lunedí, 27 marzo 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

classi olimpiche    fraglia vela riva    altura    regate    press    derive    seatec    turismo    formazione    barcolana    suzuki    cala de medici    vela oceanica   

J24

Il J24 Nord Est al comando dopo la prima giornata a Puntaldia

il j24 nord est al comando dopo la prima giornata puntaldia
redazione

Quella sarda è stata la prima delle Flotte J24 a scendere nuovamente in acqua dopo la pausa per le festività e lo ha fatto portando a termine regolarmente le prime due prove della prima tappa del Circuito J24 III Zona Fiv, organizzata dalla Lega Navale Italiana Sezione di Olbia con il supporto logistico della Lega Navale Italiana Sezione di San Teodoro.
“Le acque di San Teodoro hanno ospitato l’apertura della stagione J24 con una inaspettata bella giornata di vela e sole. La mattutina assenza di vento e le basse temperature facevano presagire che gli equipaggi avrebbero passato la giornata a ghiacciarsi in acqua con poche probabilità di regatare. Invece, un inaspettato sole che ha mitigato le temperature e il vento arrivato da scirocco hanno permesso alle imbarcazioni di svolgere due prove- ha spiegato il Capo Flotta J24 della Sardegna Marco Frulio, timoniere di Ita 443 Aria della LNI Olbia -Il Comitato di Regata, presieduto da Sandro Ricetto e coadiuvato da Karin Paternost, Carlo Puddu e dal Presidente della LNI S.Teodoro Salvatore Corda, ha subito predisposto il campo di regata e permesso lo svolgimento di due belle prove anche grazie alla puntuale ed efficiente organizzazione a mare messa a punto dalla LNI Olbia e dalla LNI San Teodoro.
Il campo di regata di San Teodoro si è mostrato come sempre di difficile interpretazione: mai un lato favorito per due volte di seguito e tante rotazioni del vento. I tattici a bordo delle imbarcazioni sono stati messi sotto pressione dalle difficili condizioni e, alla fine, sono stati premiati i galluresi di Ita 318 Nord Est che, condotti da Salvatore Orecchioi e Tonino Chessa, hanno guadagnato la testa della classifica (6 punti; 4 e 2 i loro parziali) precedendo Ita 497 Boomerang di Angelo Usai (timonato da Filippo Masia) al quale non è bastata la vittoria nella prima prova per aggiudicarsi il primo posto in graduatoria (1,6 i parziali). A pari punti (7) con Boomerang si posiziona Ita 241 Libarium di Roberto Dessy (WCCa; 2,5) al quale il timoniere Davide Schintu ha saputo dare una continuità da podio. 
Ita 460 Botta Dritta di Mariolino Di Fraia (7,1) e Ita 431 LNI Carloforte armato e timonato da Davide Gorgerino (5,3) seguono ex aequo a soli due punti dalla vetta della classifica. Una volta rientrate nel porto di Puntaldia (che sta ospitando la manifestazione) le barche sono state velocemente alate per permettere a tutti gli equipaggi di partecipare al pranzo offerto dalla LNI Olbia e ottimamente organizzato dalla LNI S.Teodoro presso il ristorante l’incontro.
Appuntamento a tutti il 22 gennaio per la seconda giornata di regate. Quest’anno, infatti, la prima tappa del nostro Circuito Zonale si articolerà su dodici prove da disputarsi nelle domeniche dell’8 e 22 gennaio, del 5 e 19 febbraio (partenza della prima prova alle ore 11). Saranno ammessi tre scarti rispettivamente alla conclusione della quarta, dell’ottava e della dodicesima regata e durante tutta la manifestazione sarà allestita una sede distaccata della segreteria della LNI Olbia presso il Porto di Puntaldia. La premiazione finale durante la quale saranno premiati i primi tre della classifica generale di tappa e i primi tre del Circuito 2016, si svolgerà domenica 19 febbraio.”


09/01/2017 19:40:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

Il Centro Velico Caprera compie cinquant’anni

E per l’occasione ha presentato oggi a Milano il suo progetto di responsabilita’ ambientale, etica e sociale in partnership con realta' di eccellenza

Roma per 1: la vela "No Frills" di Riva di Traiano fa tendenza

Sette solitari e diciannove equipaggi in doppio. Al momento più della metà della flotta in partenza per la Roma per1/2/Tutti non è in equipaggio

Edd China lascia Affari a 4 Ruote

a nuova produzione americana (Velocity Channel) gli aveva chiesto di non effettuare tutte le riparazioni per risparmiare tempo e soldi. "Questa nuova direzione non mi trova d'accordo, perché penso che venga compromessa la qualità del mio lavoro".

Mini 6.50: Andrea Fornaro vince l’Arcipelago 650 in classe Proto

Di nuovo in coppia col canario Oliver Bravo de Laguna Fornaro sembra soddisfatto di questa prima regata italiana della stagione, nonostante le difficoltà dovute ad una messa a punto avvenuta praticamente in acqua

Marina Cala de’ Medici diventa ora anche palestra di preparazione

Palestra di preparazione per gli armatori che hanno di recente acquistato i loro Mylius e si accingono alle prime prove in mare di regata, in attesa dei prossimi appuntamenti a livello italiano, europeo e mondiale

Tavola rotonda al Porto Marina Cala de’ Medici con l’Assessore regionale Stefano Ciuoffo

Temi cardini integrazione Porto-territorio e del prossimo salone di Viareggio

Morgan IV vince il Campionato Invernale di Vela d'Altura di Bari

Vincitori per la minialtura “Cocò” di Natuzzi Vitantonio con Marco Magrone al timone (CN Bari). A loro si aggiungono i vincitori delle diverse categorie e quelli della classe libera

Fincantieri: a Marghera al via i lavori in bacino per “Nieuw Statendam”

Il blocco dell’unità, lungo 11,3 metri, largo 34,8 e dal peso di 260 tonnellate, fa parte della sezione di centro nave di “Nieuw Statendam”, la cui consegna è prevista alla fine del 2018

Regata Nazionale 420: prima giornata a secco di vento

Il ricordo per il giudice e arbitro di regata Flavio Marendon

Comandanti e designer al Seatec 2017

Alla 15° edizione due delegazioni di comandanti di grandi yacht e di designer, s’incontrano con le aziende espositrici su tematiche comuni e dedicate

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci