sabato, 18 novembre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

surf    clima    j24    melges 40    volvo ocean race    protagonist    disabili    riva    nautica    windsurf    attualità    guardia costiera    mare   

J24

Il J24 Pelle Nera al comando del 43° Invernale di Anzio e Nettuno

il j24 pelle nera al comando del 43 176 invernale di anzio nettuno
redazione

Nel week end appena concluso ha preso il via con successo una nuova edizione del Campionato Invernale Altura e Monotipi di Anzio e Nettuno, imperdibile appuntamento per chi vuole regatare in sicurezza anche nei mesi invernali in un campo di gara molto tecnico ed apprezzato come quello del golfo anziate. E questa 43° edizione è partita sicuramente in modo più che positivo: sono stati ben ventuno, infatti, i J24 in acqua in questo primo appuntamento ma per le prossime tappe la Flotta di Roma attende l'arrivo di altri equipaggi tra i quali i vincitori della passata edizione Ita 416 La Superba del Centro Velico di Napoli della Marina Militare, timonato come sempre da Ignazio Bonanno, che in questi giorni è impegnato a Lecco nella penultima manche del Circuito Nazionale-Trofeo Ciccolo.
“Lo scorso fine settimana la Flotta J-24 di Roma ha disputato ben tre prove con un vento inizialmente da 190° in rotazione progressiva da Ovest ed in intensificazione sino a 18 nodi.- ha spiegato Federico Miccio timoniere di Jumpin' Jack Flash -Tre primi sono i piazzamenti con i quali si è imposto il forte equipaggio di Ita 447 Pelle Nera armato da Paolo Cecamore già argento all’europeo, e timonato dal campione ungherese Farkas Litkey, ormai di casa nelle acque di Anzio (3 punti; 1,1,1 Nettuno YC). Al termine della prima giornata, la classifica vede al secondo posto Ita 210 Cesare Julio di Pietro Massimo Meriggi (10 punti; 4, 3, 3 i parziali, LNI Anzio) e al terzo Ita 385 J Giuditta di Riccardo Aleandri (13 punti; 3, 4, 6 i parziali LNI Anzio). Seguono Ita 428 Pellerossa di Gianni Riccobono (17 punti, Nettuno YC) e Ita 358 Arpione affidato a Michele Potenza (sez velica M.M.Anzio). Nel dopo regata, il piacevole pasta party sulla terrazza del Circolo della Vela di Roma ha allietato tutti i regatanti.”
Il 43° Invernale di Anzio-Nettuno, organizzato dal Circolo della Vela di Roma, dal Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, dalla Lega Navale Italiana sez. di Anzio, dal Nettuno Yacht Club in collaborazione con la Sezione Velica Marina Militare, l’Half Ton Class Italia e la Marina di Nettuno, proseguirà con la seconda giornata, domenica 5 novembre. Sarà quindi la volta delle regate a bastone previste nelle domeniche del 19 novembre e del 3 e 17 dicembre. La seconda manche, invece, si svolgerà il 14 e 28 gennaio, 11 e 25 febbraio e si concluderà domenica 11 marzo. Se al 14 gennaio 2018 non fossero state portate a termine almeno otto prove valide, verrà utilizzata come recupero il primo sabato utile del 10 febbraio o 10 marzo. In ciascuna giornata potranno essere disputate tre prove al termine delle quali saranno sempre organizzati pasta party presso il Circolo della Vela di Roma. 
Anche quest’anno, contemporaneamente all’Invernale, la Flotta romana J24 regaterà anche per il Trofeo Lozzi. Per la manifestazione voluta per ricordare l'entusiasmo, la generosità e la passione dell’armatore e timoniere del J24 ITA 428 prematuramente scomparso, è previsto un calendario differente articolato su cinque week end, uno al mese (18 e 19 novembre, 16 e 17 dicembre, 13 e 14 gennaio, 10 e 11 febbraio, 10 e 11 marzo). Eventuali prove di recupero saranno previste in data da definire, compatibilmente a quelle già in programma. Il segnale di avviso del sabato è previsto per le ore 12. Quando la giornata di regata del Trofeo Lozzi coincide con quella del Campionato, le prove verranno classificate per entrambi gli eventi. 


25/10/2017 09:50:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Ad Otranto la III regata "Piu' Vela per Tutti"

In onore di Lele Coluccia, grande uomo di mare

"Caccia ai pirati somali” il libro di Gualtiero Mattesi

L’Ammiraglio Mattesi, Comandante del gruppo di 5 navi sotto insegne NATO nell’operazione «Ocean Shields», ha spiegato che i pirati attuali, altro non sono che criminali senza scrupoli

Marina Cala de’ Medici, riprendono i lavori in diga foranea per l’allungamento della berma sommersa

Stamani l’incontro in Porto della 4ª Commissione Consiliare del Comune di Rosignano M.mo col Prof. Aminti per l’aggiornamento sullo stato lavori

Transat Jacques Vabre: strambata involontaria per Giancarlo Pedote

Inizio di regata movimentata per Fabrice Amedeo e Giancarlo Pedote, che però reagiscono cercando di recuperare una posizione, miglio dopo miglio

Volvo Ocean Race: incontri ravvicinati del tipo equatoriale

Per la prima volta dall’inizio della seconda tappa, sono meno di 50 le miglia che separano il leader dal settimo team, la flotta si è compattata e le calme equatoriali stanno rispettando la loro fama

FVG Marinas: il 2017 si chiude con un +30% di transiti

Rete FVG Marinas Network: è tempo di bilanci. 30% in più di transiti nei Marina del Friuli Venezia Giulia nella stagione turistica

Montura presenta la linea Keep Sailing

Linea di abbigliamento destinato alla nautica e all'agonismo velico ricca di soluzioni innovative e realizzata con tecnologie applicate per la prima volta nel mondo della vela

La vela d’altura protagonista a Viareggio per la chiusura della stagione agonistica del Club Nautico Versilia

La tradizionale manifestazione è stata affiancata da una graditissima novità che invitava i regatanti a raccontare, attraverso immagini fotografiche, tutte le fasi della regata, il proprio equipaggio, la propria barca o le imbarcazioni avversarie

Transat Jacques Vabre: vittoria e record per Sodebò

Thomas Coville e Jean Luc Nélias hanno tagliato il traguardo della 13ma Transat Jacques Vabre vincendo nella categoria Ultimes davanti a Sebastien Josse e Thomas Rouxel

Nauta firma il Tender 48’ dei cantieri Maxi Dolphin di Erbusco

Nasce come progetto di imbarcazione veloce da appoggio e connessione per un superyacht di maggiori dimensioni; è dotata di un bottazzo continuo e morbido di protezione che agevola l’appoggio alla barca “madre”

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci