lunedí, 16 luglio 2018


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

vela internazionale    press    optimist    j/70    windsurf    j70    coppa italia    ufo22    rs feva    regate    nacra 17   

J24

Il J24 Pelle Nera di Paolo Cecamore mantiene il comando del 43° Invernale di Anzio e Nettuno

il j24 pelle nera di paolo cecamore mantiene il comando del 43 176 invernale di anzio nettuno
redazione

Dopo lo stop della seconda giornata per avviso di burrasca e il rinvio della terza per permettere a diversi armatori della Flotta romana J24 di regatare a Taranto nella concomitante Coppa Italia -valida anche per le selezioni al Mondiale 2018-, il 43° Campionato Invernale di Anzio-Nettuno, imperdibile appuntamento per chi vuole regatare in sicurezza anche nei mesi invernali in un campo di gara molto tecnico ed apprezzato come quello del golfo anziate, è proseguito regolarmente come da  programma. 
“La quarta giornata del campionato invernale J24 di Anzio e Nettuno è stata caratterizzata dalla totale assenza di vento che ha messo a dura prova il Comitato di Regata, guidato da Mario de Grenet, che ha dovuto attendere 3/4 nodi di scirocco dopo circa 3 ore di attesa prima di dare il segnale di avvio della prima (e unica) regata della giornata.- ha spiegato Federico Miccio timoniere di Jumpin' Jack Flash -La partenza è stata data quando sul campo di regata ancora si registravano forti oscillazioni di pochi nodi di vento, con onda morta residua delle perturbazioni dei giorni precedenti. Già durante il primo bordo di bolina, un salto di 30/40 gradi a destra ha completamente stravolto le sorti tra chi aveva scommesso sull'uno o l'altro lato del campo, oltre a trasformare la discesa in poppa in una vera e propria corsa di cavalli con spinnaker strallati al traverso. Tutto ciò ha spinto il comitato di regata a dare a metà gara l'avviso di riduzione di percorso. Ma la bella notizia giunge dal team vincitore della regata che è stato Arpione ITA 385, timonato da Michele Potenza, in equipaggio con Caterina Spagnolo, Giampaolo Bono, Gabriele Nostro e Franco de Franco, che ha preceduto di non poco Don J Ita 190, armata da Marco D'Aloysio e timonata quest'anno da Fabio Delicati. Terzo Ita 416 La Superba del Centro Velico di Napoli della Marina Militare, timonato come sempre da Ignazio Bonanno.”
Per la cronaca, nella giornata della manche rinviata, gli equipaggi J24 rimasti ad Anzio avevano disputato il CVRoma J24 Trophy, non valevole per il campionato Invernale. Dopo due prove caratterizzate da meteo perfetto, vento tra i 12 e 21 nodi di intensità da NW e mare quasi calmo, la vittoria era andata a Ita 385 J Giuditta di Riccardo Oleandri seguito da Don J di Marco D’Aloisio (CV Roma) e da Ita 470 Djke la barca delle Fiamme Azzurre.
La classifica provvisoria del 43° Invernale di Anzio Nettuno -stilata dopo le prime quattro prove valide- vede sempre al comando Ita 447 Pelle Nera armato da Paolo Cecamore -già argento all’europeo- e timonato dal campione ungherese Farkas Litkey, ormai di casa nelle acque di Anzio (1,1,1,13 Nettuno YC) ma seguito ex aequo (16 punti) da Ita 210 Cesare Julio di Pietro Massimo Meriggi (4, 3, 3, 5, LNI Anzio). Sale dal settimo al terzo Ita 487 American Passage del Capo Flotta Paolo Rinaldi (19 punti; 2,2,3,12 Lni Anzio) e dal quinto al quarto Ita 358 Arpione affidato a Michele Potenza (21 punti, sez velica M.M.Anzio). Perde, invece, una posizione Ita 428 Pellerossa di Gianni Riccobono (22 punti, Nettuno YC), quinto. 
Il 43° Invernale di Anzio-Nettuno, organizzato dal Circolo della Vela di Roma, dal Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, dalla Lega Navale Italiana sez. di Anzio, dal Nettuno Yacht Club in collaborazione con la Sezione Velica Marina Militare, l’Half Ton Class Italia e la Marina di Nettuno, proseguirà domenica 17 dicembre. La seconda manche, invece, si svolgerà il 14 e 28 gennaio, 11 e 25 febbraio e si concluderà domenica 11 marzo.
Anche quest’anno, contemporaneamente all’Invernale, la Flotta romana J24 sta regatando anche per il Trofeo Lozzi, manifestazione voluta per ricordare l'entusiasmo, la generosità e la passione dell’armatore e timoniere del J24 ITA 428 prematuramente scomparso, e articolata su cinque week end, uno al mese. La classifica stilata dopo le prime due prove vede al comando Ita 190 Don J di Marco D’Aloisi, protagonista di una doppietta di vittorie (CdV Roma, 2 punti). Seguono ex aequo (5 punti) Ita 36 Fletcher Lynn di Stefano Renoglio (CdV Roma 3,2) e Ita 262 New Mollica di Emiliano Canalella (RCC tevere Remo, 2,3). Il Trofeo Lozzi proseguirà nelle giornate del 16 e 17 dicembre, 13 e 14 gennaio, 10 e 11 febbraio, 10 e 11 marzo. Quando le regata del Trofeo Lozzi coincidono con quelle del Campionato, le prove vengono classificate per entrambi gli eventi. 


04/12/2017 20:24:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Marco & Muttley: ma che bel giro d'Italia a vela!!!

Marco Rossato, principale protagonista e promotore del progetto TRI sail4all promosso dall’ASD“I Timonieri sbandati”, è il primo velista disabile agli arti inferiori a circumnavigare in barca a vela da solo(con cane Muttley al seguito) i mari italiani

Garda: al mondiale Yngling si parla solo olandese

Mondiali classe Yngling a Riva del Garda: tra i tre olandesi la spunta NED 255 con Moorman Kaj al timone

Libri: Andrea Stella, Sfida sull'Oceano

Esce domani (11 luglio) in tutte le librerie per le Edizioni San Paolo "Sfida sull'oceano. Un'eccezionale impresa di mare in sedia a rotelle" di Andrea Stella

Duende (CNRT) vince la Coppa Italia, Tevere Remo la 1^ Coppa Italia per Club

Duende – Aeronautica Militare, Vismara 46 di Raffaele Giannetti, C. N. Riva di Traiano, vince la Coppa Italia 2018. Al Reale Circolo Canottieri Tevere Remo la prima Coppa Italia per Club - Trofeo Enway

Coppa Italia: una sola prova e la vince Duende (CNRT)

Riva di Traiano. Coppa Italia - Trofeo Enway 2018 - Tanto l’entusiasmo … ma il vento tradisce la prima della Coppa

14 luglio: parte dal CNRT la "presa" della Coppa Italia 

Parte il 14 luglio, giorno della presa della Bastiglia, da Riva di Traiano la nuova Coppa Italia Altura per Club, una vera rivoluzione che mette a confronto i circoli velici nel contendersi il Trofeo Enway 

Guardia Costiera: sequestrati 11.000 metri di reti illegali

Il sequestro operato da Nave Bruno Gregoretti (CP920) della Guardia Costiera

Prime regate all'Europeo Ufo 22

Al termine della prima giornata, in cima alla classifica troviamo Frisbee, ITA 049, di Michele Magagna, seguito al secondo posto da Wendl, AUT 114, di Günther Wendl e al terzo posto da GMT-Econova di Giorgio Zorzi, ex presidente della classe

Parte domani a Domaso il Campionato Italiano H22

L’H22 One Design è un’imbarcazione monotipo di 22 piedi (6,70mt), disegnata dal progettista inglese di Coppa America Rob Humphreys, prodotta da H22 One Design s.r.l.

Conclusa la quarta tappa del Trofeo Dinghy Classico 2018

Per la prima volta i legni si sfidano sul Lago d’Orta

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci