martedí, 12 dicembre 2017


ARGOMENTI
IN EVIDENZA

invernale    volvo ocean race    il portodimare    cala de medici    press    regate    vela    campionati invernali    laser    canoa    windsurf    confitarma   

J24

Il J24 La Superba vince l’Invernale di Anzio e Nettuno

il j24 la superba vince 8217 invernale di anzio nettuno
redazione

Nel week end appena concluso, la Flotta J24 di Roma è stata impegnata nelle acque di Anzio nella nona e penultima tappa del 42° Campionato Invernale organizzato dal Circolo della Vela di Roma (http://www.cvroma.com), dal RCCTevere Remo, dalla LNI sez. Anzio, dal Nettuno YC in collaborazione con la Sezione Velica Marina Militare, l’Half Ton Class Italia e la Marina di Nettuno. 
Anche se le vittorie nelle due regate disputate sono andate all’equipaggio ungherese di Hun 1622 Juke Boxe (Miklòs Rauschenberger, Balmaz Litkey, Tamas Peter, Akos Pecsvaradi, Tamas Richter) e a Ita 447 Pelle Nera (armato da Paolo Cecamore -Nettuno YC- ma questa volta timonato dall’attuale campione ungherese J24 Gabor Sallai e non dal campione del mondo 2014 della classe Soling, l'ungherese Farkas Litkey), ITA 416 La Superba, il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare timonato da Ignazio Bonanno in equipaggio con Simone Scontrino, Alfredo Branciforte, Francesco Picaro e Vincenzo Vano, dopo essersi laureato Campione d’Inverno 2016, si è aggiudicato con una giornata d’anticipo anche la vittoria finale del Campionato Invernale 2016-2017.
“Un vento debole che ha inizialmente differito la partenza di un’ora ha comunque permesso alla flotta più numerosa d’Italia di disputare due avvincenti prove.- ha commentato Federico Miccio di Ita 216 Jumping Jack Flash-Alle ore 12, infatti, il Comitato di Regata presieduto da Mario De Grenet, ha posizionato la boa di bolina per 230° e ha dato il via alla prima delle due prove della giornata. Il vento debole e soggetto a continui salti ha messo a dura prova i vari tattici degli equipaggi, ma di certo non ha impensierito il team ungherese Juke Box che, insieme a ITA 447 Pelle Nera, ha preso il largo sul resto della flotta e si è aggiudicato la vittoria della prima prova. La seconda, invece, è cominciata con un richiamo generale che ha costretto il Presidente del CdR a issare bandiera nera per cercare di sedare la flotta sempre più agguerrita. Ed infatti sono stati cinque gli equipaggi che, colti oltre la linea nell’ultimo minuto prima del via, hanno dovuto abbandonare il campo in anticipo. Molto probabilmente le squalifiche dovevano essere di più, visto che il Comitato di Regata ha ritenuto comunque opportuno effettuare nuovamente un richiamo generale e ricominciare le procedure di partenza, questa volta regolare. La seconda regata è stata caratterizzata da un salto di vento a destra di oltre 50 gradi che ha trasformando la prova in una “corsa di cavalli”. Ad avere la meglio, questa volta, è stata ITA 447 Pelle nera, seguita da La Superba ITA 416 e dal sempre più in crescita equipaggio di ITA 458 Enjoy 2 di Luca Silvestri (LNI Anzio).
“E’ stata una domenica caratterizzata da poco vento che ha continuato a saltare- ha spiegato i il timoniere de La Superba, Ignazio Bonanno -Subito dopo il primo richiamo generale, il Comitato ha alzato la bandiera nera. A questo punto la nostra strategia non era di quella vincere ma di tenere un margine di 9 punti con il diretto avversario,  Juke Boxe, rischiando il meno possibile e facendo in modo di vincere il Campionato invernale con una tappa d’anticipo. Alla fine, dopo un terzo e un secondo posto di giornata e avendo totalizzato complessivamente meno della metà dei punti di Juke Boxe, abbiamo matematicamente vinto l’invernale. Siamo molto soddisfatti: il livello quest’anno era piuttosto alto, considerando anche la presenza di due fortissimi equipaggi ungheresi. Adesso il nostro obiettivo è di vincere la prima tappa del Circuito Nazionale della Classe J24 che si svolgerà ad Anzio dal 31 marzo al 2 aprile. La tappa, organizzata dalla sezione di Anzio della Lega Navale Italiana, assegnerà, infatti, il primo pass per il Mondiale del 2018 (la Classe Italiana J24, come paese ospitante, ha diritto a 24 posti).”
La classifica provvisoria dell’Invernale (stilata dopo 15 regate e 3 scarti), oltre a confermare la vittoria di ITA 416 La Superba (15 punti; 2,1,1,1,1,2,3,3,1,1,1,1,1,3,2) vede in seconda posizione Hun 1622 Juke Boxe (32 punti; dnc,dnc,ocs, 3,2,1,1,2,3,5,2,2,6,1,4) e in terza Ita 447 Pelle Nera (34 punti; 1,4,3,4,3,3,10,4,4,3,3,4,3,2,1). Si conferma in quarta posizione Ita 428 Pelle Rossa armato da Gianni Riccobono, con Sergio Strippoli alla tattica (Nettuno YC, 59 punti; 10,5,2,2,dsq,4,13,5,2,ocs,5,3,4,4,bfd) mentre al quinto posto si piazza Ita 210 Cesare Julio di Pietro Massimo Meriggi (LNI Anzio, 78 punti; 8,7,ocs,8,7,5,6,6,13,7,4,7,5,20,8). ITA 191 Raggio Verde armato e timonato da Carmelo Savastano scende al sesto a pari punti (86) con Ita 487 American Passage del Capo Flotta Paolo Rinaldi (LNI Anzio). Il prossimo ed ultimo appuntamento della Flotta J24 romana con il 42° Campionato Invernale è fissato per domenica 12 marzo. Anche il Trofeo Roberto Lozzi, appuntamento articolato su cinque week end e voluto per ricordare l’armatore e timoniere del J24 ITA 428 prematuramente scomparso, si concluderà nel fine settimana dell’11 e 12 marzo. Nella classifica provvisoria (13 prove e 3 scarti) è però l’equipaggio ungherese del J24 Juke Boxe a guidare saldamente la classifica provvisoria con 15 punti seguito da Ita 447 Pelle Nera (21 punti) e da Ita 358 Arpione l’altro J24 della Marina Militare timonato da Michele Potenza (29 punti; Sez. Velica Anzio). Quarto e quinto posto rispettivamente per Ita 428 Pelle Rossa (32 punti) e per Ita 458 Enjoy 2 (42).


28/02/2017 11:43:00 © riproduzione riservata








I PIU' LETTI
DELLA SETTIMANA

La Talisker Whisky Atlantic Challenge

L’oceano Atlantico attraversato a bordo di una canoa che per tutto il corso dell’impresa rappresenta l’unico riparo dalle intemperie e dai pericoli e Solbian realizza un’installazione senza precedenti

Volvo Ocean Race: domani la In-port race di Città del Capo

L'8 dicembrei torna in mare per la In-port race di Città del Capo, dopo che le barche sono state sottoposte a un'attenta manutenzione e i velisti hanno ricaricato le batterie in vista delle prossime, intense, settimane nell'Oceano meridionale

Pershing presenta il nuovo Owner Set by Poltrona Frau

E celebra i primi 10 anni di sodalizio fra due icone del Made in Italy

Invernale Argentario: freddo e maltempo, ma il campionato va avanti

Sabato si è regatato, domenica no. In tutte le divisioni le classifiche sono molto corte e la battaglia in campo è aperta

Fincantieri: varata a Marghera “Nieuw Statendam”

Madrina della cerimonia è stata Anne Marie Bartels, socia élite del programma fedeltà President’s Club di Holland America Line e che da giovane fu tra le prime ad attraversare l’Atlantico da Rotterdam a New York

Dolphin e Meteor animano il 27° Cimento del Garda

La classifica provvisoria è guidata da "Fantastica" di Anna e Giulia Navoni, alla barra Davide Bianchini, team Campione Italiano in carica

Volvo Ocean Race: Dongfeng Race Team vince la In-port di Città del Capo red-line

Secondi dopo una grande rimonta gli spagnoli di MAPFRE, che mantengono la testa della classifica e terzo AkzoNobel

Ultimo appuntamento di Autunno In Mare con la XV Edizione del Trofeo Nicolaiano

Il trofeo Nicolaiano organizzato dal Centro Universitario Sportivo di Bari ha una connotazione speciale inserendosi nell’ampio progetto di grande solidarietà

I vincitori dei Foiling Week Awards 2017

E le barche volanti alla Giraglia 2018

Meteorsharing, il punto al termine della stagione

Cominciata nel modo migliore grazie alla vittoria di Lucia Mauro a bordo di "Gatto Nero" al Cimento Invernale di Desenzano, è proseguita con gli oramai classici Match Race organizzati a Venezia e Jesolo

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e pubblicità.  Approfondisci