giovedí, 23 novembre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

nautica    guardia costiera    vela    veleziana    mini transat    trasporti    volvo ocean race    transat jacques vabre    foiling    platu25    j24    windsurf    cala de medici    campionati invernali   

DISABILI

Il MareDiverso, il desiderio di una spiaggia accessibile senza barriere

Il Mare è lì. Lo vedo, ma non lo posso raggiungere. Sono Antonino Savino, ho 51 anni e sono affetto da ischemia midollare. Da un anno sono sulla sedia a rotelle.
Vivo ad Ostia ma non posso andare sulla spiaggia. Lo scorso anno c'era qualche passerella nelle spiagge libere date in concessione e noi disabili riuscivamo ad accedere. Ma le concessioni sono state tolte per via delle tante inchieste giudiziarie del litorale romano. Nonostante gli ex gestori continuino ad affittare lettini ed ombrelloni, le passerelle sono state tolte.
Nel tentativo di restituire un po' di dignità a noi disabili ho creato "Il MareDiverso onlus". L'obbiettivo è quello di realizzare una struttura balneare per tutti noi con problemi motori. Una spiaggia accessibile senza barriere; attrezzata con passerelle, sedie job, assistenti abilitati, servizio medico. Spesso il disabile viene visto come una persona finita ed invece No, abbiamo ancora voglia di divertirci e di sognare proprio come tutti gli altri!
Per raccogliere finanziamenti ho già coinvolto un gruppo di artisti che disegnerà t-shirt d'autore destinate alla vendita e poi crediamo nella benevolenza di gente che si prende a cuore la.nostra situazione.
Quello che aspettiamo a braccia aperte sono le autorizzazioni, il punto dolente. Per organizzare la struttura è necessaria una concessione. Sono fiducioso che arriverà in tempi relativamente brevi.
Faccio un'unica richiesta: venite sulla nostra pagina Facebook,@ilmarediverso, condividetela; proviamo a vedere se, partendo dal basso, si riesce a costruire qualcosa. E quando dico "partendo dal basso" mi riferisco anche alla mia condizione. Ero alto un metro e novanta. Ed ora vedo il mondo da una carrozzina.

Antonino Savino


19/07/2017 10:29:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Invernale Riva di Traiano: i Big subito in evidenza

Sole, mare calmo e poco vento. Ma la regata si fa e brilla lo Swan 45 Aphrodite

Riva Boutique: eccellenza e artigianalità per un Natale in grande stile

Lo store online ufficiale di Riva si arricchisce di nuovi accessori realizzati con lo stile e la qualità del cantiere mito della nautica mondiale, perfette idee regalo per le festività

Terza giornata all'Invernale del Circeo

La classifica generale IRC dopo 5 prove e uno scarto vede in testa TAHRIBA l’Elan E5 dello skipper Francesco Di Diodato portacolori del Nautilus Yacht Club con al timone Pino Stillitano

L’Ocean Film Festival World Tour fa tappa a Roma

Kayak, surf, vela, esplorazione subacquea: una selezione di medio e cortometraggi per tutti gli appassionati di mare e avventura - Il 20 novembre al cinema Moderno ore 20:15

Francesco Cappuzzo campione nazionale Wave Windsurf per la seconda volta

Il campione in carica ha prima battuto nella finale del single elimination il milanese Jacopo Testa, campione nazionale Freestyle 2017, giunto terzo, e nell'avvincente finale del double elimination ha sconfitto di misura Andrea Rosati

Progetto "PrimaVela": la Vela sul lago Maggiore

Vela GO è l’ente promotore ed organizzatore di “PrimaVela” che ha dato l’opportunità a una cinquantina di ragazzi dell'Istituto Marcelline di Arona di avvicinare una disciplina sportiva

Volvo Ocean Race: un fine settimana di fuoco

Gli appassionati che seguono la cartografia elettronica, le posizioni e le classifiche della Volvo Ocean Race saranno incollati ai loro schermi per vedere come evolverà la situazione e come sarà il prossimo report

Troostwijk, all'asta uno yacht e la storica "La Spina"

Questo tipo di lotti non sono una novità per Troostwijk che negli ultimi mesi ha indetto aste per diverse imbarcazioni e automobili di lusso.

Nicolò Renna vince i Campionati Sudamericani Techno Plus

all’altra italiana Giorgia Speciale oro tra le femmine. Nel 2018 dovranno guadagnarsi la convocazione olimpica personale con i risultati conseguiti dopo 3 eventi internazionali

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci