfranco Frizzarin - voglio ringraziare tutti i nostri soci ed i nostri armatori che ogni anno portano il nostro guidone nei più importanti campi di regata. La presenza di importanti personalità del mondo dello sport, come il presidente Bardelle ed il consigliere Villani - prosegue Frizzarin - dimostrano l'importanza del traguardo di 40 anni di attività raggiunta dal nostro circolo. Sappiamo che nel 2017 i nostri armatori saranno attesi da importanti eventi nell'Alto Adriatico, per questo motivo voglio esprimere fin da ora a tutti loro il mio più vivo in bocca al lupo."
"Da sempre Portodimare è uno dei circoli più attivi nella nostra Zona, soprattutto per quanto riguarda il mondo dell'altura. A nome della Federazione non posso che ringraziare persone come Emilia Barbieri e Gianfranco Frizzarin, ed essere grato per quanto fanno per il nostro sport" ha dichiarato Dodi Villani.
Il comitato della XII Zona FIV ha quindi voluto consegnare - per mezzo di Dodi Villani - un riconoscimento ad Emilia Barbieri, anima e motore de Il Portodimare, per gli oltre trent'anni spesi al servizio della vela d'altura nella XII Zona.
"In occasioni come queste mi piace sempre ricordare l'importanza dello sport nella vita e quanto esso possa essere fondamentale per la salute di una persona. Non dobbiamo mai dimenticare che dopo la Lombardia il Veneto è la regione d'Italia nella quale si pratica più sport, e la vela contribuisce in maniera fondamentale a questo vanto. Nella vita lo sport è fondamentale, così come sono fondamentali le persone e le associazioni che si dedicano allo sport,  loro e a tutti voi va il mio grazie perchè al giorno d'oggi non è facile raggiungere 40 anni di attività sportiva" ha dichiarato Gianfranco Bardelle.
Durante la serata sono stati trasmessi, oltre ai video completi del Campionato Europeo ORC Sportboat 2016 organizzato dallo stesso Portodimare nel maggio scorso a Chioggia con la partecipazione record di 40 team provenienti da 6 nazioni, anche le clip che ritraevano i grandi protagonisti di questa stagione che ha portato il guidone de Il Portodimare nel podio di numerose e prestigiose kermesse.
Si è quindi passati alle premiazioni, con riconoscimenti consegnati ad Andrea Cavagnis - Campione Europeo ORC Sportboat 2016 e Campione Italiano Minialtura 2016 nonchè armatore dell'anno nella classe Minialtura, Sergio Caramel skipper del giovane team Arkanoè Aleali by Montura - Campione Europeo ORC Sportboat 2016 nella divisione Corinthian, Roberto Reccanello - Campione Italiano classe 2 ORC, Marco Bertozzi - vincitore Offshore a La 200, La 500 e La 50 in equipaggio, Federico Servadio - terzo classificato al Campionato Italiano d'altura, Nicola Borgatello e Daniele Lombardo - 3 classificati al Campionato Italiano Offshore 2015/2016, Marco Moro e Alberto Illotti - quarto posto al Campionato Italiano d'altura. Perini/Ruol terzi classificati al Campionato Italiano ORC 2015.


03/12/2016 20:51:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Bruno Bozzetto, la Rete ti ama!

Dal 1 Settembre 2017 al 13 Febbraio 2018 sono stati pubblicati circa 600 articoli online che citano il pap del Signor Rossi, e hanno raccolto oltre 150.000 azioni di engagement (Fonte dati: BauciWeb)

Giovanni Soldini e Maserati: ancora 2700 miglia per Londra

Dopo aver lottato due giorni per superare una depressione tropicale, questa notte poco prima dellalba, il trimarano italiano entrato nella fascia degli alisei da Nord Est, sinonimi di venti costanti

Bper Banca Crotone International Carnival Race 2018

Le ultime regate hanno rimesso ordine nella classifica: Gradoni con due vittorie ha consolidato il primato; Schulteis (secondo) ha confermato di essere il suo vero rivale; Nuccorini ha scalzato dal podio Yuill;

Stati Uniti e Russia si impongono nel fine settimana di regate Melges 20

Il campione del Mondo Pacific Yankee conquista la prima tappa Melges 20 World League a Miami

Invernale Riva di Traiano: una giornata che vale doppio

Disputate due prove che rimettono in linea il numero di regate disputate. Nei "per 2" testata l'innovativa formula "Finish&Go"

Nautica: Ice si prepara a lanciare il nuovissimo Icecat 61

Il carattere sportivo dell'ICECAT 61 facilmente percepibile dall'ampio uso del carbonio, che viene infuso con resina epossidica della miglior qualit col sistema del sottovuoto per scafo, coperta e paratie

Undicesima Regata all'Invernale del Circeo

In IRC 1 primo Cavallo Pazzo l'X35 di Enrico Danielli, secondo Twins dei fratelli Gemini, terzo Tityre di Bors. In IRC2 primo primo VIS IOVIS di Magliozzi, secondo Gunboat Rangiriri di Masucci, terzo Loucura di Gagliardi

Velista dell'Anno FIV, ecco tutti i finalisti

I nomi e le schede dei finalisti del Velista dell'Anno FIV. La premiazione a Roma, Villa Miani, il 12 marzo p.v., preceduta da una tavola rotonda dedicata all'America's Cup

Volvo Ocean Race: Turn the Tide on Plastic incontra barca alla deriva

Turn The Tide on Plastic ha avvistato Sea Nymph mercoled 14 febbraio a circa 360 miglia ad est di Guam (VIDEO)

Utilizzando questo sito accetti luso di cookie per analisi e pubblicit.  Approfondisci