sabato, 20 ottobre 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

match race    vele d'epoca    kite    vela    melges 32    cnsm    circoli velici    campionati invernali    veleziana    star    vela paralimpica    ambiente    melges 24    porti    invernali    soldini   

J24

Il J24 Vigne Surrau vince la seconda manche del Circuito Zonale della Flotta Sarda J24

il j24 vigne surrau vince la seconda manche del circuito zonale della flotta sarda j24
redazione

Con le ultime tre regate portate a termine nella giornata conclusiva, si è conclusa in bellezza anche la seconda tappa del Circuito Zonale J24, manche ben organizzata nello specchio di mare davanti ai bastioni del centro storico di Alghero dalla locale sezione della Lega Navale Italiana. Le vittorie di giornata sono state firmate da Ita 405 Vigne Surrau, Ita 401 Dolphin di Giuseppe Taras (CN Olbia) e da Ita 460 LNI La Maddalena Botta Dritta di Mariolino Di Fraia.
“La LNI Alghero ancor una volta, per la giornata conclusiva della II tappa del Circuito Zonale J24, ha accolto con entusiasmo la flotta sarda dei J24 con una organizzazione con poche sbavature a mare e una accoglienza a terra eguagliata in poche occasioni. - ha spiegato il Capo Flotta e animatore della compagine sarda della Classe J24, Marco Frulio, Consigliere federale della III Zona FIV e timoniere del J24 Aria -Tutti felici quindi: regatanti che hanno portato a termine  dodici prove e club organizzatore che ha accolto la classe monotipo con i più forti equipaggi in Sardegna. Entrambi si sono scambiati una promessa: la classe J24 tornerà a regatare ad Alghero.
Le regate invece sono state dominate da Ita 405 Vigne Surrau. Aurelio Bini, Evero Nicolini, Michela Piu, Roberta Piras, Mauro Pisanu e Danilo Deiana (19 punti; 1,2,1,3,3,1,5,7,1,1,4,2) sono stati effettivamente i più forti. Gli altri hanno alternato giornate buone ad altre mono buone mentre loro, pur non avendo collezionato primi posti come in altre tappe, erano sempre lì a battagliare per le prime posizioni e, in una classe dove il livello cresce continuamente, questo ha fatto la differenza.
Sul podio troviamo anche Ita 460 LNI La Maddalena Botta Dritta (34 punti; 2,4,8,4,6,4,3,4,6,3,3,1) che, una volta recuperato alle scotte Luca Montella ha fatto di nuovo vedere quale è il suo livello. Terzo posto Ita 497 Boomerang di Angelo Usai (40 punti; 3,1,4,8,ret,3,2,9,2,7,2,8) che ha difeso il podio dagli attacchi di tutti gli agguerritissimi avversari. Seguono Ita 431 LNI Carloforte Auto A di Davide Gorgerino (41 punti) e Ita 401 Dolphins (43 punti).Ora la classe J24 sospende l'attività per riprenderla in Gallura nel mese di Ottobre.


07/05/2018 20:11:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Barcolana: nella lotta tra ex la spunta Morning Glory (Spirit of Portopiccolo)

Vince Spirit of Portopiccolo, ovvero l'ex Morning Glory costruita nel 2006, davanti a CQS Tempus Fugit, ex Nicorette un 29,76 metri del 2004 e all'ex Maxi Iena Way of Live

Elements Race: Cagliari ospiterà la 3a edizione

Dopo le prime edizioni organizzate nell'Arcipelago della Maddalena, la manifestazione che unisce Vela e Off Road si sposta nel Sud della Sardegna, a Cagliari, con nuove rotte e a bordo dei GIRO 34

Olimpiadi Giovanili: arriva un altro oro con Sofia Tomasoni

Sofia Tomasoni (CV Windsurfing Club Cagliari) è la prima Campionessa Olimpica Giovanile della classe Kiteboard Twin Tip Racing femminile

Muore Ian Kiernan, l'uomo della "Mission Impossible" di pulire il Mondo

E’ morto a 78 anni portato via da un cancro un grande uomo, Ian Kiernan, velista ed ecologista, che si era dato il compito di “pulire il mondo”

Parte domenica l'Autunnale Peloritano

Prende il via domenica 21 il Campionato Autunnale Peloritano al Marina di Capo d'Orlando che riapre le sue braccia, ovvero le su banchine, ai velisti dopo il successo del Vela Cup del mese scorso

Una "Mare e Monti" per Giovanni Soldini

Giovanni Soldini e l'alpinista Hervé Barmasse faranno insieme una serie di traversate e di scalate con lo scopo di confrontare due mondi così diversi.

Garda: il Trofeo dell'Odio a Diavolasso

“Diavolasso” della scuderia velica “Ac&e-Sicurplanet” con lo skipper veronese Andrea Farina (Cn Brenzone) ha vinto la 66° edizione e del Trofeo dell’Odio, classica autunnale del Circolo Vela Gargnano.

Caorle: la stagione della vela chiude con La Cinquanta

Il 27 e 28 ottobre ultimo appuntamento con l’altura a Caorle

Viareggio, arriva in porto la flotta delle vele d’epoca

Oltre 60 barche a vela d’epoca e circa 500 membri di equipaggio stanno convergendo a Viareggio dove dal 18 al 21 ottobre si svolgerà la XIV edizione del Raduno Vele Storiche Viareggio

Melges 32 a Cagliari per giocarsi il Mondiale

Diciotto i team al via in rappresentanza di 8 Nazioni (Russia, Germania, Giappone, Norvegia, Principato di Monaco, Svizzera, Polonia, Italia) per un Campionato del Mondo assolutamemte aperto

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci